Guarda gli argomenti della categoria:  

Autore Messaggio
Gius79
Utente di ABCsalute.it
Messaggi: 2
Ho trent’anni e dopo una panoramica mi hanno riscontrato una ciste apicale sopra un premolare. Il dentista mi ha consigliato di andare in un centro maxillo-facciale: qui mi hanno consigliato un intervento (in anestesia totale) per rimuovere questa ciste.
:? Non sono per niente convinta dell’intervento e così ho chiesto consulto presso un altro istituto, ma la risposta è sempre stata la stessa.
Su Internet ho letto di diverse testimonianze riguardo la risoluzione di questi problemi e ho riscontrato che per risolverlo è sufficiente un trattamento in uno studio dentistico. È vero?
 
magnap
Utente di ABCsalute.it
Messaggi: 1
Buongiorno,
premessa la difficoltà nel risponderLe al buio, senza l'ausilio dell'esame obiettivo e radiografico, sarei in d'accordo con le risposte già da Lei avute in occasione dei consulti riportati.
Probabilmente i casi risoltisi senza chirurgia cui faceva riferimento non riguardano situazioni di cisti vere proprie quanto quelle di granulomi.
Il suo dentista sarà sicuramente in grado di spiegarLe la differenza.
Spero di essere stato utile... un saluto
 
Dr Luca Giay Levra
TL236
Medico di ABCsalute.it
Avatar utente
Messaggi: 40
La cisti apicale è una cavità ossea formata normalmente da tessuto infiammatorio dovuto alla presenza o di batteri o di osso "morto", e che quindi il nostro corpo cerca di isolare e di allontanare. Il più delle volte questo non è possibile e quindi si forma una massa gelatinosa sanguigna che a volte produce del materiale che viene allontanato mediante un foro (fistola) ma che tende a riformarsi dopo pochissimo tempo.
L'intervento chirurgico diventa l'unica soluzione rapida ed efficace per la completa guarigione dell'osso. Non dobbiamo sottovalutare l'evoluzione sfavorevole alla salute dell'osso perchè queste cisti tendono, col passare del tempo, a diventare sempre più grandi, arrivando anche a coinvolgere i denti vicini con l'unica possibilità di guarigione mediante l'estrazione degli stessi. La terapia endodontica (cioè con la cura canalare) vale solo per i granulomi in fase di formazione ma è inefficace sui granulomi apicali di dimensioni medie o grandi. Una cisti appartiene già a queste ultime.

_________________
Dr Luca Giay Levra
    10094 GIAVENO (TO)
    Piazza Molines
    Tel.011.9365817
    glevra.luca@gmail.com
http://www.drgiaylevraluca.abcsalute.it
 
MATTEOROSSINI
Utente di ABCsalute.it
Messaggi: 6
Concordo con i miei colleghi! non ci resta comunque di visionare l'rx opt e giudicare! e' l'unico modo piu' sicuro di fare diagnosi oltre che una visita!
cordiali saluti

_________________
Dr. Matteo Rossini
via Paradiso 33/A
70026 Modugno
Tel. +39.080.5327681
Cell. +39.335.8303444
www.studiorossinionline.it
 
Dr Roberto Panzoni
TL342
Medico di ABCsalute.it
Messaggi: 2
Chiama Gratis
Gentile paziente,
premettendo che per dare un giudizio preciso è necessario poter esaminare quanto meno i suoi reperti radiografici, ritengo che la cisti in questione riconosca effettivamente come terapia l'asportazione chirurgica. Mi permetto di non essere d'accordo sul fatto che tale intevento necessiti un ricovero ospedaliero con narcosi, dal momento che rientra ampiamente in quella che viene definita come "chirurgia ambulatoriale", e cioè quell'insieme di piccoli interventi che possono essere fatti in anestesia locale (cioè quella praticata abitualmente dal suo dentista) sulla poltrona del riunito. Salutandola cordialmente
dott. Roberto Panzoni
 
Dr Massimo Pascutti
TL113
Medico di ABCsalute.it
Avatar utente
Messaggi: 29
gentile paziente, premesso che andrebbe visionata la ortopantomografia effettuata, la cisti apicale che deriva quasi sempre da una pregressa infezione endodontica va sicuramente asportata chirurgicamente. Non sono assolutamente d'accordo sul fatto che l'intervento vada fatto in anestesia totale: un intervento che si può fare tranquillamente in ambulatorio in anestesia locale da un dentista che abbia una buona esperienza chirurgica. Cordiali saluti

_________________
Dott. Massimo Pascutti
    10100 TORINO (TO)
    Via Salbertrand 39
    Tel.011756602
    drmassimopascutti@abcsalute.it
http://www.drmassimopascutti.abcsalute.it
 
Dr Mario Mancini
www2090
Medico di ABCsalute.it
Avatar utente
Messaggi: 4
LE CHIEDO SCUSA PER IL RITTARDO. COMUNQUE PRIMA DI PASSARE ALLA TERAPIA CHIRUURGICA è POSSIBILE ESEGUIRE UN TRATTAMENTO CANALARE PER RISOLVERE LA CISTI SOLO DOPO E SE.. LA TERAPIA CANALARE NON HA SORTITO ALCUNA GUARIGIONE , è POSIBILE PENSDARE AD UNA APICECTOMIA.
LE POSSIBILIITà DI RISOLVERE LA CISTI CON LA TERAPIA CANALARE è ALTA
LE CONSIGLIEREI QUINDI DI ORIENTARSI IN QUESTO SENSO.
SALUTI DR MANCINI

_________________
Dr. MANCINI MARIO
    20100 MILANO (MI)
    Via Arconati, 2
    02.5450351
    studio@fastwebnet.it
http://www.drmariomancini.abcsalute.it
 
Dr Sandra Natalini
VP361
Medico di ABCsalute.it
Avatar utente
Messaggi: 18
Il trattamento delle cisti apicali prevede sempre la devitalizzazione dell'elemento dentario necrotico presso lo studio dentistico.
In caso di insuccesso il dente può essere ritrattato ( cioè ridevitalizzato ) e in ultima istanza si può anche eseguire un'apicectomia, che consiste nell'asportazione della cisti per via chirurgica eseguendo una piccola apertura a livello della mucosa orale in corrispondenza dell'apice della radice che verrà tagliato e rimosso insieme alla cisti stessa.
L'apicectomia non sempre risulta un intervento di facile esecuzione per la vicinanza di alcuni denti a strutture anatomiche come il seno mascellare ( premolari e molari superiori ) e il nervo alveolare inferiore ( premolari inferiori ), che non possono venire coinvolte nell'intervento.
Se una cisti è cisì estesa da portarsi in prossimità del seno mascellare o del nervo alveolare, può risultare indispensabile l'esecuzione di una T.A.C. e il coinvolgimento del chirurgo maxillo facciale.

_________________
Dr Sandra Natalini
    40013 CASTEL MAGGIORE (BO)
    Via Gramsci
    Tel.051.714464
    sandra.natalini@libero.it
http://www.drnatalini.abcsalute.it
 
8 messaggi
Rispondi all’argomento


Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  





ESAMI O PRESTAZIONI MEDICHE CORRELATE

Devitalizzazione dentale

Quando il dente è attaccato da una carie profonda o subisce altri traumi, i batteri prolificano in profondità fino a popolare e infiammare la polpa dentale. In questi casi, il dentista procede con la ...



cron




NOTIZIE PER LA SALUTE

Dente del giudizio: rischi ed estrazione Dente del giudizio: rischi ed estrazione

I denti del giudizio sono gli ultimi quattro denti a spuntare tra i 17 e i 30 anni, sono detti anche...

Pulpite: cause, sintomi e cura Pulpite: cause, sintomi e cura

La pulpite è un’infiammazione della polpa dentale dovuta alla degenerazione di una carie non curata....

Caso clinico 1 - Paziente piede diabetico  Caso clinico 1 - Paziente piede diabetico

ATTENZIONE: L'articolo presenta immagini che possono impressionare le persone sensibili e i minori.&...

Otoplastica: la ricostruzione del padiglione auricolare Otoplastica: la ricostruzione del padiglione auricolare

L'otoplastica è un intervento di chirurgia plastica volto al miglioramento estetico del padig...



TROVA LO SPECIALISTA

Dr Riccardo Pellegrini

L’Odontoiatra Pellegrini di Cascina in qualità di medico chiru...

Dr Raffaello Pagni

L’Odontoiatra Pagni di Firenze è impegnato nella prevenzione/interc...

Dr Guido Balsamo

L’Odontoiatra Balsamo di Napoli è impegnato in un costante aggiorna...

Dr Gian Paolo Montosi

L’Odontoiatra di Modena Dr Montosi si confronta quotidianamente ...



ABCsalute S.r.l. ora axélero S.p.A. Copyright 2009 - 2019 ©Tutti i diritti riservati - C.F./Partita IVA IT 07731860966
Sede Legale: via Cartesio, 2 20124 Milano - Cap. Soc. € 68.000,00 i.v - R.E.A. Milano n. 1978319 - N.Telefono +39 02 83623320 - info@axelero.it

Aggiornato al 20/03/2017 - Il sito si finanzia con gli abbonamenti dei medici inserzionisti e non riceve finanziamenti dalla pubblicità o dalla visualizzazione di contenuti commerciali.
Il contenuto editoriale del sito non è influenzato dalle fonti di finanziamento.