La guida dinamica del
corpo umano
cerca
nell'atlante
cerca
nelle patologie

Atlante Anatomico » Patologie » DIABETE TIPO 1 O DIABETE INSULINO-DIPENDENTE O DIABETE GIOVANILE

DIABETE TIPO 1 O DIABETE INSULINO-DIPENDENTE O DIABETE GIOVANILE

Il diabete tipo 1 definito anche diabete insulino-dipendente o giovanile, riconosce una genesi autoimmune, le cellule pancreatiche produttrici di insulina (cellule beta) vengono attaccate dal sistema immune e quindi distrutte, il paziente necessita di somministrazione quotidiana di insulina per poter sopravvivere. Tale patologia rappresenta il 10% dei pazienti affetti da diabete e anche se colpisce maggiormente i giovani, può insorgere in qualunque età.

CAUSE

Durante la digestione, l’organismo trasforma gli zuccheri complessi (pane, pasta, dolci) in glucosio (zucchero semplice), necessario per fornire energia alle cellule dell’organismo; affinchè ciò avvenga, è indispensabile la presenza dell’ormone insulina prodotto dalle cellule beta del pancreas (ghiandola situata nella parte superiore dell’addome). Una riduzione parziale o totale nella produzione di tale ormone provoca il diabete mellito.

DIAGNOSI

La diagnosi si basa su:

  • Valori della glicemia al mattino a digiuno superiori a 125mg/dl per almeno 2 determinazioni consecutive
  • Valori della glicemia superiori a 200 mg/dl in qualsiasi momento della giornata
  • Valori della glicemia superiori a 200 mg/dl dopo 2 ore dall’assunzione di 75 gr di glucosio (OGTT).

TERAPIA

Gli obiettivi terapeutici riconoscono:

  • Regolare attività fisica
  • Corretta alimentazione
  • Terapia medica: insulina a rilascio lento e rapido nei pazienti con diabete tipo 1 e nel tipo 2 con esaurita riserva insulinica, ipoglicemizzanti orali negli altri casi.

PREVENZIONE

E’ possibile prevenire il diabete conducendo una vita sana, svolgendo regolare attività fisica e adottando un’alimentazione sana, equilibrata e soprattutto povera di zuccheri.

SINTOMI

I principali sintomi di questa malattia cronica sono: sete eccessiva, minzioni (atto fisiologico che determina l’emissione di urina) frequenti, fame eccessiva, dimagrimento, affaticamento, riduzione della vista, ritardo nelle guarigioni delle ferite. Il diabete può portare a complicanze quali: malattie cardiache, cecità, ictus, disfunzioni sessuali, insufficienza renale, danni del sistema vascolare periferico con dolore alla deambulazione sino alla gangrena e all’amputazione delle parti distali degli arti inferiori.

I medici consultabili appartengono ad una libera scelta di abcsalute.it e non sono integrati nella sintergia "Atlante Anatomico Dinamico" con l'Università LA SAPIENZA

Consulta i medici

Consulta gli articoli

Celiachia: boom di malati immaginari

Celiachia è il nome usato per indicare l’allergia al glutine, una patologia autoimmune che si sviluppa nelle persone…

Carruba: perché riscoprire questo legume mediterraneo

A cura del Dott. Simone Marata.   Nell’ultimo post dedicato all’anno dei legumi promosso dall’Organizzazione…

lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. ora axélero S.p.A. Copyright 2009 - 2017 ©Tutti i diritti riservati - C.F./Partita IVA IT 07731860966
Sede Legale: via Cartesio, 2 20124 Milano - Cap. Soc. € 68.000,00 i.v - R.E.A. Milano n. 1978319 - N.Telefono +39 02 84161616 - info@axelero.it

Aggiornato al 28/06/2017