Informati su un esame, un trattamento, una prestazione sanitaria

Visita Proctologica


La visita proctologica consiste in una valutazione accurata della salute del tratto ano-rettale. Il medico specialista di questo settore è il proctologo, e durante la visita chiede al paziente tutte le informazioni relative alla sua situazione clinica attuale e passata per avere un quadro clinico completo e il più possibile esaustivo.

Dopo l’anamnesi, la visita proctologica prosegue con l’analisi dei sintomi lamentati dal paziente e l'eventuale esplorazione ano-rettale che il medico esegue inserendo un dito nell'ano lubrificato del paziente. Tale manovra viene interrotta alla minima presenza di dolore.

La visita proctologica è spesso l’unico modo per evidenziare la presenza di patologie di ano e retto, e include alcuni esami specialistici come l’anoscopia e la rettoscopia.


Approfondisci l'argomento Visita Proctologica





Anoscopia

L'anoscopia è un esame diagnostico che si effettua con l'introduzione nel canale anale di un anoscopio rigido, cioè un cilindro di plastica lungo 5-6 cm, in grado di evidenziare la parte inferiore della zona rettale e anale, e di agire su eventuali patologie.

In genere, per eseguire l'anoscopia, il medico chiede al paziente di stendersi sul fianco sinistro con le gambe flesse verso l'addome. L'esame può risultare troppo fastidioso da sopportare, e in tal caso viene interrotto.



Rettosigmoidoscopia

La rettosigmoidoscopia è un esame proctologico che esplora sia il retto che il sigma, un tratto intestinale che collega il colon al reto. Si tratta di un esame utile per evidenziare la presenza di numerose patologie rettosigmoidee come ulcere, polipi, tumori, proctiti.

Per eseguire la rettosigmoidoscopia il proctologo usa il rettosigmoidoscopio, uno strumento diagnostico indispensabile per eseguire questa prestazione medica, e che consiste in un tubo flessibile del diametro di circa 2 cm. Il medico lo introduce nel retto fino al raggiungimento della giunzione retto-sigmoidea. All’estremità del rettosigmoidoscopio ci sono le fibre ottiche che trasmettono le immagini a un monitor da cui il medico può analizzare le pareti interne della zona interessata.

È un esame fastidioso ma indolore, si può essere svolgere senza ricorrere alla pulizia dell'intestino, oppure dopo aver effettuato un miniclistere.



Videoproctoscopia digitale

La videoproctoscopia digitale è una procedura diagnostica che affianca e migliora l’osservazione fatta con la tradizionale proctoscopia.

Come si intuisce dal nome dell’esame la videoproctoscopia digitale si esegue con il videoproctoscopio, uno strumento diagnostico collegato a un monitor ad elevata risoluzione e ad un videoregistratore digitale. Grazie ad una microtelecamera digitale, questa metodica consente di visualizzare sullo schermo immagini ingrandite e di registrarle su supporto magnetico. In questo modo il medico può esaminare le immagini e compararle con i risultati dei futuri o di precedenti esami rettoscopici.

La videoproctoscopia digitale permette di avere informazioni precise e dettagliate delle patologie anali e rettali come emorroidi, ragadi, condilomi, prolasso, rettocele e molte altre.



Tag: retto
Specialisti: Proctologia

Da NOTIZIE PER LA SALUTE , BLOG e ATLANTE ANATOMICO

L'endometriosi: patologia che colpisce le donne in età riproduttiva

L’endometriosi è una malattia benigna cronica ma che può essere molto dolorosa.  L’endometriosi è un disturbo caratterizzato dalla presenza di...

È evidente la correlazione tra alcol e cancro

Il legame alcol e cancro c’è, inutile negarlo, evidenziato da una serie di ultime relazioni presentate al Ministero della Salute. Una ricerca dell’Institut National...

Metti il rossetto e camperai 100 anni

Il rossetto come elisir di lungavita? Sembrerebbe una boutade di ricercatori che non hanno niente di meglio su cui indagare, ma qualche spunto di riflessione lo offre. Uno studio dell'Università...

Schizofrenia: alterazione della percezione della realtà

La schizofrenia è un psicosi particolarmente grave che colpisce generalmente nella tardo adolescenza fino ai primi anni dell'età adulta, ma può manifestarsi anche...




ABCsalute S.r.l. - Registrazione al Tribunale di Milano n. 491 del 24.07.2008 - Copyright 2008-2016
© Tutti i diritti riservati - P.I. 06355610962 - Per Informazioni 02.97383387 - info@abcsalute.it - Direttore

Società a socio unico, soggetta a direzione e coordinamento da parte di axélero S.p.A

Progetto di fusione per incorporazione di abcsalute s.r.l. in axélero S.p.A. ai sensi degli artt. 2501-ter e 2505 c.c.

Aggiornato al 09/12/2016