Indietro

L'endometriosi: patologia che colpisce le donne in età riproduttiva

clicca per votare





Endometriosi Le cause dell'endometriosi Endometrio L'endometriosi Pillole Il dolore da endometriosi


Scritto da

Francesco S. Cantù, giornalista pubblicista (Ordine giornalisti della Lombardia) tessera N° 118321


Pubblicato il 08/10/2009

Modificato il 08/10/2009

L’endometriosi è una malattia benigna cronica ma che può essere molto dolorosa.  L’endometriosi è un disturbo caratterizzato dalla presenza di frammenti di tessuto di dimensioni variabili, di solito presenti solo a livello della mucosa dell’utero, l’endometrio, in altre parti del corpo. Interessa il 10-15% delle donne in età fertile, può essere genetica e la causa non è ben nota.

 

Le sedi più frequenti di questo tessuto ectopico, cioè dislocato, sono le ovaie e i legamenti di sostegno dell’utero. Altre localizzazioni meno frequenti sono la mucosa dell’intestino tenue e del colon, gli ureteri, i dotti che collegano il rene alla vescica, la vescica, la vagina e le cicatrici chirurgiche in sede addominale. Il sintomo principale dell’endometriosi è il dolore che in genere si localizza nella parte inferiore dell’addome e nella regione pelvica e possono insorgere mestruazioni irregolari. Anche il tessuto affetto da endometriosi, così come l’endometrio uterino, può rispondere allo stimolo degli ormoni sessuali femminili prodotti dall’ovaio, con conseguente sanguinamento durante le mestruazioni e dolori in queste sedi dislocate. Alcune donne però non hanno sintomi pur avendo un endometriosi grave, altre con forme minime possono invece avere dolori fortissimi. Inoltre a seconda della posizione del tessuto dislocato si possono avere vari disturbi come dolore durante la defecazione, la minzione e l’atto sessuale, sanguinamento dal retto, ecc.

 

L’endometriosi può formare una massa piena di sangue per esempio nell’ovaio e se si rompe può causare un addome acuto. Il tessuto endometriotico può causare delle irritazioni nei tessuti circostanti come per esempio le aderenze e questo può determinare anche sterilità. Il ginecologo può sospettare un’endometriosi per la presenza di alcuni sintomi come il dolore, il sanguinamento in regioni anomale durante le mestruazioni oppure una sterilità inspiegabile o palpando la zona.


Domande più frequenti

1. Quando si avvertono forti e anomali dolori mestruali e premestruali occorre rivolgersi al proprio ginecologo?
Ogni volta che si avvertono delle anomalie è bene consultare lo specialista, perché può trattarsi del tipico dolore che avvertono molte donne durante le mestruazioni oppure di altri disturbi.

2. Come fa il ginecologo a scoprire l’endometriosi?
Anzitutto dall’anamnesi della paziente, dalla sintomatologia e da eventuali anomalie di sanguinamento. Quindi eventualmente con una laparascopia per osservare la cavità addominale.

3. Come si cura?
Naturalmente dipende dal quadro clinico, dall’età della paziente, dal desiderio di avere gravidanze o meno. La terapia può prevedere contraccettivi orali, la pillola anticoncezionale, in associazione.

4. E se una donna non ha voglia di farsi imbottire di ormoni?
Quando è possibile la paziente può scegliere di farsi asportare il tessuto endometritico durante la laparoscopia.

5. Se asportato il tessuto può recidivare?
Purtroppo nella maggior parte delle donne è recidivante.

6. L’endometriosi può scomparire con la gravidanza?
La gravidanza può portare un temporaneo sollievo, dato che non avendo più mestruazioni si interrompe l’azione ciclica responsabile dell’endemetriosi.

7. L’endometriosi può causare il cancro?
No perché si tratta di una patologia benigna.

8. Che cosa succede nel caso di un’endometriosi trascurata?
Può anche provocare un’occlusione dell’intestino oppure le cisti sono così grosse da determinare una pressione su altri organi. Inoltre è possibile che le cisti si rompano o si strozzino o si spacchino riversando il sangue contenuto nelle cavità in cui si trovano. In tutti e tre casi si deve intervenire a livello chirurgico prima possibile.

9. L’endometriosi può colpire le donne sterili?
Sì, fino al 25-50% dei casi.

10. L’endometriosi può portare alla sterilità?
L’endometriosi grave può bloccare il transito degli ovuli dall’ovaio all’utero, causando sterilità.




Fonti:

Rook A. "Textbook of Dermatology" - Fourth Edition Blackwell Scientific Publ. 1986
Caputo R., Monti M. "Manuale di Dermocosmetologia Medica" - Raffaello Cortina Editore 1995
A. Haynal, W.Pasini "Medicina Psicosomatica" - Ed. Masson, 1999
Crepaldi C., Baritussio A. "Trattato di Medicina Interna" - Ed. Piccin Nuova Libraria S.P.A., 2002
Beers M.H. "Il Manuale Merck per la Salute" - Raffaello Cortina Editore 2003
Kidd E.A.M., Smith B.G.N., Watson T.F.  "Pickerd's Manual of Operative Dentistry" - Eighth Ed. Oxford Univ. Press 2003
Janis J. E. "Essentials of Plastic Surgery" - QMP, Inc. 2006
Jackson T.L. "Moorfields Manual of Ophthalmology" - Mosby Elsevier Ed. 2007
Caruso A. "Manuale di ginecologia ed ostetricia" - CIC Ed. Intern. 2008
Harrison's "Principles of Internal Medicine" - Mc Graw-Hill Ed. 2008
AA.VV. "Enciclopedia della medicina" - De Agostini 1990
Rothenberg Robert E. "Enciclopedia della medicina" - Garzanti 1998
Galimberti U. "Enciclopedia di psicologia" - Garzanti 1999





Commenti

Attenzione per poter inviare il tuo commento devi effettuare l'accesso con le tue credenziali oppure Registrati
Commenta anche tu

Articoli

lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. - Registrazione al Tribunale di Milano n. 491 del 24.07.2008 - Copyright 2008-2016
© Tutti i diritti riservati - P.I. 06355610962 - Per Informazioni 02.97383387 - info@abcsalute.it - Direttore

Società a socio unico, soggetta a direzione e coordinamento da parte di axélero S.p.A

Progetto di fusione per incorporazione di abcsalute s.r.l. in axélero S.p.A. ai sensi degli artt. 2501-ter e 2505 c.c.

Aggiornato al 03/12/2016