Indietro

I polipi uterini: tumori benigni nella mucosa dell'utero

clicca per votare





Utero con polipi I polipi uteri Isteroscopio L’isteroscopia Isterectomia Asportazione dell'utero


Scritto da

Francesco S. Cantù, giornalista pubblicista (Ordine giornalisti della Lombardia) tessera N° 118321


Pubblicato il 08/10/2009

Modificato il 08/10/2009

I polipi uterini sono dei piccoli tumori benigni che si sviluppano nella mucosa dell’utero, all’interno dell’endometrio e differiscono dai fibromi che invece si formano dal tessuto muscolare dell’utero, il miometro. Spesso i polipi si presentano a grappoli e solitamente non danno sintomi, vengono riscontrati casualmente durante una visita ginecologica o durante l'esecuzione di un'ecografia pelvica. Altre volte invece si manifestano con piccole perdite di sangue tra una mestruazione e l'altra, conseguente al loro ripetuto traumatismo, per esempio dopo i rapporti sessuali. Altre volte ancora i polipi causano dolori mestruali simili a crampi, perdite ematiche nell’intervallo tra i flussi mestruali, che sono solitamente abbondanti, e secrezioni vaginali.

 

I polipi uterini possono avere dimensioni piccole, come quelle di una lenticchia o grosse come quelle di una nocciola. A seconda della grandezza e della localizzazione, nelle donne in età fertile possono creare difficoltà nel concepimento dato che possono ostacolare l'impianto dell'embrione oppure, se situati in corrispondenza di un ingresso tubarico, impedire l'incontro tra lo spermatozoo e l’uovo. La diagnosi deve essere confermata mediante un'isteroscopia, ossia l'introduzione di una piccola telecamera all'interno dell'utero per confermarne la presenza, valutarne le dimensioni e la sede di impianto. La terapia è chirurgica: il polipo và rimosso se è causa di disturbi o se è di ostacolo a un’eventuale gravidanza o ancora se si sospetta una degenerazione cellulare. In questo ultimo caso deve essere sempre eseguito l'esame istologico, per escludere la possibilità, seppur rara, della presenza di cellule maligne nel suo contesto.
 


Domande più frequenti

1. Qual è la causa dei polipi?
La causa non è ancora ben conosciuta, ma alcuni studi ipotizzano fattori ormonali o di tipo infiammatorio.

2. I polipi come si diagnosticano?
Con esami strumentali che visualizzino la cavità uterina, come l’ecografia o l’isteroscopia.

3. I polipi possono diventare maligni?
Possono andare incontro a metaplasia, cioè un’alterazione del tessuto di rivestimento del polipo, considerata una precancerosi, uno stadio che può precedere la degenerazione maligna.

4. Come si curano?
Li si asporta con il raschiamento, quando invece sporgono nel canale vaginale attraverso la cervice, è possibile toglierli meccanicamente.

5. Come si esegue il raschiamento?
È un’operazione eseguita nella cavità dell’utero attraverso il canale vaginale e consiste nel raschiare la membrana che riveste l’utero.

6. Il raschiamento è un’operazione dolorosa?
No, perché viene eseguito in anestesia generale.

7. Quanto tempo bisogna rimanere in ospedale?
Dipende, può essere necessario solo un giorno in day hospital, oppure un paio di giorni.

8. Dopo quanto tempo è possibile avere rapporti sessuali?
Solitamente dopo 2-4 settimane.

9. È possibile la gravidanza dopo il raschiamento?
Sì, ma è meglio attendere un paio di mesi così che la mucosa uterina torni nelle migliori condizioni per accogliere l’embrione.

10. Quando è consigliata l’isterectomia?
Se il polipo è maligno, può essere indicata l’isterectomia, ossia l’asportazione totale dell’utero.
 




Fonti: Rook A. "Textbook of Dermatology" - Fourth Edition Blackwell Scientific Publ. 1986
Caputo R., Monti M. "Manuale di Dermocosmetologia Medica" - Raffaello Cortina Editore 1995
A. Haynal, W.Pasini "Medicina Psicosomatica" - Ed. Masson, 1999
Crepaldi C., Baritussio A. "Trattato di Medicina Interna" - Ed. Piccin Nuova Libraria S.P.A., 2002
Beers M.H. "Il Manuale Merck per la Salute" - Raffaello Cortina Editore 2003
Kidd E.A.M., Smith B.G.N., Watson T.F.  "Pickerd's Manual of Operative Dentistry" - Eighth Ed. Oxford Univ. Press 2003
Janis J. E. "Essentials of Plastic Surgery" - QMP, Inc. 2006
Jackson T.L. "Moorfields Manual of Ophthalmology" - Mosby Elsevier Ed. 2007
Caruso A. "Manuale di ginecologia ed ostetricia" - CIC Ed. Intern. 2008
Harrison's "Principles of Internal Medicine" - Mc Graw-Hill Ed. 2008
AA.VV. "Enciclopedia della medicina" - De Agostini 1990
Rothenberg Robert E. "Enciclopedia della medicina" - Garzanti 1998
Galimberti U. "Enciclopedia di psicologia" - Garzanti 1999





Commenti

Attenzione per poter inviare il tuo commento devi effettuare l'accesso con le tue credenziali oppure Registrati
Commenta anche tu

Articoli

lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. - Registrazione al Tribunale di Milano n. 491 del 24.07.2008 - Copyright 2008-2016
© Tutti i diritti riservati - P.I. 06355610962 - Per Informazioni 02.97383387 - info@abcsalute.it - Direttore

Società a socio unico, soggetta a direzione e coordinamento da parte di axélero S.p.A

Progetto di fusione per incorporazione di abcsalute s.r.l. in axélero S.p.A. ai sensi degli artt. 2501-ter e 2505 c.c.

Aggiornato al 08/12/2016