Home Comitato medico scientifico

Più informazione
più salute

SUGGERIMENTI Ricerca Nascondi suggerimenti
  • HOME
  • Blog
  • Giornata mondiale per la salute dell’udito 2017

Indietro

Giornata mondiale per la salute dell’udito 2017

Esame audiometrico per la salute dell'udito
Esame audiometrico per la salute dell'udito - iStockphoto.com






vota


Il 3 marzo 2017 ricorre il secondo appuntamento con la Giornata mondiale per la salute dell’udito nata a marzo 2016 per volontà dell’OMS.

 

Con questa iniziativa, l’Organizzazione Mondiale della Sanità mira a diffondere una corretta protezione della salute dell’udito e delle orecchie dai fattori diretti o indiretti che possono causare ipoacusia, sordità e altri disturbi auricolari.

 

Salute dell’udito: quale qualità della vita

Il tema della Giornata mondiale dell’udito 2017 è Agire sulla perdita di udito – Un investimento sul suono.

 

L’OMS stima che il 5% della popolazione mondiale, pari a 360 milioni di persone, ha problemi di udito. Di queste, circa 32 milioni sono bambini. Ne emerge un quadro preoccupante per la salute dell’udito che ha ripercussioni sull’economia e la qualità della vita di milioni di persone nel mondo.

 

La perdita progressiva di udito si traduce in investimenti cospicui per il sistema sanitario chiamato a sostenere i costi della riabilitazione acustica e in sforzi importanti per le singole persone per superare le difficoltà di inserimento sociale, comunicazione, apprendimento e lavoro.

 

Prevenire l’ipoacusia per proteggere la salute dell’udito

La Giornata mondiale dell’udito 2017 è l’occasione per sottolineare quanto prevenire sia meglio che curare in termini di costi e di risultati sulla salute dell’udito.

 

A eccezione di specifiche malattie genetiche che compromettono l’udito sin dalla nascita e del fisiologico calo della qualità dell’udito con l’avanzare dell’età, è possibile prevenire l’ipoacusia con alcuni comportamenti virtuosi.

 

Camminare, andare in bicicletta e correre sono attività aerobiche che migliorano il flusso sanguigno alle orecchie e aiutano a proteggere la salute dell’udito. Eliminare il fumo ed evitare di esporsi al fumo passivo diminuisce le probabilità di incorrere in una progressiva perdita della capacità di percepire bene i suoni. Una buona abitudine per preservare la salute dell’udito è rispettare il limite di tollerabilità dell’orecchio ai suoni molesti, non più di: 7 minuti al rumore di una sirena dell’ambulanza; 8 ore in mezzo al traffico cittadino; 30 minuti vicino a un aspiratore di foglie; 8 ore accanto ad una lavastoviglie.

 

Una menzione a parte merita l’ascolto della musica con le cuffie. Secondo uno studio condotto dall’Unione Europea, 10 milioni di persone rischiano di diventare sorde a causa di un uso scorretto di cuffie e auricolari. L’intensità del suono ascoltato attraverso questi dispositivi può avere dirette ripercussioni sulla salute dell’udito e per evitarle basta seguire la regola del 60: non superare i 60 decibel per un massimo di 60 minuti al giorno.

 

Alle buone abitudini, si affianca una visita otorinolaringoiatrica consigliata alle persone predisposte ai problemi uditivi e a partire dai 60 anni di età. La visita comprende lo screening e il test dell’udito.

 

Per conoscere le iniziative promosse per la Giornata mondiale per la salute dell’udito 2017 consulta il sito www.who.int.


Nessun commento inviato


Lascia un commento

Comment form Prima di commentare leggi le Avvertenze di rischio e delle Condizioni d'uso del sito, è necessario prenderne visione

 Con l'inserimento dei miei dati dichiaro di aver preso visione delle Avvertenze di Rischio  e del Trattamento dei dati.
*



Tutti i campi (*) sono richiesti




lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. ora axélero S.p.A. Copyright 2009 - 2020 ©Tutti i diritti riservati - C.F./Partita IVA IT 07731860966
Sede Legale: via Cartesio, 2 20124 Milano - Cap. Soc. € 68.000,00 i.v - R.E.A. Milano n. 1978319 - N.Telefono +39 02 83623320 - info@axelero.it

Aggiornato al 05/12/2020 - Il sito si finanzia con gli abbonamenti dei medici inserzionisti e non riceve finanziamenti dalla pubblicità o dalla visualizzazione di contenuti commerciali.
Il contenuto editoriale del sito non è influenzato dalle fonti di finanziamento.