Home Comitato medico scientifico

Più informazione
più salute

SUGGERIMENTI Ricerca Nascondi suggerimenti
  • HOME
  • Blog
  • Parlare troppo al cellulare fa male al braccio e alle dita

Indietro

Parlare troppo al cellulare fa male al braccio e alle dita

Parlare al cellulare
Parlare al cellulare - iStockphoto.com






vota


Parlare al cellulare per troppo tempo fa infiammare il nervo ulnare, quello del braccio, provocando formicolio e dolore anche alle dita. La soluzione? Usare gli auricolari.

 

Parlare troppo tempo al cellulare provoca un’infiammazione del nervo ulnare, quello del braccio, causando formicolii e dolori che si possono estendere anche alle ultime due dita della mano.
È quanto emerge da uno studio condotto dai ricercatori dell’Istituto di Neurologia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore e della Fondazione Policlinico Universitario A. Gemelli di Roma e diretto dal professor Luca Padua, docente di Medicina Fisica e Riabilitazione presso l’Università Cattolica e neurologo presso l’UOC di Neurologia del Policlinico Universitario A. Gemelli diretta dal professor Paolo Maria Rossini. L’esito della ricerca è stato oggetto di un articolo pubblicato sulla rivista Clinical Neurophysiology.

 

Gli effetti collaterali del cellulare sono da tempo una materia di studio per molti biologi e ricercatori, e se si cercano ancora prove scientifiche del possibile collegamento tra le onde elettromagnetiche del cellulare e il tumore al cervello, la ricerca diretta dal Prof. Padua dimostra il legame tra l’uso prolungato del cellulare e l’infiammazione del nervo ulnare, un nervo posto dietro il gomito e che si dirama fino alle ultime due dita della mano. Senza l’uso di cuffiette auricolari, per parlare al telefono cellulare si è costretti a tenere il braccio piegato, e quando la telefonata dura anche oltre mezz’ora il nervo ulnare soffre. La conseguenza diretta è una fastidiosa sensazione di formicolio e dolore che si estende dal gomito fino alle dita.

 

Per dimostrare cosa accade al nervo del braccio, i ricercatori hanno chiesto la collaborazione di 58 pazienti che riportavano i sintomi dell’infiammazione ulnare e 56 soggetti senza alcun disturbo. Gli studiosi hanno simulato una telefonata durata 18 minuti, e grazie alla tecnica neurografica capace di rilevare la velocità di conduzione nervosa lungo il nervo ulnare si sono resi conto che nei pazienti con sofferenza del nervo ulnare la velocità di conduzione del segnale nervoso risultava ridotta.

 

Un dato, questo, che dimostra come il nervo del braccio cominci a soffrire già dopo pochi minuti di telefonata. La soluzione è semplice: portare sempre con sé un paio di cuffie auricolari, non ingombrano ed evitano l’infiammazione del nervo ulnare, i formicoli a braccio e dita, e forse altri effetti collaterali dell’uso del cellulare ancora tutti da dimostrare.


Nessun commento inviato


Lascia un commento

Comment form Prima di commentare leggi le Avvertenze di rischio e delle Condizioni d'uso del sito, è necessario prenderne visione

 Con l'inserimento dei miei dati dichiaro di aver preso visione delle Avvertenze di Rischio  e del Trattamento dei dati.
*



Tutti i campi (*) sono richiesti




lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. ora axélero S.p.A. Copyright 2009 - 2020 ©Tutti i diritti riservati - C.F./Partita IVA IT 07731860966
Sede Legale: via Cartesio, 2 20124 Milano - Cap. Soc. € 68.000,00 i.v - R.E.A. Milano n. 1978319 - N.Telefono +39 02 83623320 - info@axelero.it

Aggiornato al 28/02/2020 - Il sito si finanzia con gli abbonamenti dei medici inserzionisti e non riceve finanziamenti dalla pubblicità o dalla visualizzazione di contenuti commerciali.
Il contenuto editoriale del sito non è influenzato dalle fonti di finanziamento.