Home Comitato medico scientifico

Più informazione
più salute

SUGGERIMENTI Ricerca Nascondi suggerimenti
  • HOME
  • Blog
  • Sbiancamento dentale – Trattamenti fai da te

Indietro

Sbiancamento dentale – Trattamenti fai da te








vota


Articolo aggiornato il 9 febbraio 2017.

 

La scorsa settimana ci siamo soffermati sullo sbiancamento dentale con i trattamenti professionali, oggi parliamo invece dei metodi di sbiancamento dentale fai da te.
Come dice il nome stesso, lo sbiancamento dentale fai da te consiste in una serie di trattamenti che possono essere effettuati senza la supervisione del dentista, semplicemente seguendo le istruzioni che si trovano sulle confezioni dei prodotti specifici acquistabili in farmacia o nei supermercati.

 

Lasciando da parte i metodi della nonna come strofinare la salvia sui denti o preparare in casa il dentifricio con il bicarbonato, diciamo che lo sbiancamento dentale fai da te si effettua essenzialmente con i seguenti prodotti: gomme da masticare, dentifrici, gel, strisce e stick sbiancanti. Vediamo quali sono le caratteristiche di ciascuno.

 

Gomme da masticare. Sebbene siano pubblicizzate come sbiancanti, le gomme da masticare che contengono xilitolo e sorbitolo aiutano a prevenire la carie perché prive di saccarosio che causa appunto la carie. Il potere sbiancante delle gomme da masticare è quindi trascurabile, ma unite al normale spazzolamento possono prevenire l’insorgere della carie.

 

Dentifrici sbiancanti. Per questo prodotto è meglio parlare di azione smacchiante più che sbiancante. I dentifrici detti sbiancanti hanno infatti delle sostanze abrasive che agiscono sulle macchie dello smalto e non sul colore del dente.

 

Gel sbiancante. Il gel sbiancante contiene il 6% di perossido di idrogeno, lo stesso elemento usato dal dentista nello sbiancamento professionale. Il gel viene applicato direttamente sui denti da sbiancare e la sua azione è decisamente poco incisiva: una volta applicato, il gel non deve entrare in contatto né con la saliva né con le mucose labiali, e considerato che non ci sono protezioni sul gel, è difficile ottenere il buon risultato sperato.

Strisce sbiancanti. Si applicano direttamente sui denti. Come il gel sbiancante, le strisce contengono il 6% di perossido di idrogeno, ma differenza del gel assicurano uno strato protettivo tra i denti e l’ambiente orale (saliva e mucosa labiale), per questo il risultato è discretamente migliore che con l’uso del gel.

 

Stick sbiancante. Somiglia a un comune burro di cacao, con la differenza che si applica sui denti e contiene il 6% di perossido di idrogeno. Come il gel sbiancante, lo stick ha basse probabilità di successo.

 

Passati in rassegna i più diffusi metodi sbiancanti fai da te, concludiamo sottolineandone le caratteristiche comuni che li differenziano da un trattamento professionale:
– Mancanza di supervisione di un professionista, il che comporta possibili rischi dovuti a un uso inappropriato del prodotto.
– Bassa percentuale di perossido di idrogeno (al massimo 6%).
– Bassa efficacia sbiancante (massimo 5 tonalità).
– Sistemi di applicazione preformati (strisce, applicatori, ecc.), non studiati per l’anatomia dei denti chi li utilizza.
– Tempi elevati necessari per lo sbiancamento.
– Durata limitata dei risultati, da 6 a 12 mesi.
– Costi più bassi rispetto ai metodi di sbiancamento professionale.

 

È bene sottolineare che non tutti i trattamenti fai da te hanno la stessa efficacia su tutte le persone, è quindi consigliabile chiedere un consiglio a un esperto odontoiatra.
_____________________________
Dentisti consigliati da ABCsalute

Dr Carlo Mancini
Dr Gennaro Galasso
Dr Giovanni Starace


Chiedi un parere medico sul forum

Forum Odontoiatria e odontostomatologia



1 commento

  1. Antonietta ha detto:

    Il mio problema è più complesso mi hanno messo il cemento ai dei davanti ma sembrano macchiati perché il cemento e bianchissimo e io vorrei usare qualcosa che possa sbiancare


Lascia un commento

Comment form Prima di commentare leggi le Avvertenze di rischio e delle Condizioni d'uso del sito, è necessario prenderne visione

 Con l'inserimento dei miei dati dichiaro di aver preso visione delle Avvertenze di Rischio  e del Trattamento dei dati.
*



Tutti i campi (*) sono richiesti




lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. ora axélero S.p.A. Copyright 2009 - 2020 ©Tutti i diritti riservati - C.F./Partita IVA IT 07731860966
Sede Legale: via Cartesio, 2 20124 Milano - Cap. Soc. € 68.000,00 i.v - R.E.A. Milano n. 1978319 - N.Telefono +39 02 83623320 - info@axelero.it

Aggiornato al 08/04/2020 - Il sito si finanzia con gli abbonamenti dei medici inserzionisti e non riceve finanziamenti dalla pubblicità o dalla visualizzazione di contenuti commerciali.
Il contenuto editoriale del sito non è influenzato dalle fonti di finanziamento.