Home Comitato medico scientifico

Più informazione
più salute

SUGGERIMENTI Ricerca Nascondi suggerimenti
  • HOME
  • Blog
  • Sedazione cosciente per un’operazione odontoiatrica senza dolore

Indietro

Sedazione cosciente per un’operazione odontoiatrica senza dolore








vota


Tra tutti i medici, l’odontoiatra è senza dubbio quello più temuto da grandi e piccini perché, se ci si spaventa di andare dal dentista quando si è bambini, difficilmente la paura passerà da adulti.
Per fortuna esiste la sedazione cosciente, una tecnica anestetica che rende piacevole – o quanto meno indolore – la visita di controllo odontoiatrico.

Cos’è la sedazione cosciente. L’espressione in apparenza ossimorica, indica uno stato psicologico in cui il paziente è ipnotizzato ma al tempo stesso presente, come in una dormiveglia, il che gli permette di interagire con il dentista. Ci sono due tecniche di sedazione cosciente: la prima consiste nell’inalazione di azoto e ossigeno attraverso una mascherina, la seconda prevede la somministrazione endovenosa di farmaci analgesici narcotici; in genere, l’inalazione è quella preferita per anestetizzare i bambini.

Quando si usa. Presso Vitadent, uno studio odontostomatologico a Milano diretto dalla Dott.ssa Martina Vogel, la sedazione cosciente viene utilizzata quando c’è bisogno di effettuare operazioni chirurgiche particolarmente dolorose, come le cure per le lesioni cariose, la devitalizzazione dei nervi, l’estrazione dei denti compromessi.

La professionalità e il costante aggiornamento consentono allo staff medico dello studio odontostomatologico Vitadent di servirsi in modo competente della sedazione cosciente, per operare in piena tranquillità, sia dei medici che del paziente.

Controindicazioni della sedazione cosciente. Sebbene sia una tecnica anestetica più che valida, la sedazione cosciente non può essere usata in determinati casi:

  • nei primi tre mesi di gravidanza;
  • nei pazienti tossicodipendenti;
  • nei pazienti che seguono cure con farmaci antidepressivi;
  • nei pazienti con gravi infezioni polmonari;
  • nei pazienti portatori di handicap che non riescono a respirare dal naso.

La Dott.ssa Vogel dello studio Vitadent vaglia attentamente ogni singolo caso, in modo da offrire al paziente la giusta cura per la risoluzione delle patologie del cavo orale.


Chiedi un parere medico sul forum

Forum Odontoiatria e odontostomatologia



Nessun commento inviato


Lascia un commento

Comment form Prima di commentare leggi le Avvertenze di rischio e delle Condizioni d'uso del sito, è necessario prenderne visione

 Con l'inserimento dei miei dati dichiaro di aver preso visione delle Avvertenze di Rischio  e del Trattamento dei dati.
*



Tutti i campi (*) sono richiesti




lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. ora axélero S.p.A. Copyright 2009 - 2021 ©Tutti i diritti riservati - C.F./Partita IVA IT 07731860966
Sede Legale: via Cartesio, 2 20124 Milano - Cap. Soc. € 68.000,00 i.v - R.E.A. Milano n. 1978319 - N.Telefono +39 02 83623320 - info@axelero.it

Aggiornato al 28/11/2021 - Il sito si finanzia con gli abbonamenti dei medici inserzionisti e non riceve finanziamenti dalla pubblicità o dalla visualizzazione di contenuti commerciali.
Il contenuto editoriale del sito non è influenzato dalle fonti di finanziamento.