Indietro

Cosa sono le cellule staminali del cordone ombelicale

clicca per votare





Cellule staminali del cordone ombelicale Cellule staminali del cordone ombelicale


Pubblicato il 02/08/2016

Modificato il 02/08/2016

A cura di: Ufficio Stampa Sorgente

 

Il cordone ombelicale permette lo scambio di nutrienti tra madre e feto; contiene circa 60-80ml di sangue al cui interno possiamo trovare una popolazione eterogenea di cellule staminali, complessivamente chiamate cellule staminali del cordone ombelicale.

 

Quali sono le caratteristiche delle cellule staminali del cordone ombelicale? Perché e quando possono essere applicate clinicamente?

 

Grazie alla ricerca scientifica è stato possibile caratterizzare le diverse tipologie di staminali presenti nel sangue del cordone:

 

- Staminali cordonali simil-embrionali: tali cellule sono in grado, dopo opportuni stimoli, di differenziarsi in molti tipi cellulari che formeranno tessuti di origine endodermica (come intestino), mesodermica (quale il derma) ed ectodermica (come il midollo spinale).

- Staminali cordonali mesenchimali: possono dare origine a cellule del tessuto osseo, cartilagineo, adiposo e nervoso.

- Staminali cordonali ematopoietiche: tali cellule si possono differenziare in cellule del sangue e loro progenitori ematopoietici.

- Staminali cordonali progenitrici endoteliali: queste cellule sono in grado di originare le cellule endoteliali che circondano i vasi sanguigni.1

 

Il grande interesse verso queste cellule deriva principalmente dalla loro ampia capacità differenziativa e proliferativa. Infatti, le cellule staminali del sangue cordonale possono essere utilizzate in medicina rigenerativa, branca della medicina moderna che si occupa della rigenerazione e riparazione degli organi o dei tessuti danneggiati.

 

Ad oggi, i più grandi successi di trapianti in medicina rigenerativa sono stati ottenuti in caso di trapianto autologo, ossia effettuato con cellule prelevate direttamente dal paziente.
Il trapianto allogenico - che si effettua con cellule che derivano da un altro soggetto - si esegue solo dopo immunosoppressione (“spegnimento” del sistema immunitario del paziente ricevente il trapianto) poiché altrimenti si andrebbe incontro al rigetto.

 

In caso di trapianti allogenici, si consiglia di partire da staminali derivate dal cordone ombelicale rispetto a staminali derivate da altri tessuti: queste cellule infatti sono più “immature” immunologicamente e offrono un miglior attecchimento e un minor rischio di rigetto.

 

Inoltre, le staminali cordonali sono di grande interesse in clinica poiché sono in grado di esercitare un’azione anti-infiammatoria, grazie al rilascio di specifici fattori come, ad esempio, la prostaglandina E24,5.

 

Si spiega così il motivo per cui la conservazione delle staminali cordonali è importante per le famiglie e la società in generale: poiché tali cellule possono essere utilizzate nel trattamento di patologie di diversa natura.

 

Per approfondimenti sulle staminali del cordone e sulla loro conservazione visita www.sorgente.com

Fonti:

1. Francese, R. and P. Fiorina, Immunological and regenerative properties of cord blood stem cells. Clin Immunol, 2010. 136(3): p. 309-22.

2. Mihu, C.M., et al., Isolation and characterization of stem cells from the placenta and the umbilical cord. Rom J Morphol Embryol, 2008. 49(4): p. 441-6.

3. Harris, D.T., Non-haematological uses of cord blood stem cells. Br J Haematol, 2009. 147(2): p. 177-84.

4. Jiang, X.X., et al., Human mesenchymal stem cells inhibit differentiation and function of monocyte-derived dendritic cells. Blood, 2005. 105(10): p. 4120-6.

5. Spaggiari, G.M., et al., MSCs inhibit monocyte-derived DC maturation and function by selectively interfering with the generation of immature DCs: central role of MSC-derived prostaglandin E2. Blood, 2009. 113(26): p. 6576-83.





Commenti

Attenzione per poter inviare il tuo commento devi effettuare l'accesso con le tue credenziali oppure Registrati
Commenta anche tu

Articoli

lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. ora axélero S.p.A. Copyright 2009 - 2017 ©Tutti i diritti riservati - C.F./Partita IVA IT 07731860966
Sede Legale: via Cartesio, 2 20124 Milano - Cap. Soc. € 68.000,00 i.v - R.E.A. Milano n. 1978319 - N.Telefono +39 02 84161616 - info@axelero.it

Aggiornato al 19/11/2017