Guarda gli argomenti della categoria:  

Autore Messaggio
tex1979
Utente di ABCsalute.it
Messaggi: 1
Buongiorno,

Sono un podista amatoriale ,ho deciso di chiedere un consulto avendo un problema che mi assilla da tempo.
Corro in maniera amatoriale da 4 anni circa, esco 3 volte a settimana con sessioni da 10km circa, due anni fa ho avuto una presunta periostite da cui sono guarito nel giro di 1 mese, ora a distanza di tempo mi ritrovo ad avere un problema similare.
In buona sostanza ogni qualvolta che inizio un allenamento sento dopo 10-15 minuti un indolenzimento/irrigidimento del muscolo tibiale anteriore che si protrae sino alla caviglia e talvolta al tibiale posteriore.
Il dolore si intensifica man mano che continuo l'allenamento ,se mi fermo e lascio passare 1h circa non avverto più alcun tipo di dolore!
Le scarpe che utilizzo sono le medesime con cui ho percorso 800 km (sino a dicembre 2016), in alternativa avrei dato la colpa a loro!
Grazie
 
Dr Augusto Odoardo Morandi
WB1223
Medico di ABCsalute.it
Avatar utente
Messaggi: 154
Chiama Gratis
Buongiorno, la cosa principale da fare è capire se esiste un vizio biomeccanico nella dinamica della corsa.
Negli atleti sia professionisti che amatoriali è poi necessario proteggere articolazioni, tendini e muscoli con la giusta integrazione.
Ai miei atleti consiglio Condro24 cp 1 al di (lo si trova su www.pharmalab24.com o al numero verde 800913524), condroprotettore di ultima generazione

_________________
[b]Dr Augusto Odoardo Morandi[/b] [list]3382154952[/list] [list]info@augustomorandi.com[/list]
 
2 messaggi
Rispondi all’argomento


Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  











NOTIZIE PER LA SALUTE

Al momento del contatto tallone-suolo si determina la pronazione per assorbire l’impatto

Dalla fase oscillante al contatto del  tallone con il  suolo. Nel passo il piede assume un...

Il piattismo può essere favorito dalla retrazione del tendine d’Achille

La terza delle tre tipologie di piede piatto, con i relativi 4 sottotipi, è quella che dipend...

L’avampiede varo accresce il lavoro del muscolo tibiale anteriore e posteriore L’avampiede varo accresce il lavoro del muscolo tibiale anteriore e posteriore

Le deformazioni dell’avampiede. Per procedere a identificare le eventuali deformazioni dell&rs...

INFARTO INFARTO

Si definisce infarto l'ischemia o la necrosi (morte) di un distretto del miocardio (muscolo che avvo...



TROVA LO SPECIALISTA

Prof. Roberto Triola

VETRINA IN ALLESTIMENTO...

Dr Gaetano Mormina

Il Fisiatra a Scicli Dr Gaetano Mormina Medico Chirurgo si qualifica da tempo pe...

Casa di Cura San Michele

La Casa di Cura San Michele ha come caratteri distintivi la competenza professio...



ABCsalute S.r.l. ora axélero S.p.A. Copyright 2009 - 2018 ©Tutti i diritti riservati - C.F./Partita IVA IT 07731860966
Sede Legale: via Cartesio, 2 20124 Milano - Cap. Soc. € 68.000,00 i.v - R.E.A. Milano n. 1978319 - N.Telefono +39 02 84161616 - info@axelero.it

Aggiornato al 20/03/2017