Indietro

La diagnosi precoce del cancro è importante

clicca per votare







Scritto da

Scripta Firenze Agenzia di comunicazione


Pubblicato il 16/09/2015

Modificato il 31/08/2010

La diagnosi precoce del cancro è uno degli obiettivi più importanti delle medicina preventiva e il Medico Legale ha una rilevante funzione nell’ambito della programmazione e del controllo di tutte le iniziative sociali che vanno in questa direzione.

 

La diagnosi precoce del cancro in tempi rapidi. È ragionevole che tutti i pazienti con sintomi di sospetta natura neoplastica possano avere una visita specialistica e una diagnosi rapida dell’effettiva situazione clinica. A proposito del ritardo diagnostico è bene sottolineare che:
1. gran parte di questo ritardo diagnostico è determinato dal tempo che intercorre tra la prima visita e la diagnosi
2. il "peso" di questo ritardo per i pazienti - in termini di incertezza e ansia - è considerevole.
La riduzione del tempo diagnostico è quindi uno degli aspetti importanti nel miglioramento dell'assistenza oncologica.

 

Il Distretto sanitario regionale è il contesto operativo di competenze e servizi che esercita un ruolo di primo piano nella gestione dell'iter diagnostico dei pazienti (medicina generale, specialistica e diagnostica extraospedaliera) ed è il soggetto del coordinamento con i dipartimenti e i servizi ospedalieri secondo il Decreto legislativo 229 del 19/9/1999.

 

L'informazione e le esigenze del paziente. Nell’ambito della prevenzione la gravità potenziale delle patologie cancerogene impone una particolare attenzione riguardo all’informazione.
- Un aspetto importante è la comunicazione con il paziente, occorre infatti evitare che la sua immissione nel percorso di accesso urgente allo specialista sia vista come ulteriore elemento di ansia e stress psicologico.
Al momento della decisione di inviare il paziente alla visita specialistica urgente, gli operatori devono prevedere un tempo necessario per rassicurare lui o lei o i suoi familiari, sottolineando che la procedura non implica in alcun modo un diagnosi certa di tumore.
- La comunicazione con il paziente è importante anche perché l'obiettivo di ridurre il più possibile l'intervallo, tra prima visita orientativa e visita specialistica, deve essere adattato alle esigenze specifiche del singolo paziente.
Quest'ultimo deve quindi essere reso disponibile ad accettare che la visita sia un’opportunità offerta dai servizi sanitari e non un obbligo cui ottemperare.

 

La diagnosi precoce nella popolazione. Una diagnosi precoce di cancro nella popolazione è ottenibile con l'offerta di partecipazione a campagne di screening o di rilievo diretto indiscriminato. Queste sono in pratica l'applicazione sistematica di un test al fine di identificare soggetti che sono sufficientemente a rischio per una specifica malattia da meritare ulteriori indagini di approfondimento.
In sostanza i presupposti alla base dell'offerta di un test con uno screening oncologico a una popolazione sono che:
- sia possibile identificare la neoplasia, se presente, quando è ancora asintomatica;
- che questa anticipazione della diagnosi si traduca in un concreto beneficio, prima di tutto in termini di prolungamento della sopravvivenza.
L’utilità di questi esami di massa è stata ampiamente dimostrata e ha portato a un aumento sensibile delle aspettative di vita, grazie alle diagnosi preventive nei soggetti che hanno partecipato e sono risultati positivi.



Fonti:

- Enciclopedia Giuridica - Istituto Treccani - 2009
- Enciclopedia della Medicina Italiana - UTET - 2004
- Nuova Enciclopedia Medica - Garzanti - 1987
- Enciclopedia Medica per la famiglia - De Agostini - 2005
- Trattato di Medicina Legale e Scienze Affini - CEDAM - 2009
- Trattato di Medicina Legale e delle Assicurazioni - Giuffrè - 2009





Commenti

Attenzione per poter inviare il tuo commento devi effettuare l'accesso con le tue credenziali oppure Registrati
Commenta anche tu

Articoli correlati

lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. - Registrazione al Tribunale di Milano n. 491 del 24.07.2008 - Copyright 2008-2016
© Tutti i diritti riservati - P.I. 06355610962 - Per Informazioni 02.97383387 - info@abcsalute.it - Direttore

Società a socio unico, soggetta a direzione e coordinamento da parte di axélero S.p.A

Progetto di fusione per incorporazione di abcsalute s.r.l. in axélero S.p.A. ai sensi degli artt. 2501-ter e 2505 c.c.

Aggiornato al 11/12/2016