Guarda gli argomenti della categoria:  

Autore Messaggio
Step91
Utente di ABCsalute.it
Messaggi: 1
Gentili dottori buonasera. Sono un ragazzo di 26 anni, normopeso e sono circa 3 settimane(ora sto iniziando a fare mente locale) che manifesto una diminuzione dell'olfatto(a mio parere graduale) e relativa del gusto associato. Sebbene in apparenza non abbia avuto alcun tipo di rinite o simili, ed ho avuto sempre il naso abbastanza libero è anche vero che sono all'incirca tre settimane sempre, che presento le mucose molto secche con continua presenza di croste e caccole che si formavano fino all'incirca una settimana fa(ora la situazione è migliorata). Circa 4 giorni fa sono comunque andato dal mio otorino che ha notato un infiammazione dei turbinati medi(nonostante io senta le vie aeree comunque libere) e mi ha prescritto NASONEX da usare una volta al giorno(per un mese) con due spruzzi a narice, e TIOBEC 800 un compressa al giorno(per un mese). Ho iniziato la terapia da 3 giorni, ma oggi mi sono abbastanza spaventato dato che ho notato un nuovo calo dell'olfatto, che in realta sembra peggiorare sempre di piu. Oggi per lo spavento ho voluto aggiungere di mia iniziativa qualche lavaggio nasale con Fitoareosol che mi è stato consigliato dal farmacista. Ho inoltre notato nelle analisi del sangue i linfociti leggermente bassi(21,8% dove dovrebbero essere 22), e tutti gli altri valori nella norma(colesterolo, trigliceridi, glicemia, enzimi epatici ecc) La mia domanda è questa la terapia è corretta? dovrei contattare il mio otorino e riferirgli il peggioramento? il mio olfatto peggiorerà ancora? e se si che % di recupero vi è in casi come il mio? Premetto inoltre che sono un soggetto ansioso, e leggendo un po su internet ho letto che la perdita graduale dell'olfatto è associato a sintomi pre-motori di alcune patologie neurodegenerative come il parkinson, a cui si associano disturbi del sonno, come l'insonnia che presento da qualche settimana(sebbene in passato mi sia gia capitato). Confido in una pronta risposta.
 
Dr. Carlo Govoni
Utente di ABCsalute.it
Messaggi: 5
Salve, un diminuzione dell'olfatto (iposmia) lenta e progressiva, resistente a un trattamento con cortisonico spray, è meritevole di un approfondimento. Il cortisone è un ottimo antiinfiammatorio e avrebbe dato dei miglioramenti se alla base ci fosse una rinite. Il primo suggerimento è quello di ripetere la visita e sottoporsi ad una rinofibroscopia. E' importante definire la diagnosi, lei ha detto che spesso ha visto croste nel naso. Questo orienta verso una patologia nasale. Qualora le fosse nasali fossero completamente deterse e libere si dovrebbe pensare ad un problema centrale, come penso lei abbia letto nel Web. Esistono anche esami per valutare il deficit olfattivo, ma sono non particolarmente precisi.
Il primo passo lo vedo nella fibroscopia nasale.
Ulteriori notizie http://www.carlogovoni.it/attivita-otor ... e-laringea
Cordiali saluti

_________________
Govoni Carlo
    42122 REGGIO EMILIA (Reggio Emilia)
    via Ruggeri
    3358040811
    carlogovoni@infinito.it
 
2 messaggi
Rispondi all’argomento


Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  





ESAMI O PRESTAZIONI MEDICHE CORRELATE

Causticazione chimica varici del setto nasale

Quando l'epistassi è particolarmente frequente, si può ricorrere alla causticazione nasale, un intervento che mira a bloccare la causa del sanguinamento dal naso. L'intervento può essere di due tipi: ...

Visita otorinolaringoiatrica

La visita otorinolaringoiatrica serve a evidenziare la presenza di patologie che interessano orecchio, naso e gola. Queste sono tre parti del corpo connesse tra loro, per cui spesso accade che un dist...

Esame audiometrico

L’esame audiometrico, detto anche audiogramma o esame dell’udito, si effettua nel corso di una visita otorinolaringoiatrica quando il medico specialista verifica la salute dei orecchio, naso e gola. ...

Manovre liberatorie per vertigini

La vertigine parossistica posizionale benigna (VPPB), detta anche cupololitiasi, è una delle più frequenti forme di vertigine che si manifesta quando il soggetto esegue alcuni movimenti della testa. I...



ABCsalute S.r.l. ora axélero S.p.A. Copyright 2009 - 2019 ©Tutti i diritti riservati - C.F./Partita IVA IT 07731860966
Sede Legale: via Cartesio, 2 20124 Milano - Cap. Soc. € 68.000,00 i.v - R.E.A. Milano n. 1978319 - N.Telefono +39 02 83623320 - info@axelero.it

Aggiornato al 20/03/2017 - Il sito si finanzia con gli abbonamenti dei medici inserzionisti e non riceve finanziamenti dalla pubblicità o dalla visualizzazione di contenuti commerciali.
Il contenuto editoriale del sito non è influenzato dalle fonti di finanziamento.