Informati su un esame, un trattamento, una prestazione sanitaria

Visita andrologica


La visita andrologica serve ad analizzare lo stato di salute dell’apparato riproduttivo maschile attraverso una serie di esami in grado di stabile la presenza o meno di anomalie funzionali e malattie andrologiche. Grazie alla visita andrologica, infatti, lo specialista aiuta il paziente a prevenire le patologie maschili con la diagnosi precoce e il monitoraggio accurato di specifici sintomi.

La visita comincia con l’anamnesi, la fase in cui l’andrologo rivolge al paziente domande circa le sue abitudini alimentari, sessuali e l’eventuale assunzione di farmaci, in modo da avere un quadro completo circa la sua storia clinica e personale recente e attuale. All’anamnesi segue la vera e propria visita in cui l’andrologo esamina forma, dimensioni e aspetto del pene e dei testicoli servendosi anche della palpazione.

Inoltre, dopo i 50 anni di età la visita andrologica prevede l’esplorazione rettale per escludere la presenza di malattie sia del tratto ano-rettale che della prostata. In base ai risultati emersi dalla visita, l’andrologo può chiedere al paziente di svolgere alcuni esami di laboratorio, come glicemia e assetto lipidico.

La visita andrologica non necessita di alcuna preparazione, e in caso di visita successiva si chiede al paziente di presentare il referto degli esami medici svolti in precedenza.




Cavernosometria

La cavernosometria è un esame invasivo che diagnostica la natura della disfunzione erettile.
Il deficit erettile può avere numerose cause che si possono distinguere in due gruppi: psicologiche e fisiche. Esclusa la presenza di motivazioni psico-neurologiche, la cavernosometria indaga cosa, a livello fisico, ostacola l'erezione.

La fase preliminare dell'esame consiste nell'induzione di un farmaco che stimola l'erezione massima del pene. In questo modo è possibile esaminare come il flusso sanguigno viene intrappolato nei corpi cavernosi e cosa impedisce di mantenere l'erezione. La cavernosometria si esegue con l'anestesia locale, e a questo si possono aggiungere altri esami, come la cavernosografia, che danno una visione completa sulle cause della disfunzione erettile. 



Tag: pene
Specialisti: Andrologia

Da NOTIZIE PER LA SALUTE , BLOG e ATLANTE ANATOMICO

Il profilattico maschile e femminile

Il profilattico o preservativo è uno strumento contraccettivo che ha anche funzioni di protezione nei confronti delle malattie sessualmente trasmissibili.   Utilità...

Stenosi uretrale: restringimento del canale uretrale

La stenosi uretrale è un restringimento del canale uretrale, ossia di quel tratto che convoglia l'urina dalla vescica all'esterno, ed è causato da una crescita del tessuto...

Disfunzione erettile: difficoltà di erezione, di origine sia organica sia psicologica

Le cause della disfunzione erettile sono molteplici e da ascriversi sia alla sfera organica sia a quella psicologica. Tra le cause organiche all'impotenza maschile si ascrivono le malattie...

Induratio penis: malattia del pene

 L'induratio penis plastica è una patologia del pene più frequente negli uomini di mezza età e dalle cause non ancora conosciute. Essa è caratterizzata...




ABCsalute S.r.l. - Registrazione al Tribunale di Milano n. 491 del 24.07.2008 - Copyright 2008-2016
© Tutti i diritti riservati - P.I. 06355610962 - Per Informazioni 02.97383387 - info@abcsalute.it - Direttore

Società a socio unico, soggetta a direzione e coordinamento da parte di axélero S.p.A

Progetto di fusione per incorporazione di abcsalute s.r.l. in axélero S.p.A. ai sensi degli artt. 2501-ter e 2505 c.c.

Aggiornato al 11/12/2016