Home Comitato medico scientifico

Più informazione
più salute

SUGGERIMENTI Ricerca Nascondi suggerimenti
  • HOME
  • Blog
  • Come difendersi dalla stanchezza primaverile

Indietro

Come difendersi dalla stanchezza primaverile

Stanchezza di primavera
Stanchezza di primavera - iStockphoto.com






vota


Mentre la natura si risveglia noi non vorremmo far altro che poltrire e così, con l’adagio “aprile dolce dormire”, ci prepariamo ad affrontare l’astenia, la stanchezza tipica della primavera.
Perché la primavera porta stanchezza? Al pari della natura, anche il nostro organismo comincia a risvegliarsi dopo un letargo lungo mesi e ha bisogno di molta energia per reagire al cambio di stagione.

 

Come sappiamo bene, l’arrivo della primavera equivale a una rivoluzione per testa e corpo che ogni anno deve reimparare ad adattarsi a un clima più caldo e al cambio dell’ora che scombussola il bioritmo. Tra le reazioni possibili ci sono l’irritabilità, la spossatezza, gli sbalzi d’umore, l’abbassamento delle difese immunitarie e la sensazione di essere appesantiti.

 

L’alimentazione costituisce un elemento imprescindibile per affrontare in modo efficacie i disturbi primaverili e la spossatezza. I cibi toccasana per mente e corpo sono 5:

 

  1. Cibo disintossicante. Porro, cavolfiore, sedano, finocchio, spinaci, fagioli, fagiolini, legumi sono solo alcuni degli alimenti capaci di stimolare le funzionalità del fegato e aiutare l’organismo a liberarsi di tossine inutili e dannose. A questi, è consigliato unire alimenti ricchi di vitamina C come kiwi, fragole, agrumi, ribes dalle note proprietà antiossidanti.
  2. Cibo regolatore dell’umore. L’avena e il pesce azzurro, in modo particolare aringhe, sardine e merluzzo, sono ricchi di omega3 capaci di stabilizzare l’umore evitando sbalzi repentini e irritabilità.
  3. Cibo leggero. Dimentichiamo formaggi grassi, insaccati salati e condimenti pesanti. A primavera bisogna reintrodurre nella dieta quotidiana alimenti e snack leggeri e freschi, come carote, cetrioli e frutta altrimenti, oltre ad appesantire il nostro giro vita, rallentiamo anche il metabolismo.
  4. Cibo pro difese immunitarie. Il miele è un forte alleato del sistema immunitario e a primavera è importante che funzioni bene per evitare spiacevoli raffreddori e altri disturbi dovuti al cambio di temperatura.
  5. Cibo idratante. La stanchezza è un sintomo della disidratazione. Per questo è importante bere molta acqua, più di quanta ne beviamo d’inverno, e scegliere alimenti idratanti come frutta e verdura di stagione. È buona abitudine bere centrifugati di frutta che, oltre a idratare, danno all’organismo vitamine e sali minerali preziosi per il benessere psico-fisico.

 

Hai bisogno di altri consigli per la corretta alimentazione da seguire a primavera? Contatta il dietologo nutrizionista Dott. Simone Marata.


Nessun commento inviato


Lascia un commento

Comment form Prima di commentare leggi le Avvertenze di rischio e delle Condizioni d'uso del sito, è necessario prenderne visione

 Con l'inserimento dei miei dati dichiaro di aver preso visione delle Avvertenze di Rischio  e del Trattamento dei dati.
*



Tutti i campi (*) sono richiesti




lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. ora axélero S.p.A. Copyright 2009 - 2020 ©Tutti i diritti riservati - C.F./Partita IVA IT 07731860966
Sede Legale: via Cartesio, 2 20124 Milano - Cap. Soc. € 68.000,00 i.v - R.E.A. Milano n. 1978319 - N.Telefono +39 02 83623320 - info@axelero.it

Aggiornato al 30/09/2020 - Il sito si finanzia con gli abbonamenti dei medici inserzionisti e non riceve finanziamenti dalla pubblicità o dalla visualizzazione di contenuti commerciali.
Il contenuto editoriale del sito non è influenzato dalle fonti di finanziamento.