Il corpo umano vive grazie all’acqua

clicca per votare







Scritto da

Rachele Sardella


Pubblicato il 29/11/2011

Modificato il 29/11/2011

L'acqua è la principale componente del nostro corpo perché costituisce più della metà del suo peso.

Tutti gli organismi viventi dipendono dall'acqua e ne contengono in quantità elevata: senz'acqua quindi non c'è vita e la qualità dell'acqua determina la qualità della vita. 

 

A ciascuno la sua acqua. Il contenuto in acqua del corpo ha notevoli differenze che dipendono dall'età, dalla costituzione e dal tipo di alimentazione.

I nostri organi e i nostri tessuti contengono acqua in modo diverso: i giovani sono intrisi d'acqua soprattutto nei loro tessuti molli, nella pelle e nei tessuti connettivi sottocutanei.

Con il procedere dell'età il livello d'acqua si riduce gradualmente passando dal 75-85% nel bambino piccolo a circa il 50% nella terza età. 

 

L'acqua e l'età. Questa differenza è evidente negli anziani la cui pelle si presenta più secca e meno elastica, i loro tessuti sono meno lisci e mantengono tracce evidenti a lungo anche solo per la pressione di un pollice.

È l'età anagrafica a determinare l'età biologica dell'intero organismo e quindi anche della pelle.

Le ossa contengono anch'esse acqua ma in modo assai limitato rispetto ai tessuti molli. 

 

L'acqua e le cellule. Dal 40% al 50% dell'acqua corporea umana, indipendentemente dalla sua quantità complessiva, è contenuto all'interno delle cellule e costituisce il cosiddetto liquido intracellulare; circa il 20% del totale si trova negli interstizi tra le cellule: è il liquido extracellulare.

L'acqua contenuta nelle cellule ha caratteristiche particolari: non si tratta infatti solo di ossigeno e idrogeno (H2O) ma anche di potassio e di sodio. L'equilibrio tra queste due sostanze è fondamentale per il metabolismo. 

 

L'acqua come vettore. L'acqua ha anche la funzione di trasportare i principi nutritivi in tutte le cellule, di favorire la digestione, di garantire la termoregolazione (nella quale ha un ruolo importante in quanto sudorazione), di trasportare le scorie fuori dal nostro organismo utilizzando gli organi emuntori ed escretori. 

 

L'acqua che ammortizza. Una particolare funzione dell'acqua è quella di fare da ammortizzatore negli organi più delicati quali l'occhio, l'orecchio interno e il cervello. Questi sono infatti ricchi d'acqua o addirittura circondati da acqua o collocati su un cuscinetto d'acqua. 

 

L'acqua che beviamo non ha quindi solo la funzione di dissetarci o rinfrescarci ma di penetrare nel nostro organismo per svolgervi un gran numero di ruoli insostituibili.



Fonti:

Elementi di idrologia medica per il corso di idrologia e climatologia medica - Roberto Gualtierotti - Edizioni Libreria dello Studente, Milano, 1974

Manuale di medicina termale - Agostini, G - Archimedica Editori, Torino, 2000





Commenti

Attenzione per poter inviare il tuo commento devi effettuare l'accesso con le tue credenziali oppure Registrati
Commenta anche tu

lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. ora axélero S.p.A. Copyright 2009 - 2017 ©Tutti i diritti riservati - C.F./Partita IVA IT 07731860966
Sede Legale: via Cartesio, 2 20124 Milano - Cap. Soc. € 68.000,00 i.v - R.E.A. Milano n. 1978319 - N.Telefono +39 02 84161616 - info@axelero.it

Aggiornato al 29/05/2017