Indietro

Informati su un esame, un trattamento, una prestazione sanitaria

Gastroscopia in sedazione profonda


La gastroscopia è un esame endoscopico che permette al medico di analizzare l’interno dello stomaco e del primo tratto dell'intestino per evidenziare la presenza di situazioni sospette o di eventuali patologie.

Per eseguire la gastroscopia, detta tecnicamente esofagogastroduodenoscopia, lo specialista usa il gastroscopio. Si tratta dello strumento indispensabile per eseguire la gastroscopia, è una sonda flessibile, spessa meno di 1 centimetro e con all’estremità una piccolissima telecamera collegata a un monitor. Il gastroenterologo fa passare la sonda nell’esofago, nello stomaco e nel duodeno del paziente in modo da guardarne con facilità le pareti e la struttura interna.

Per eseguire la gastroscopia, il paziente deve essere digiuno da almeno 8 ore, e sebbene l'esame non procuri dolore ma solo fastidio all'introduzione del gastroscopio, la paura di un esame così invasivo può essere tanta da richiedere la somministrazione di una piccola dose di sedativo liquido o una compressa per l'anestesia locale della gola. In questo modo il paziente affronta l’esame con meno ansia e, di conseguenza, il medico esegue l’analisi con maggiore facilità. La gastroscopia con sedazione profonda è riservata a quei pazienti che si dimostrano particolarmente sensibili all'inserimento di corpi estranei nell'organismo a scopo diagnostico, e in tal caso è necessaria la presenza di un anestesista.

La gastroscopia è un esame diagnostico a scopo preventivo o terapeutico, ed è consigliato a tutti coloro che lamentano disturbi tipici di patologie come il reflusso gastroesofageo, malattie organiche come anoressia, dimagramento, anemia e sanguinamento neoplasie, o ancora ulcere gastriche, esofagee, stenosi ed ostruzioni del tratto gastrointestinale superiore.






Da NOTIZIE PER LA SALUTE , BLOG e ATLANTE ANATOMICO

Il reflusso gastroesofageo dipende dalla cattiva alimentazione

Il principale sintomo è una fastidiosa sensazione di bruciore nella parte medio-inferiore dello sterno al momento della deglutizione del cibo o subito dopo i pasti. È...

Sintomi otorinolaringoiatrici e reflusso gastro esofageo

Nella pratica  clinica dell'otorinolaringoiatra è sempre più frequente l'osservazione di pazienti che soffrono di esofagite e reflusso gastro-esofageo e che presentano...

Otorinolaringoiatria e reflusso gastro esofageo: diagnosi e terapia

La diagnosi La diagnosi delle malattie da reflusso deve essere assolutamente pluridisciplinare a causa della molteplicità degli organi coinvolti mediante l’integrazione...

Sintomi otorinolaringoiatrici e reflusso gastro esofageo

Nella pratica  clinica dell'otorinolaringoiatra è sempre più frequente l'osservazione di pazienti che soffrono di esofagite e reflusso gastro-esofageo e che presentano...




ABCsalute S.r.l. - Registrazione al Tribunale di Milano n. 491 del 24.07.2008 - Copyright 2008-2016
© Tutti i diritti riservati - P.I. 06355610962 - Per Informazioni 02.97383387 - info@abcsalute.it - Direttore

Società a socio unico, soggetta a direzione e coordinamento da parte di axélero S.p.A

Progetto di fusione per incorporazione di abcsalute s.r.l. in axélero S.p.A. ai sensi degli artt. 2501-ter e 2505 c.c.

Aggiornato al 05/12/2016