Home Comitato medico scientifico

Più informazione
più salute

SUGGERIMENTI Ricerca Nascondi suggerimenti
  • HOME
  • Blog
  • I bambini dislessici studiano con EDItouch

Indietro

I bambini dislessici studiano con EDItouch

Dislessia
Dislessia






vota


Marco Iannacone è il papà di un bambino dislessico che a scuola aveva grosse difficoltà nello studio. Il Sig. Iannacone presto si rese conto che gli strumenti a disposizione di suo figlio e di tutti gli studenti dislessici non rispondevano affatto alle loro esigenze. Così, alla fine del 2011 ha progettato EdiTouch, un tablet che facilita l’apprendimento dei dislessici e, visto il successo dello strumento didattico, ha fondato la startup Digitally Different Srl. L’unicità del progetto sta nella realizzazione di un tablet con funzioni che rispondono ai bisogni dei dislessici e ne migliorano l’apprendimento senza creare difficoltà di interazione.

 

Quello che avete letto è il riassunto di una storia raccontata tempo fa sul tablet EdiTouch, e di cui torniamo a parlarvi per aggiornarvi sullo sviluppo del progetto.

 

Dopo la prima risposta positiva degli alunni, è partita una sperimentazione per verificare l’efficacia scientifica di EdiTouch nell’apprendimento dei bambini dislessici. La ricerca è stata realizzata dalla ASL ROMA D attraverso una equipe multidisciplinare composta da Marco Iannacone (Digitally Different Srl), Debora Vilasi (ASL Roma D), Barbara Rossiello (TSMREE ASL Roma D), Lorenzo Toni (TSMREE ASL Roma D), Pasquale Plateroti (ASL Roma D) e Assunta Marano (Università dell’Aquila).
Dal 2012 al 2014, l’indagine ha coinvolto circa 400 studenti di 8 scuole primarie e secondarie di primo grado dell’hinterland romano, e dei risultati si è discusso il 19 e 20 settembre 2014 nel corso dell’XII Convegno internazionale sulla dislessia di San Marino.

 

L’osservazione degli studenti ha dimostrato che EdiTouch facilita lo studio e rende i bambini con dislessia più autonomi e sereni. Anche gli insegnanti hanno constatato una maggiore efficacia di questo tablet rispetto ad altri dispositivi usati fino ad allora.
Il gruppo degli studenti coinvolti nel progetto è quello tipico delle realtà italiane: negli 8 istituti comprensivi coinvolti sono stati forniti i tablet EdiTouch a 219 dislessici certificati che lo hanno utilizzato a casa e a scuola per le loro attività di studio. Il 52% dei DSA del gruppo target frequentava la scuola primaria mentre il 48% la scuola secondaria.
Insegnanti e genitori parlano di un miglioramento significativo dell’apprendimento degli alunni, e questo fa ben sperare in una carriera scolastica più serena, semplice ed incisiva da parte degli studenti dislessici.

 

Maggiori informazioni sono sul sito dedicato a EdiTouch o si possono richiedere a Marco Iannacone all’indirizzo staff@tabletascuola.net
Vi salutiamo con un’infografica realizzata dalla ASL Roma D e Digitally Different che mostra il metodo adottato per la sperimentazione e i risultati raggiunti.

 

EdiTouch tablet per bambini dislessici


2 commenti

  1. marco scrive:

    Gentile signore (la chiamo cosi’ visto che la lettera non è firmata), sono Marco Iannacone, il creatore del tablet EdiTouch. Mi spiace per questa sua considerazione e mi piacerebbe approfondire il problema da lei riscontrato ma i (pochi) dettagli che fornisce mi impediscono di essere specifico.
    Il fatto che sbagli a scrivere il nome del nostro prodotto e alcune delle sue affermazioni pongono il dubbio sull’autenticità di questa sua…. cercherò comunque di rispondere qui di seguito invitandola a contattare la nostra assistenza tecnica (staff@tabletascuola.net) fornendo i suoi dati in modo da poterla effettivamente aiutare qualora necessario.

    Due premesse:
    La nostra assistenza tecnica non ha mai liquidato nessuno dicendo che “il bambino non sa usare il tablet” ma si è sempre adoperata per aiutare quei clienti (per fortuna pochi) che incontrano problemi nell’utilizzo dei nostri prodotti.
    I modelli EdiTouch da noi commercializzati si basano su hardware di qualità di produttori riconosciuti quali Samsung, Lenovo, Siemens, ecc (e non prodotti a basso costo cinesi come lei afferma).

    I virus per i dispositivi android (quindi anche per EdiTouch) sono rarissimi, tuttavia un uso non scolastico (soprattutto il caricamento di giochi piratati) potrebbe esporre un utilizzatore al suo contatto. E’ sicuramente sempre possibile installare un antivirus (sul playstore ce ne sono molti anche gratuiti).

    I nostri dispositivi contengono dei meccanismi di protezione che consentono di limitare le attività dei bambini in modo che utilizzino i tablet per le sole attività di studio. Inoltre opzionalmente è possibile acquistare da noi un programma di monitoraggio e controllo del dispositivo (parental control) da parte del genitore (consigliato per le scuole secondarie di primo e secondo grado).

    E’ capitato che alcuni bambini avessero resettato i nostri dispositivi (entrando nel menu di fabbrica il cui uso è riservato agli sviluppatori) ma in quel caso la nostra assistenza tecnica è intervenuta per installare tutto ciò che non era più presente.

    Per ulteriori chiarimenti rimango a disposizione

    Distinti saluti
    Marco Iannacone

  2. PAPA' ARRABBIATO scrive:

    EDY-TOUCH= SCIACALLI
    diffidate di edytouch pessima esperienza il tablet inservibile dopo ben 2 interventi a pagamento i programmi promessi ci sono tutti ma resi inservibili dopo 5 volte che si utilizza a causa di interminabili virus che attaccano il tablet e non lo lasciano più ……. ma che antivirus usate?
    i tecnici si difendono attaccando i bambini che a loro dire non “sanno usare” il tablet.
    ma i problemi sono da ricercare ben altrove ( prodotti cinesi??? ) bassi costi e alti profitti???
    ATTENTI A COMPRARE EDYTOUCH
    SONO SCIACALLI


Lascia un commento

Comment form Prima di commentare leggi le Avvertenze di rischio, è necessario prenderne visione

 Ho preso visione delle Avvertenze di Rischio.
*



Tutti i campi (*) sono richiesti




lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. - Registrazione al Tribunale di Milano n. 491 del 24.07.2008 - Copyright 2008-2016
© Tutti i diritti riservati - P.I. 06355610962 - Per Informazioni 02.97383387 - info@abcsalute.it - Direttore

Società a socio unico, soggetta a direzione e coordinamento da parte di axélero S.p.A

Progetto di fusione per incorporazione di abcsalute s.r.l. in axélero S.p.A. ai sensi degli artt. 2501-ter e 2505 c.c.

Aggiornato al 01/10/2016