Guarda gli argomenti della categoria:  

Autore Messaggio
laura821982
Utente di ABCsalute.it
Messaggi: 2
Buongiorno,
sono una ragazza di 32 anni. Ad agosto dell'anno scorso ho avuto una fitta alla gamba sinistra tipo sciatica, ho riposato dieci giorni con antinfiammatori e ho ripreso a lavorare. Dopodiché sono rientrata al lavoro e ho notato subito che non mi reggevano più entrambe le gambe, con prevalenza della gamba sx. Era evidente una forte debolezza muscolare perché non riuscivo a camminare, peggio ancora scendere e salire le scale. Ho fatto subito una risonanza magnetica al cervello e una visita neurologica, risultate entrambi negative. Mi sono poi rivolta ad un'osteopata che mi ha trovato diverse contratture muscolari a livello dell'anca, e il muscolo piriforme contratto. Per cui mi ha fatto dei massaggi per rilassare la muscolatura delle gambe e mi ha dato degli esercizi per rinforzarla (l'atrofia era evidente). E' stato un continuo lavoro sugli esercizi e successivamente massaggi per le varie contratture che si sono create (all'adduttore, all'abduttore, al gluteo, al flessore, al quadricipite, un po' della dx un po' della sx). Man mano ho recuperato un po' di massa e di forza muscolare riuscendo così a camminare anche se ho ancora tremori a scendere le scale e continue contratture. Nel frattempo, a dicembre dell'anno scorso, ho avuto un problema alla vista (lavoro in ufficio al PC 8h al giorno). Di colpo hanno iniziato a farmi male gli occhi, a sentire secchezza, tirare gli occhi dietro, affaticamento muscolare, fotosensibilità, soprattutto al sinistro. Con il tempo il fastidio si è ridotto ma è ancora presente e invalidante per il mio lavoro. Ho fatto visite oculistiche, esami del campo visivo con esiti negativi. Nel frattempo sempre per la gamba ho fatto un'altra visita neurologica e una elettromiografia con esito : modesta lesione dei nervi sciatici da entrambe le gambe. Ma niente di rilevante. Ho fatto poi un test di isocinetica dal quale è risultata una rilevante debolezza dei flessori , soprattutto il sinistro, nella forza esplosiva ma ancor di più nella resistenza. Ultimamente altro episodio: contrattura di un muscolo della mano, per il fatto che ho scritto molti sms, che perdura da due settimane, ma in remissione. Continuando gli esercizi con l'osteopata per le gambe ho continue contratture, che giornalmente mi bloccano letteralmente, finché lui non mi decontrae con un massaggio. Non so più che pesci prendere. Il neurologo con visita , elettromiografia, e risonanza magnetica, ha escluso patologie gravi come miastenia e sclerosi multipla, ma non capisco perché ho ancora debolezza e continue contratture che mi limitano la vita (in più problema oculare).
Grazie della disponibilità
 
Prof. Dr Alfio Giovanni Patanè
WB995
Medico di ABCsalute.it
Avatar utente
Messaggi: 231
Gentile Signora,
occorrerebbe un consulto più approfondito ed eventualmente nuovi esami RMN con contrasto, ma sempre subordinatamente al parere del neurologo di fiducia.
Grazie per avermi scritto
Cordiali saluti

_________________
Prof. Dr Alfio Giovanni Patanè
    95128 Catania
    Via Caronda 460
    Tel.095/430661
    neurologopatane@email.it
http://www.alfio-g-patane.abcsalute.it
 
laura821982
Utente di ABCsalute.it
Messaggi: 2
Buongiorno,
grazie mille per la sua pronta risposta.
Ieri mi hanno "diagnosticato" per la mia sintomatologia la spasmofilia. Sa cortesemente dirmi quali siano le cure e se secondo lei può essere una diagnosi corretta?

Grazie e saluti
 
Prof. Dr Alfio Giovanni Patanè
WB995
Medico di ABCsalute.it
Avatar utente
Messaggi: 231
E' una buona ipotesi da prendere in considerazione la diagnosi che le è stata posta, le cure sono diverse ed il suo neurologo di fiducia potrà consigliarle quella più opportuna in relazione alla visita clinica.
Cordiali saluti

_________________
Prof. Dr Alfio Giovanni Patanè
    95128 Catania
    Via Caronda 460
    Tel.095/430661
    neurologopatane@email.it
http://www.alfio-g-patane.abcsalute.it
 
Dr Andrea Mazzeo
WB1282
Medico di ABCsalute.it
Avatar utente
Messaggi: 81
Chiama Gratis
Sarebbe anche da approfondire e ricercare la causa della lesione bilaterale del nervo sciatico, anche se modesta è comunque una lesione che va studiata maggiormente. Ernie dei dischi intervertebrali a livello lombo-sacrale?

_________________
Dr Andrea Mazzeo
    00162 Roma
    Via Michele di Lando 26 int. 2
    Tel.
    aemme4026@gmail.com
http://www.andreamazzeo.abcsalute.it
 
5 messaggi
Rispondi all’argomento


Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  





ESAMI O PRESTAZIONI MEDICHE CORRELATE

Visita geriatrica

La visita geriatrica è una visita medica consigliata alle persone che hanno superato i 65 anni di età. Il geriatra effettua un normale controllo medico del tutto simile alle visite specialistiche di a...







NOTIZIE PER LA SALUTE

Crampi muscolari

Si definiscono così le contrazioni involontarie dei muscoli scheletrici, specie degli arti inferiori...

La neurostimolazione per le contratture muscolari

Le contratture muscolari possono essere trattate con apparecchio elettromedicale che utilizza segnal...

Cervicale: quali sono i possibili trattamenti? Cervicale: quali sono i possibili trattamenti?

La cervicale è un disturbo molto diffuso e non sempre facile da risolvere. Per questo abbiamo chiest...

Distrofia muscolare: famiglia di malattie ereditarie che portano a una progressiva atrofia muscolare Distrofia muscolare: famiglia di malattie ereditarie che portano a una progressiva atrofia muscolare

La distrofia muscolare è una malattia ereditaria di origine genetica, conseguenza di un error...



TROVA LO SPECIALISTA

Dr Mariella Agresti

Il Neurologo a Grosseto Dr Mariella Agresti, dopo oltre 30 anni di esperienza os...



ABCsalute S.r.l. ora axélero S.p.A. Copyright 2009 - 2021 ©Tutti i diritti riservati - C.F./Partita IVA IT 07731860966
Sede Legale: via Cartesio, 2 20124 Milano - Cap. Soc. € 68.000,00 i.v - R.E.A. Milano n. 1978319 - N.Telefono +39 02 83623320 - info@axelero.it

Aggiornato al 20/03/2017 - Il sito si finanzia con gli abbonamenti dei medici inserzionisti e non riceve finanziamenti dalla pubblicità o dalla visualizzazione di contenuti commerciali.
Il contenuto editoriale del sito non è influenzato dalle fonti di finanziamento.