Guarda gli argomenti della categoria:  

Autore Messaggio
Nightsy
Utente di ABCsalute.it
Messaggi: 2
Salve a tutti, forse risulterò un po' allarmista ma ho sentito che in Italia ci sono nuovamente parecchi casi di tubercolosi, malattia infettiva che pensavo fosse stata debellata… è vero che la malattia si può contrarre con un starnuto o un colpo di tosse di una persona infetta? È vero che non ci si ammala subito e che la malattia può rimanere quiescente per anni? Quali sono i sintomi che dà la tubercolosi? Ritenete che sia opportuno vaccinarsi? In quale stagione è meglio fare il vaccino? Grazie
 
1 messaggio
Rispondi all’argomento


Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  





ESAMI O PRESTAZIONI MEDICHE CORRELATE

Visita pneumologica

La visita pneumologica valuta la presenza di anomalie funzionali e patologie acute e croniche dell’apparato respiratorio. Il pneumologo comincia la visita con l’anamnesi del paziente per conoscere le ...

Visita Medicina Interna

L'internista è un medico che ha numerose competenze multidisciplinari tali da consentirgli di valutare patologie complesse e multifattoriali che, normalmente, necessitano dell'intervento di altrettant...







NOTIZIE PER LA SALUTE

TUBERCOLOSI PRIMARIA PROGRESSIVA

In alcuni casi la tubercolosi polmonare primaria può progredire a tutto il polmone dando vita...

Nuovo test per la tubercolosi

Vi sono "portatori" di tubercolosi che non sanno di esserlo perché la TBC non dà sinto...

TUBERCOLOSI SECONDARIA

Quando i batteri rimangono nell'organismo inattivi e quiescenti, possono quando le condizioni divent...

TUBERCOLOSI POLMONARE PRIMARIA

La tubercolosi polmonare primaria può risolversi spontaneamente perché il sistema immu...



TROVA LO SPECIALISTA



ABCsalute S.r.l. ora axélero S.p.A. Copyright 2009 - 2019 ©Tutti i diritti riservati - C.F./Partita IVA IT 07731860966
Sede Legale: via Cartesio, 2 20124 Milano - Cap. Soc. € 68.000,00 i.v - R.E.A. Milano n. 1978319 - N.Telefono +39 02 83623320 - info@axelero.it

Aggiornato al 20/03/2017 - Il sito appartiene a un'azienda privata e si finanzia con gli abbonamenti dei medici inserzionisti