Home Comitato medico scientifico

Più informazione
più salute

SUGGERIMENTI Ricerca Nascondi suggerimenti
  • HOME
  • Blog
  • Decluttering: gli effetti benefici del cambio di stagione

Indietro

Decluttering: gli effetti benefici del cambio di stagione

Cambio di stagione nell'armadio
Cambio di stagione nell'armadio - iStockphoto.com






vota


Arriva circa due volte l’anno e sconvolge la casa per qualche weekend. Parliamo del cambio di stagione nel nostro armadio.

Che sia primaverile o autunnale, il cambio di stagione è un momento delicato dell’anno perché incide sul fisico e la psiche. Ricordate la metereopatia? Le persone particolarmente sensibili soffrono di stanchezza, calo d’umore e apatia quando il clima e l’intensità della luce cambiano.

Allo stesso modo, riordinare gli armadi per fare spazio ad abiti più adeguati alla stagione in arrivo è un’attività che desta affanno, fatica e in alcuni casi anche ansia. Eppure il cambio di stagione è un’ottima occasione per il decluttering: fare pulizia per liberarsi del superfluo.

 

Cambiare gli abiti in armadio per cambiare l’umore

Prepariamoci all’arrivo del freddo dedicando un weekend al cambio degli abiti in armadio. Mettiamo da parte costumi, abitini, t-shirt e gonne leggere per fare spazio a cardigan, maglioni e cappotti. Rivedere una montagna di colori scuri può mettere di cattivo umore, ma ripensare al calore della lana è un buon modo per accogliere la stagione fredda con lo spirito giusto.

 

Il cambio di stagione è terapeutico: è un cambiamento, una piccola rivoluzione che incide anche sull’umore. Conservare abiti e scarpe estive per organizzare quelli invernali significa accumulare un mucchio di vestiti e accessori, un’opportunità per ripensare a se stesse. Indossiamo ciò che più rappresenta la nostra personalità, ma puntualmente acquistiamo capi d’abbigliamento che restano riposti in un angolo, intatti, con ancora l’etichetta. Se all’ennesimo cambio di stagione continuiamo a escludere quell’abito o quel paio di scarpe, probabilmente non fa per noi: meglio regalarlo a un’amica o a qualcuno che può averne bisogno invece che occupare spazio con roba inutile per noi.
È un modo per reinventarsi, ripensare al proprio look e abbandonare uno stile non più aderente a ciò che sentiamo di essere. L’importante è sentirsi in sintonia con se stessi, anche nel cambiamento.

 

Riordinare l’armadio in vista del cambio di stagione è un rito inevitabile e con insospettabili riflessi benefici sull’umore: disfarsi delle cose inutili aiuta a creare un distacco dal passato, scegliere cosa tenere valorizza le cose preziose, dedicare un weekend al cambio dell’armadio allontana lo stress per l’arrivo della nuova stagione. E, a furia di buttare, conservare, ordinare e riorganizzare, si acquista fiducia nella propria capacità di scegliere.
Prendersi tutto il tempo che serve per il cambio di stagione aiuta anche a evitare acquisti inutili e a rivalutare ciò che già si ha.

 

Fonti e approfondimenti: Cambio di stagione senza stress, cambio di stagione, il metodo giapponese.


Nessun commento inviato


Lascia un commento

Comment form Prima di commentare leggi le Avvertenze di rischio e delle Condizioni d'uso del sito, è necessario prenderne visione

 Con l'inserimento dei miei dati dichiaro di aver preso visione delle Avvertenze di Rischio  e del Trattamento dei dati.
*



Tutti i campi (*) sono richiesti




lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. ora axélero S.p.A. Copyright 2009 - 2020 ©Tutti i diritti riservati - C.F./Partita IVA IT 07731860966
Sede Legale: via Cartesio, 2 20124 Milano - Cap. Soc. € 68.000,00 i.v - R.E.A. Milano n. 1978319 - N.Telefono +39 02 83623320 - info@axelero.it

Aggiornato al 29/09/2020 - Il sito si finanzia con gli abbonamenti dei medici inserzionisti e non riceve finanziamenti dalla pubblicità o dalla visualizzazione di contenuti commerciali.
Il contenuto editoriale del sito non è influenzato dalle fonti di finanziamento.