Guarda gli argomenti della categoria:  

Autore Messaggio
Salvator
Utente di ABCsalute.it
Messaggi: 1
Buongiorno, a seguito di lieve dolore al braccio dx, dolore cervicale nelle giornate umide, con fastidio a livello mandibolare, ho eseguito una TAC C1_c7, dove si evince il seguente quadro:
L'esame TC effettuato con scansioni assiali parallele, nel tratto compreso tra C2 e C7, riprodotto anche con ricostruzioni MPR coronali e sagittali, che mettono in evidenza a livello di:
- C2-C3: lieve protrusione discale che riduce lo spazio epidurale;
- C3-C4: protrusione disco-artrosica che cancella lo spazio epidurale con iniziale lieve appiattimento della faccia anteriore del sacco durale;
- C4-C5: ernia discale mediana, subligamentosa, responsabile di compressione sulla faccia anteriore del sacco durale;
- C5-C6: ernia disco-artrosica che comprime la faccia anteriore del sacco durale, più evidente a sede paramediana sinistra per presenza di grossolano osteofita a "ponte" tra i due somi, con riduzione dei diametri canalari ossei antero-posteriori; marcata riduzione del calibro dei neuroforami, più evidente a destra di entità subtotale;
- C6-C7: disarmonica protrusione disco-artrosica mediana-paramediana destra che cancella lo spazio epidurale e comprime, lievemente, la faccia anteriore del sacco durale;
- C7-D1: regolare aspetto del disco intersomatico.
Rachide in asse.
Parziale e lieve rettilineizzazione della lordosi.
Riduzione in altezza degli spazi discali intersomatici C5-C6 e, in minor misura, di C6-C7. Rimaneggiamenti osteofitari margino-somatici più evidenti in C5 e C6.
R.a.: alcuni centimetrici linfonodi latero-cervicali bilaterali.
Volevo meglio capire la gravità della situazione e se ci possono essere pericoli particolari che richiedono un eventuale intervento chirurgico. Per il momento sto facendo una terapia conservativa coadiuvata da medicina manuale.
Inviato: 16/11/2020, 14:57
 
de divitiis
Esperto di ABCsalute.it
Avatar utente
Messaggi: 100
Gentile utente purtroppo è poco serio esprimere un giudizio professionale senza aver effettuato un esame neurologico ed aver preso visione delle immagini della tac. Il consiglio che le posso dare è che prima di sottoporsi a terapie fisioterapico è più prudente eseguire una Risonanza magnetica cervicale ed una visita neurochirurgica
Cordialmente
OdD
Inviato: 16/11/2020, 15:59

_________________
Prof. Dr Oreste de Divitiis
    80131 NAPOLI (Napoli)
    Via Sergio Pansini
    0817462572
    oreste.dedivitiis@unina.it
 
2 messaggi
Rispondi all’argomento


Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  











NOTIZIE PER LA SALUTE

VERTIGINE CERVICALE

La vertigine cervicale deriva da impulsi incoordinati che vengono inviati al cervello dai muscoli de...

Neck school

La Neck School si occupa della prevenzione e terapia dei dolori cervicali, quindi  letteralment...

Nausea e vomito

Sensazione di totale disturbo e ripugnanza nei confronti del cibo tanto da sollecitare, in contempor...

La cervicale dà disturbi alla vista? La cervicale dà disturbi alla vista?

La cervicalgia, più comunemente detta cervicale, è uno dei disturbi più diffusi tra gli over 45, anc...



TROVA LO SPECIALISTA



ABCsalute S.r.l. ora axélero S.p.A. Copyright 2009 - 2020 ©Tutti i diritti riservati - C.F./Partita IVA IT 07731860966
Sede Legale: via Cartesio, 2 20124 Milano - Cap. Soc. € 68.000,00 i.v - R.E.A. Milano n. 1978319 - N.Telefono +39 02 83623320 - info@axelero.it

Aggiornato al 20/03/2017 - Il sito si finanzia con gli abbonamenti dei medici inserzionisti e non riceve finanziamenti dalla pubblicità o dalla visualizzazione di contenuti commerciali.
Il contenuto editoriale del sito non è influenzato dalle fonti di finanziamento.