Acqua potabile: ha diverse origini

clicca per votare







Scritto da

Rachele Sardella


Pubblicato il 12/12/2011

Modificato il 12/12/2011

Le origini dell'acqua potabile. L'acqua che beviamo può avere diverse origini e non tutte ci assicurano che sia salubre. Essa può essere: 

 

Acqua di sorgente. Sgorga naturalmente in superficie e deve essere raccolta solo in primavera o attraverso un foro praticato nello strato di alimentazione.

Se viene utilizzato un qualche mezzo per raccoglierla, per poter essere definita "di sorgente" l'acqua deve comunque avere la stessa composizione e qualità di quella che fluisce naturalmente in superficie. Come acqua potabile non ha tuttavia nessuna garanzia batteriologica. 

 

Acqua da pozzo artesiano. L'acqua può provenire da una falda acquifera - strato poroso di roccia, sabbia e terra - che si trova sotto pressione da parte dei circostanti strati superiori di roccia o argilla.

Questa pressione, chiamata "artesiana", spinge l'acqua sopra il livello della falda acquifera e a volte fino alla superficie.

Un tempo si usava un tubo conficcato nel terreno e l'acqua, spesso trovata dal rabdomante, zampillava spontaneamente tra gli applausi degli astanti.

Nonostante le convinzioni tradizionali, non c'è alcuna garanzia che le acque di un pozzo artesiano siano più pulite di altre acque sotterranee. 

 

Acqua di pozzo. Proviene da un foro praticato nel terreno, che attinge da una falda acquifera.

Quest'acqua opportunamente depurata può essere utilizzata come ingrediente nelle bevande, come succhi di frutta diluiti o per le bevande etichettate come contenenti acqua frizzante. 

 

Acqua della rete idrica. È l'acqua potabile cosiddetta "del rubinetto" che è di solito trattata prima di essere immessa nella rete di distribuzione.

Le forme di trattamento possono essere, tra le altre: 

- Distillazione. In questo processo l'acqua si trasforma in vapore e poiché i minerali sono troppo pesanti per vaporizzarsi si depositano e vengono eliminati prima che il vapore si ricondensi in acqua. 

- Osmosi inversa. L'acqua è forzata attraverso delle membrane per rimuovere i minerali presenti.

 L'acqua scorre attraverso filtri che rimuovono le particelle più grandi di un micron di dimensione, come il Cryptosporidium, un protozoo parassita.

- Ozonizzazione. Gli imbottigliatori evoluti di tutti i tipi di acque utilizzano il gas ozono, un agente antimicrobico, per disinfettare l'acqua al posto del cloro, perché il cloro può lasciare residui che alterano il gusto e l'odore all'acqua.

Alcune acque trattate mediante distillazione, osmosi inversa, o altro procedimento idoneo, vengono imbottigliate e si trovano in commercio con la dicitura internazionale di acqua depurata. 

 

Quando l'acqua potabile è acqua minerale. Quando proveniente da una fonte sotterranea che contiene in totale almeno 250 parti per milione di solidi disciolti.

Questi minerali e oligoelementi devono provenire dalla stessa sorgente e non possono essere aggiunti in seguito.

L'acqua minerale da tavola, per definizione di legge, deve essere naturale e non aver quindi subito alcun trattamenti, salvo quelli fisici di eliminazione o aggiunta di anidride carbonica.



Fonti:

Elementi di idrologia medica per il corso di idrologia e climatologia medica - Roberto Gualtierotti - Edizioni Libreria dello Studente, Milano, 1974

Manuale di medicina termale - Agostini, G - Archimedica Editori, Torino, 2000





Commenti

  • il 09/08/2013

    pasqualemerlino ha commentato:


    Buongiorno. Mi chiamo Pasquale Merlino, sono un perito chimico e da anni mi occupo di acqua potabile ed acque minerali. Sul mio sito http://pasqualemerlino.it ho postato dei video cercando di chiarire lo stato attuale delle cose e le soluzioni su acque potabili, acque minerali, normative e tecnologie per il trattamento acqua e l'uso libero e consapevole dell'acqua di rubinetto (trattamento, gasatura, filtraggio, arricchimento con ossigeno, UV e altro ancora).

Attenzione per poter inviare il tuo commento devi effettuare l'accesso con le tue credenziali oppure Registrati
Commenta anche tu

lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. ora axélero S.p.A. Copyright 2009 - 2017 ©Tutti i diritti riservati - C.F./Partita IVA IT 07731860966
Sede Legale: via Cartesio, 2 20124 Milano - Cap. Soc. € 68.000,00 i.v - R.E.A. Milano n. 1978319 - N.Telefono +39 02 84161616 - info@axelero.it

Aggiornato al 24/10/2017