Home Comitato medico scientifico

Più informazione
più salute

SUGGERIMENTI Ricerca Nascondi suggerimenti
  • HOME
  • Blog
  • Nuovi farmaci contro l’epatite C

Indietro

Nuovi farmaci contro l’epatite C

Epatite , nuovi farmaci
Epatite , nuovi farmaci - Fotolia






vota


L’AIFA – Agenzia Italiana del Farmaco – ha dato il via libera per curare l’epatite C con la combinazione di nuovi farmaci a somministrazione per via orale.

 

La nuova combinazione farmaceutica creata da AbbVie – e che comprende Harvoni e Daclinza – è senza interferone e affiancherà il Sofosbuvir nelle terapie di cura per i pazienti con epatite C, in particolare, per i genotipi del virus 1 e 4 e per i pazienti considerati difficili da trattare come quelli coinfettati con Hiv. I trial clinici condotti sulla nuova combinazione di farmaci ha mostrato una percentuale di successo quasi pari al 100%. Ciò significa che la quasi totalità dei pazienti ha debellato dal proprio organismo dal virus dell’epatite C.

 

I vantaggi dei nuovi medicinali contro l’epatite C

Accanto all’efficacia dimostrata durante i trial clinici, ci sono almeno altri due vantaggi derivati dall’uso dei nuovi farmaci contro l’epatite C. Il primo è l’assenza di interferone, un gruppo di proteine prodotte dalle cellule per difendersi dall’invasione di un virus e che in alcuni soggetti provoca importanti effetti collaterali: grazie a questa assenza, i nuovi farmaci potranno essere usati da tutti i pazienti. Inoltre, il percorso terapeutico si riduce da 6-12 mesi a 3-6 mesi, a tutto beneficio del benessere psico-fisico della persona e del risparmio economico.

 

Nuova terapia dell’epatite C: tempi e costi

Il via libera dell’AIFA per il trattamento dei pazienti con genotipi 1 e 4 di epatite C non basta a garantire il facile e libero accesso alla nuova cura di tutti gli interessati. Probabilmente i farmaci saranno disponibili in Italia tra il 2015 e il 2016, e spetterà alle Regioni regolamentare il prezzo dei medicinali e ai medici decidere a quali pazienti destinarli.
È un iter che rallenta i tempi di somministrazione della cura e genera impazienza tra le persone che rientrano nella casistica da trattare.

 

Maggiori approfondimenti e informazioni sono disponibili su Quotidiano sanità e Nuovi farmaci epatite.


Nessun commento inviato


Lascia un commento

Comment form Prima di commentare leggi le Avvertenze di rischio e delle Condizioni d'uso del sito, è necessario prenderne visione

 Con l'inserimento dei miei dati dichiaro di aver preso visione delle Avvertenze di Rischio  e del Trattamento dei dati.
*



Tutti i campi (*) sono richiesti




lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. ora axélero S.p.A. Copyright 2009 - 2020 ©Tutti i diritti riservati - C.F./Partita IVA IT 07731860966
Sede Legale: via Cartesio, 2 20124 Milano - Cap. Soc. € 68.000,00 i.v - R.E.A. Milano n. 1978319 - N.Telefono +39 02 83623320 - info@axelero.it

Aggiornato al 30/09/2020 - Il sito si finanzia con gli abbonamenti dei medici inserzionisti e non riceve finanziamenti dalla pubblicità o dalla visualizzazione di contenuti commerciali.
Il contenuto editoriale del sito non è influenzato dalle fonti di finanziamento.