Psoriasi: cure termali con acque solfuree

clicca per votare







Scritto da

Rachele Sardella


Pubblicato il 23/12/2011

Modificato il 23/12/2011

Psoriasi e cure termali. Esiste indubbiamente uno stretto e positivo rapporto quando si utilizzano le acque solfuree.

La psoriasi è una diffusa patologia cronica della pelle, dovuta all’abnorme proliferazione delle cellule cutanee superficiali, che porta conseguenze gravi sulla vita di relazione delle persone causando depressione e persino gravi malattie invalidanti.

 

Le varie forme di psoriasi. Dal punto di vista clinico esistono forme diverse di psoriasi:

-         a placche

-         guttata

-         pustolosa

-         invertita 

-         eritrodermica. 

 

Come si manifesta la psoriasi. Vede in particolare la comparsa di lesioni, di papule, di placche e desquamazioni della pelle in determinate parti del corpo, come gomito, ginocchio, cuoio capelluto e zona lombo-sacrale.

Talvolta queste degenerazioni cutanee si manifestano anche nell’area dei genitali, sulla pianta dei piedi e sul palmo delle mani e nella metà dei casi si presentano anche con attacchi alle unghie.

Queste formazioni infiammatorie e iperproliferative, anche se si riesce ad attenuarle, scatenano comunque delle recidive.

La psoriasi, a quanto sembra, è dovuta allo stress, all’ansia, all’abuso di alcol e di fumo oltre ad un regime alimentare insano e squilibrato, con repentini aumenti e diminuzioni di peso.

Spesso questa frustrante patologia viene definita come un’affezione psicosomatica dai contorni ancora misteriosi e quindi di difficile eziologia.

Si tratta di un disturbo non infettivo, infiammatorio, cronico e probabilmente genetico, che colpisce la cute in diverse parti del corpo con una desquamazione epiteliale irrefrenabile, per curare il quale non si conosce un metodo definitivo.

 

Profilassi della psoriasi. Sebbene non esistano cure per sconfiggere nitidamente la psoriasi, nonostante gli sforzi della ricerca medica, tuttavia, poiché la frustrazione generata da questa affezione è spesso grave e insostenibile, per attenuarla o almeno contenerla, si ricorre a cure farmacologiche che prevedono l'utilizzo di farmaci cortisonici e della fototerapia.

Purtroppo queste cure hanno, a lungo andare, forti controindicazioni ed evidenti effetti collaterali.

Esporsi al sole può migliorare il quadro clinico ma l'esposizione deve essere molto graduale evitando assolutamente le scottature che hanno invece l'effetto opposto.

 

Psoriasi e cure termali. Nonostante una considerazione piuttosto pessimistica degli esiti terapeutici, la pelle affetta da psoriasi può trarre evidenti benefici dalle cure termali che, non solo stimolano la rigenerazione ectodermica, sedano l'eventuale prurito e decongestionano la zona interessata, ma la possono anche sconfiggere.

La prepotente diffusione della malattia che ha sollecitato nuovi e sempre più approfonditi studi idrotermali, ha consentito di identificare le acque e le terapie idonee per questa mortificante moltiplicazione selvaggia delle cellule cutanee.

 

Le acque solfuree. Le cure termali della psoriasi utilizzano acque solfuree e acque oligominerali bicarbonate - calciche e magnesiache.

Il beneficio è rapido quando la cura viene effettuata in alcune terme specializzate (es. Terme di Comano) e interessa tutte le forme anche quelle più acute.

Per le forme più lievi sono sufficienti le acque solfuree di qualsiasi stazione termale che le renda disponiibili.

Il ciclo di cura prevede, secondo la valutazione di un medico dermatologo termalista, la balneoterapia (in piscina termale e a temperature intorno a 35-38°C) e impacchi di fango maturo.

Utile anche l’integrazione con cure termali complementari, come massaggi, solarium e ginnastica in acqua.

Le stesse acque solfuree curano anche la dermatite atopica, la dermatite seborroica, l’eczema e le allergie dei bambini.



Fonti:

Elementi di idrologia medica per il corso di idrologia e climatologia medica - Roberto Gualtierotti - Edizioni Libreria dello Studente, Milano, 1974

Manuale di medicina termale - Agostini, G - Archimedica Editori, Torino, 2000





Commenti

Attenzione per poter inviare il tuo commento devi effettuare l'accesso con le tue credenziali oppure Registrati
Commenta anche tu

lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. ora axélero S.p.A. Copyright 2009 - 2017 ©Tutti i diritti riservati - C.F./Partita IVA IT 07731860966
Sede Legale: via Cartesio, 2 20124 Milano - Cap. Soc. € 68.000,00 i.v - R.E.A. Milano n. 1978319 - N.Telefono +39 02 84161616 - info@axelero.it

Aggiornato al 23/10/2017