Acqua minerale perché berla

clicca per votare







Scritto da

Rachele Sardella


Pubblicato il 12/12/2011

Modificato il 12/12/2011

Acqua minerale perché. Per dimagrire. L'acqua favorisce il metabolismo e aiuta a sentirsi sazi.

Sostituire le bevande caloriche e bere un bicchiere d'acqua prima dei pasti riduce l'appetito quando si è sovrappeso.

L'acqua molto fredda aiuta a dimagrire perché impone al corpo di lavorare per scaldare l'acqua bruciando qualche caloria in più. Però bisogna stare attenti alle congestioni. 

 

Acqua minerale perché. Aumenta l'energia fisica. La carenza di acqua produce stanchezza perché l'acqua aiuta il trasporto di ossigeno e di altri nutrienti nel sangue essenziali per le cellule.

Se l'acqua bevuta è sufficiente, il cuore non deve lavorare duramente per pompare il sangue troppo denso in tutto il corpo. 

 

Acqua minerale perché. Riduce lo stress. L'85% del tessuto cerebrale è composto di acqua: la disidratazione influisce quindi sia sul corpo che sulla mente e basta avvertire un po' di sete per essere all'inizio della disidratazione.

Per evitare lo stress è buona cosa bere frequentemente un po' d'acqua minerale. 

 

Contribuisce al tono muscolare. Bere acqua minerale aiuta a prevenire i crampi muscolari e lubrifica le articolazioni.

Una buona idratazione consente di esercitare più a lungo e con più intensità uno sforzo muscolare. 

 

Nutre la pelle. La disidratazione rende più profonde le rughe e le imperfezioni della pelle.

L'acqua è la più importante crema di bellezza naturale perché idrata le cellule della pelle donando al viso un aspetto più giovane e tonico.

Inoltre l'acqua minerale libera la pelle dalle impurità e migliora la circolazione del sangue, lasciando il volto pulito, chiaro e luminoso. 

 

Fa digerire. Insieme con le fibre, l'acqua è essenziale per una buona digestione.

L'acqua minerale aiuta a sciogliere le particelle dei rifiuti che passano così senza problemi attraverso il tubo digerente.

La disidratazione al contrario rende stitici. 

 

Riduce i calcoli renali. La presenza di dolorosi calcoli renali è in aumento perché le persone, bambini compresi, non bevono acqua a sufficienza e sopratutto acqua minerale.

L'acqua minerale infatti diluisce i sali minerali presenti nelle urine dove altrimenti si formano i cristalli solidi conosciuti come calcoli renali.

Solo in Italia esistono acque particolari (rarissime) che contengono l'acido umico che disintegra anche i calcoli renali più duri. 

 

Bere abbastanza acqua: ma quanta? Un tempo nei paesi anglosassoni si parlava della regola 8x8. Cioè bere al giorno 8 bicchieri da 8 once (1 oncia è circa 28 grammi).

Attualmente la quantità raccomandata varia da 1 litro e mezzo a 2 al giorno.

Esistono categorie di persone per le quali è molto importante avere un consumo elevato di acqua: gli atleti e chi in generale suda abbondantemente, gli anziani, chi vive in climi caldi e secchi, chi soffre di calcoli renali. 

 

L'equilibrio idrico. È fondamentale per il benessere fisico e psichico, deve quindi essere assolutamente mantenuto osservando con attenzione poche regole dettate dal buon senso.

L'acqua minerale, classificata e riconosciuta per legge, non solo contribuisce ad avere un costante e giusto rapporto tra peso corporeo e acqua ma fornisce anche un apporto di sostanze chimiche indispensabili.

L'acqua filtrata, depurata, disinfettata o addirittura distillata, non ha queste proprietà.

Non basta quindi garantirsi che l'acqua che si beve sia batteriologicamente incontaminata, ma dobbiamo adoperarci perché sia anche mineralizzata e risulti quindi essere un vero e proprio nutrimento e una barriera difensiva contro i pericoli ambientali.



Fonti:

Elementi di idrologia medica per il corso di idrologia e climatologia medica - Roberto Gualtierotti - Edizioni Libreria dello Studente, Milano, 1974

Manuale di medicina termale - Agostini, G - Archimedica Editori, Torino, 2000





Commenti

Attenzione per poter inviare il tuo commento devi effettuare l'accesso con le tue credenziali oppure Registrati
Commenta anche tu

lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. - Registrazione al Tribunale di Milano n. 491 del 24.07.2008 - Copyright 2008-2017
© Tutti i diritti riservati - P.I. 06355610962 - Per Informazioni 02.97383387 - info@abcsalute.it - Direttore

Società a socio unico, soggetta a direzione e coordinamento da parte di axélero S.p.A

Progetto di fusione per incorporazione di abcsalute s.r.l. in axélero S.p.A. ai sensi degli artt. 2501-ter e 2505 c.c.

Aggiornato al 20/02/2017