Home Comitato medico scientifico

Più informazione
più salute

SUGGERIMENTI Ricerca Nascondi suggerimenti
  • HOME
  • Blog
  • Atelofobia, quella paura dell’imperfezione che tormenta le donne

Indietro

Atelofobia, quella paura dell’imperfezione che tormenta le donne








vota


La consapevolezza che la perfezione è una chimera non basta ad apprezzare ciò che si ha e che si è, così l’atelofobia si diffonde in maniera sempre più preoccupante.
Atelofobia significa paura delle imperfezioni. Si tratta di una vera e propria fobia che tra dilagando molto velocemente tra le donne. È questa la conclusione a cui è giunto il Dr Paolo Mezzana, specialista in chirurgia plastica ricostruttiva ed estetica, dopo aver analizzato i risultati di un sondaggio online. Alla domanda “come ti consideri?”, il 18% delle donne ha risposto di ritenersi bella, il restante 82% si vede normale o niente di che.

Il Dr Mezzana ritiene che l’atelofobia sia un sintomo preoccupante, specchio di un’insoddisfazione psicologica che assume risvolti fisici. L’errata percezione di sé e del proprio corpo, spinge molte donne a rivolgersi al chirurgo plastico per un intervento soprattutto alla pancia (15%) e al naso (10%).
Di fronte a una donna che richiede l’addominoplastica, la rinoplastica o altri interventi oggettivamente inutili, lo specialista dovrebbe essere in grado di riconoscere i segnali dell’atelofobia e distogliere la paziente dall’intervento. Il Dr Paolo Mezzana, infatti, afferma:

“Quando una donna si rivolge a uno specialista in chirurgia plastica per sottoporsi a un intervento assolutamente non necessario, e talvolta anche sconsigliabile, deve essere lo specialista a indirizzarla verso soluzioni non invasive che le consentano di vedersi più bella e sentirsi più sicura, senza, però, ricorrere alla chirurgia.
L’atelofobia è una patologia seria che per alcune donne può diventare un ostacolo per la vita lavorativa e personale. Il processo ha origine a livello cerebrale ed è molto complicato porvi rimedio a livello fisiologico, ma è possibile offrire alla paziente un sostegno psicologico e suggerirle alcune soluzioni che le consentano di valorizzare i suoi pregi.”

Prima ancora del sostegno psicologico, però, forse l’atelofobia si potrebbe evitare accettando un dato di fatto che, a quanto pare, non è scontato: la perfezione non esiste, e i difetti rendono la persona unica e a volte anche affascinante.
__________________________________
Chiedi un consulto ai medici di ABCsalute

Dr Francesco Santucci
Dr Alessandro Dall’Antonia


Chiedi un parere medico sul forum

Forum Chirurgia plastica



Nessun commento inviato


Lascia un commento

Comment form Prima di commentare leggi le Avvertenze di rischio e delle Condizioni d'uso del sito, è necessario prenderne visione

 Con l'inserimento dei miei dati dichiaro di aver preso visione delle Avvertenze di Rischio  e del Trattamento dei dati.
*



Tutti i campi (*) sono richiesti




lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. ora axélero S.p.A. Copyright 2009 - 2020 ©Tutti i diritti riservati - C.F./Partita IVA IT 07731860966
Sede Legale: via Cartesio, 2 20124 Milano - Cap. Soc. € 68.000,00 i.v - R.E.A. Milano n. 1978319 - N.Telefono +39 02 83623320 - info@axelero.it

Aggiornato al 04/04/2020 - Il sito si finanzia con gli abbonamenti dei medici inserzionisti e non riceve finanziamenti dalla pubblicità o dalla visualizzazione di contenuti commerciali.
Il contenuto editoriale del sito non è influenzato dalle fonti di finanziamento.