Riabilitazione: facilitata dai trattamenti termali

clicca per votare







Scritto da

Rachele Sardella


Pubblicato il 27/12/2011

Modificato il 27/12/2011

Riabilitazione  e trattamenti termali. I contenuti medico - scientifici e le tecnologie per la riabilitazione  funzionale sono in continua espansione, sia per la casistica sempre più complessa sia per l’interesse crescente per le acque termali. 

 


La riabilitazione termale. Per una tradizione bi-millenaria, l’ambiente termale è il luogo ideale per approfondire la diagnosi del mal di schiena cronico e per trovare la soluzione sicura e definitiva. L’esperienza termale nelle malattie reumatiche, le verifiche scientifiche sull’efficacia delle cure naturali, la totale assenza di sostanze intossicanti e la facilità delle terapie, hanno decretato il primato dei trattamenti termali nella riabilitazione articolare.

L’efficacia dell’acqua termale idonea e dei cicli di cura attentamente prescritti dal medico termale, consentono in modo evidente di superare l’artrosi e l’osteoporosi.

Questo importante risultato terapeutico è anche favorito dagli ambienti delle stazioni termali, unici e particolarmente confortevoli, e al tempo a disposizione da dedicare a sé stessi.

 

Il mal di schiena. Un esempio significativa del rapporto tra riabilitazione e i trattamenti termali è senza dubbio la più frequente malattia del mondo: il mal di schiena. Questa patologia, nelle sue varianti tipiche del dolore cervicale e lombare, è il disturbo che si tenta di risolvere con la più ampia scelta di terapie farmacologiche spesso inefficaci e intossicanti. Con i trattamenti termali tutto è più semplice.

Il programma per il mal di schiena. Nell’ambito dell’efficacia del rapporto tra riabilitazione e trattamenti termali, si può schematizzare un esempio di cura presente in quasi tutte le stazioni termali italiane nei seguenti termini:

-         visita specialistica termale e fisiatrica, valutazione dietologica (stato nutrizionale ed errori alimentari), valutazione della postura (podoscopia), valutazione dell’equilibrio (pedana stabilometrica), valutazione della massa ossea (ultrasonografia)

-         6 fangoterapie e 6 bagni termali terapeutici ozonizzati

-         6 sedute di idrokinesi individuale da 25 minuti

-         6 sedute di rieducazione posturale o terapia antalgica da 25 minuti

-         6 massaggi decontratturanti da 30 minuti

-         6 sedute di kinesiterapia vertebrale collettiva da 30 minuti

-         ginnastica riabilitativa in piscina termale (secondo la prescrizione).

 

Riabilitazione motoria e trattamenti termali. Il mal di schiena provoca inevitabili difficoltà nella motricità per cause muscolari o articolari, postumi di infortuni, esiti di interventi.

Queste condizioni richiedono, per poter essere superate in modo corretto, l’aiuto di specialisti.

Con l’aiuto del personale professionale presente in tutte le terme italiane è possibile effettuare una serie di trattamenti che, grazie anche all’uso dell’acqua termale appropriata, sono in grado di ridurre al minimo il tempo di recupero funzionale e di quello per riacquistare la massima indipendenza di movimento.



Fonti:

Elementi di idrologia medica per il corso di idrologia e climatologia medica - Roberto Gualtierotti - Edizioni Libreria dello Studente, Milano, 1974

Manuale di medicina termale - Agostini, G - Archimedica Editori, Torino, 2000





Commenti

Attenzione per poter inviare il tuo commento devi effettuare l'accesso con le tue credenziali oppure Registrati
Commenta anche tu

lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. ora axélero S.p.A. Copyright 2009 - 2017 ©Tutti i diritti riservati - C.F./Partita IVA IT 07731860966
Sede Legale: via Cartesio, 2 20124 Milano - Cap. Soc. € 68.000,00 i.v - R.E.A. Milano n. 1978319 - N.Telefono +39 02 84161616 - info@axelero.it

Aggiornato al 29/05/2017