Home Comitato medico scientifico

Più informazione
più salute

SUGGERIMENTI Ricerca Nascondi suggerimenti
  • HOME
  • Blog
  • Acne giovanile, un antiestetico segno dell’adolescenza

Indietro

Acne giovanile, un antiestetico segno dell’adolescenza








vota


L’acne giovanile è uno degli aspetti più odiati e temuti dell’adolescenza: tutti quei brufoli e “punti neri” sul viso sono motivo di irritazione, fastidio e imbarazzo, in alcuni casi così forte da causare importanti ripercussioni psicologiche sull’autostima.

Cos’è l’acne? L’acne giovanile è un’infiammazione cutanea che si manifesta su viso e tronco con brufoli, comedoni e piccole cisti. Sebbene non sia una vera e propria patologia, è senza dubbio un disturbo notevole, ma l’aspetto positivo dell’acne giovanile è il suo essere circoscritta al periodo della pubertà: terminata l’adolescenza, anche l’acne va via, a meno che non si siano spremuti così tanti brufoletti da lasciare cicatrici sulla cute.

Cause dell’acne. La causa principale dell’acne è lo scombussolamento ormonale caratteristico dell’adolescenza. In questa fase di totale trasformazione del corpo di ragazzi e ragazze, c’è uno stimolo eccessivo degli ormoni androgeni e di conseguenza un’iperattività delle ghiandole sebacee. In sostanza: la sovrabbondante produzione di sebo dà origine a un’infezione della pelle che appare ricoperta di foruncoli, rossori e irritazioni diffuse.

Cura. Se non comporta particolari problemi in qualche modo debilitanti, l’acne giovanile scompare da sé dopo la pubertà, bisogna solo avere cura della pelle osservando un’igiene scrupolosa anche con l’uso dei cosmetici idonei. Se invece l’acne si manifesta in modo preoccupante e persiste anche da adulto, bisogna ricorrere a cure specifiche consigliate dal dermatologo.
Le più comuni sono:

  • terapia antibiotica: riduce lo stato infiammatorio in atto;
  • terapia cheratolitica: accelera il turn-over delle cellule cutanee e rimuove gli accumuli di sebo e pus che ostruiscono le ghiandole sebacee;
  • terapia ormonale: viene prescritta a quelle persone con disfunzioni a livello degli organi endocrini.

Oltre a queste ci sono altre terapie per la cura dell’acne giovanile, e mentre in passato era più alto il rischio ritrovarsi da adulti con le cicatrici dell’acne, grazie a nuovi trattamenti dermatologici il pericolo è scansato.

Su ABCsaluteTUBE, il canale YouTube di ABCsalute.it, la dermatologa Dott.ssa Annalisa Pizzetti parla dell’efficacia delle nuove cure per l’acne.


Chiedi un parere medico sul forum

Forum Dermatologia



Nessun commento inviato


Lascia un commento

Comment form Prima di commentare leggi le Avvertenze di rischio e delle Condizioni d'uso del sito, è necessario prenderne visione

 Con l'inserimento dei miei dati dichiaro di aver preso visione delle Avvertenze di Rischio  e del Trattamento dei dati.
*



Tutti i campi (*) sono richiesti




lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. ora axélero S.p.A. Copyright 2009 - 2019 ©Tutti i diritti riservati - C.F./Partita IVA IT 07731860966
Sede Legale: via Cartesio, 2 20124 Milano - Cap. Soc. € 68.000,00 i.v - R.E.A. Milano n. 1978319 - N.Telefono +39 02 83623320 - info@axelero.it

Aggiornato al 26/05/2019 - Il sito appartiene a un'azienda privata e si finanzia con gli abbonamenti dei medici inserzionisti