Senza acqua il corpo umano non vive

clicca per votare







Scritto da

Rachele Sardella


Pubblicato il 01/12/2011

Modificato il 01/12/2011

Senza acqua, presenza fondamentale per l'organismo, la morte sopraggiunge nell'arco di pochi giorni. 

 

Senza acqua nessuna funzione vitale. L'acqua infatti svolge numerose attività essenziali:

- Scioglie numerose sostanze chimiche
- Regola il volume cellulare e la temperatura corporea
- Favorisce i processi della digestione
- Consente il trasporto delle sostanze nutritive
- Rimuove le scorie metaboliche. 

 

L'organismo umano non vive senza acqua. I compartimenti vitali dell'organismo sono liquidi e separati tra loro da membrane semipermeabili.

Ad esempio le membrane cellulari, semipermeabili, impediscono il contatto diretto tra il liquido intracellulare e il liquido interstiziale (liquido extracellulare).

Per l'organismo è fondamentale mantenere costanti alcune caratteristiche interne al variare di quelle esterne, quali temperatura, pressione e volume dei due compartimenti intracellulare e interstiziale (omeostasi).

 

Percentuale dell'acqua corporea rispetto al peso

 

Bambino

Uomo

Donna

Magro

80%

65%

55%

Normale

70%

60%

50%

Grasso

65%

55%

45%

L'acqua corporea è distribuita principalmente nel tessuto non adiposo e costituisce circa il 72% della massa magra

 

 

Il liquido intracellulare. In condizioni normali il liquido interstiziale e quello intracellulare sono isotonici, cioè hanno la stessa concentrazione molecolare.

Se la concentrazione delle sostanze disciolte fosse maggiore nel liquido intracellulare, la cellula si gonfierebbe per osmosi, mentre nella situazione opposta la cellula tenderebbe a raggrinzirsi.

Entrambe le circostanze sarebbero comunque gravemente lesive per le strutture cellulari. 

 

Il plasma. Il volume del plasma in rapporto al sesso, al peso e alla superficie corporea deve essere mantenuto costante dall'acqua fisiologica a garanzia di una buona funzionalità cardiaca.

Per ottenere questo risultato occorre che il bilancio fra le entrate e le uscite di acqua sia in pareggio.



Fonti:

Elementi di idrologia medica per il corso di idrologia e climatologia medica - Roberto Gualtierotti - Edizioni Libreria dello Studente, Milano, 1974

Manuale di medicina termale - Agostini, G - Archimedica Editori, Torino, 2000





Commenti

Attenzione per poter inviare il tuo commento devi effettuare l'accesso con le tue credenziali oppure Registrati
Commenta anche tu

lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. ora axélero S.p.A. Copyright 2009 - 2017 ©Tutti i diritti riservati - C.F./Partita IVA IT 07731860966
Sede Legale: via Cartesio, 2 20124 Milano - Cap. Soc. € 68.000,00 i.v - R.E.A. Milano n. 1978319 - N.Telefono +39 02 84161616 - info@axelero.it

Aggiornato al 27/05/2017