Indietro

La composizione dell’acqua è ricca di varianti

clicca per votare







Scritto da

Rachele Sardella


Pubblicato il 30/11/2011

Modificato il 30/11/2011

La composizione dell'acqua naturale. L'acqua è rappresentata dalla formula chimica H2O: 2 atomi di Idrogeno e 1 di Ossigeno.

Ma l'acqua dolce che troviamo sulla terra (pozzi fiumi, sorgenti, laghi, ecc) non è composta solamente da queste due sostanze; infatti contiene anche batteri, minerali inorganici, metalli pesanti, idrocarburi e altri elementi inquinanti. 

La ragione è evidente. L'acqua durante il suo ciclo naturale incontra infatti rocce, piante, animali, terreni inquinati, onde elettromagnetiche, sostanze radioattive ed elementi chimici e fisici di ogni tipo. 

 

L'acqua pura. Nella ricerca dell'acqua pura si devono considerare tutti questi fattori tenendo presente che meno componenti indesiderati si trovano in essa, migliore è la sua qualità.

Per trovare una composizione dell'acqua il più possibile pura è opportuno eseguire le seguenti analisi:

1. analisi biologica, per determinare i batteri, i virus e i funghi;
2. analisi organica, per determinare gli erbicidi, insetticidi ecc (derivanti in gran parte dall'agricoltura)
3. analisi chimico-fisica, per determinare i minerali inorganici e i metalli pesanti;
4. analisi radioattiva, per individuare i componenti dotati di radioattività;
5. analisi energetico-bioelettronica, per determinare la quantificazione energetica.

 

La qualità dell'acqua. Tanto più ridotte sono le quantità rilevate dalle analisi tanto più elevata è la qualità dell'acqua.

Va inoltre tenuto presente che l'acqua sana è solo l'acqua naturale di sorgente, e non quella trattata con procedimenti di purificazione.

Infatti l'estrazione chimica o fisica di elementi inquinanti non purifica l'acqua: i dati negativi degli elementi eliminati (probabilmente mai del tutto) rimangono comunque registrati in essa.

Infine le acque trattate non hanno la potenza vitale che sgorga dalla sorgente e che rappresenta il valore più significativo dell'acqua naturale. 

 

L'illusoria formula della composizione dell'acqua. Considerare l'acqua semplicemente come H2O è quindi deviante perché le numerose sostanze microbiologiche o chimiche presenti in essa la rendono ricca di varianti.

Un sorso d'acqua, oltre agli atomi di idrogeno e di ossigeno, immette nel nostro organismo anche una pluralità di sostanze chimiche e minerali che soltanto di rado sono sostanze nutrienti.

Quasi sempre questi elementi agiscono sull'organismo come stimoli da cui provengono reazioni, perciò quando queste sostanze non vengono purificate all'interno dell'organismo e successivamente espulse, possono emergere patologie specifiche come la gotta, i calcoli renali, l'invecchiamento precoce, l'arteriosclerosi, le calcificazioni articolari e molte altre ancora.



Fonti:

Elementi di idrologia medica per il corso di idrologia e climatologia medica - Roberto Gualtierotti - Edizioni Libreria dello Studente, Milano, 1974

Manuale di medicina termale - Agostini, G - Archimedica Editori, Torino, 2000





Commenti

Attenzione per poter inviare il tuo commento devi effettuare l'accesso con le tue credenziali oppure Registrati
Commenta anche tu

lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. ora axélero S.p.A. Copyright 2009 - 2017 ©Tutti i diritti riservati - C.F./Partita IVA IT 07731860966
Sede Legale: via Cartesio, 2 20124 Milano - Cap. Soc. € 68.000,00 i.v - R.E.A. Milano n. 1978319 - N.Telefono +39 02 84161616 - info@axelero.it

Aggiornato al 25/05/2017