Guarda gli argomenti della categoria:  

Autore Messaggio
Geltrude
Utente di ABCsalute.it
Messaggi: 2
Sono la sorella di un ragazzo di 25 anni che i medici hanno bollato come “borderline” (io invece penso che abbia seri problemi con le droghe!), in casa la situazione è davvero insostenibile, litiga sempre con i nostri genitori che sono parecchio anziani, urla, rompe tutto ciò che gli capita a tiro, ultimamente ho notato in lui una tendenza all’autolesionismo e il rifiuto del cibo (diciamo che si nutre bevendo birra), ripeto, i miei genitori sono anziani non voglio dire loro che ho il sospetto che alla base delle crisi di mio fratello ci sia la droga, ho paura che i soldi che porta addosso siano frutto di azioni non legali, inoltre la famiglia non ha mezzi economici, cosa posso fare da sola? Ho solo 19 anni e non saprei neppure a chi chiedere aiuto… un consiglio… grazie
 
Dott.ssa Rita Madonna
TL143
Medico di ABCsalute.it
Avatar utente
Messaggi: 31
Mia cara ragazza,
penso che non possa affrontare da sola una situazione che sembra molto seria. Cominci a risvolgersdi al medico di base perchè possa indirizzarla a qualche struttura pubblica in grado di aiutarla.
La diagnosi di disturbo borderline non esclude la dipendenza da sostanze e tutto questo richiede necessariamente l'intervento di personale specializzato.
Le auguro di triovare l'aiuto che le serve.
Un caro saluto
Rita Madonna

_________________
Rita Madonna - Psicoploga-Psicoterapeuta
    0123 BARI (BA)
    via U. Giordano, 22/a
    080 3072127
    rita.madonna@virgilio.it
http://www.madonnarita.abcsalute.it
 
ventola
Utente di ABCsalute.it
Avatar utente
Messaggi: 78
La diagnosi borderline include spesso sia l'autolesionismo sia l'utilizzo di droghe. Ma come lei ha capito, l'etichetta non serve a nulla. Lei si ritrova a descrivere una situazione molto faticosa e che la riempe di angoscia. Dalla sua email lei appare sola e da soli non si va da nessuna parte. Non può far nulla senza l'aiuto di specialisti che possano seguire suo fratello. Le consiglio di rivolgersi ad un CSM della sua zona e illustrare il problema.
Insieme a loro potrà capire come aiutare suo fratello. E magari, riuscire a sollevarsi da un impegno veramente troppo gravoso per lei. Se è di Roma mi contatti pure: vedrò di indirizzarla in una struttura pubblica specializzata in questi tipi di problemi.

In bocca al lupo,
Cordiali saluti,

Dr. Marco Ventola
Psicologo, Psicoterapeuta,
con studio a Bari, Roma, Isernia
http://grillocerignola.altervista.org/marcoventola/
 
Dr Juanita Pilar Coppola
www3259
Medico di ABCsalute.it
Avatar utente
Messaggi: 26
Borderline è una diagnosi patta per storia e sintomi riferiti. Se suo fratello va da qualche sanitario, lei potrebbe accompagnarlo persapere su cosa si basa la diagnosi ( storia e sintomi riferiti da suo fratello). Il comportamento di suo fratello non sembra conseguente all'astinenza, comunque rientre in diversi quadri diagnostici. Ci sono strutture specializzate in tossicodipendenti, gratuite a cui suo fratello può rivolgersi. Purtroppo Lei, e non per la sua età ma perche così dispone la legge sanitaria, alla quale si è aggiunta anche quella della privacy, non può sostituirsi a suo fratello ne imporgli niente: può cercare di convincerlo a farsi curare a: SERT, oppure CSM, da psichiatri presso ambulatori della mutua o in ospedale. Spero che il suo buon rapporto con suo fratello serva per accettare il suo aiuto. Auguri Dr J P Coppola

_________________
Dott. J. Pilar Coppola
    65100 PESCARA (PE)
    Piazza della Rinascita,
    085.2058104
    juanita.pilar@tiscali.it
http://www.drpilarcoppola.abcsalute.it
 
Centro Studi Zefiro
VP296
Medico di ABCsalute.it
Avatar utente
Messaggi: 33
Cara Geltrude,

purtroppo la diagnosi di borderline include sia la dipendenza da droghe sia l’autolesionismo, ma quest’etichetta non deve “bollare” una persona ma servirci per trovare la cura giusta e l’aiuto necessario. Ritengo infatti che la situazione di suo fratello richieda l’intervento di personale specializzato, un’equipe che non solo segua e curi nel modo più opportuno suo fratello ma fornisca anche l’aiuto e il supporto necessari a voi familiari nella gestione quotidiana del ragazzo.
Lei da sola non può occuparsi di tutto, ma può rivolgersi a centri specializzati pubblici o convenzionati con il pubblico, potrebbe chiedere un consiglio al suo medico di base o ai medici che hanno fatto la diagnosi a suo fratello. Credo inoltre che in questa situazione lei possa chiedere anche un supporto all’assistenza sociale.
Se risiede nel territorio milanese, non esiti a contattarmi potrei darle indicazione maggiori.
Cordiali saluti

Stefania Bianchi
Psicologa-Psicoterapeuta
Centro Studi Zèfiro Ricerca e formazione in Psicologia

_________________
Centro Studi Zefiro
    20127 MILANO (MI)
    Viale Monza, 6
    339.8430145; 338.6940489
    stefy.75_b@alice.it; lara_bl@hotmail.com
http://www.centrostudizefiro.abcsalute.it
 
5 messaggi
Rispondi all’argomento


Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  











NOTIZIE PER LA SALUTE

Droga e persona

La droga, con la sua crescente diffusione, la facilità di acquisto, la rapidità di ass...

Droga, un problema da conoscere per poterlo affrontare Droga, un problema da conoscere per poterlo affrontare

ABCsalute.it, per rispondere al proprio compito di informare correttamente sui grandi temi della sal...

Tecniche di fertilizzazione e tumore ovarico: quali sono i rischi Tecniche di fertilizzazione e tumore ovarico: quali sono i rischi

Le donne che si sottopongono a trattamenti per aumentare la propria fertilità in vista della ...

Neuroimmagini mostrano gli effetti della droga sul cervello Neuroimmagini mostrano gli effetti della droga sul cervello

Il Dipartimento per le Politiche Antidroga (DPA) ha guidato una ricerca basata sulle neuroimmagini p...



TROVA LO SPECIALISTA

Studio di Psicologia e Psicoterapia TRE - Dott.ssa Gisa Maniscalco

Lo Psicologo a Palermo Dott.ssa Maniscalco nel suo Studio TRE si occupa di diagn...

Dott.ssa Erminia Ida Maria Falzarano

Lo Psicologo ad Airola Dott.ssa Erminia Falzarano affronta con i suoi pazienti i...

Dott. Prof. Antonio Pala D.Q. - D.Ac
Associazione "Istituto di Scienze Olistiche"

Il Prof. Antonio Pala Psicologo a Cagliari adotta un approccio olistico nel qual...

Hygieia Clinica e Formazione

L'Istituto di Formazione a Trapani Hygieia svolge un'attività specia...



ABCsalute S.r.l. ora axélero S.p.A. Copyright 2009 - 2019 ©Tutti i diritti riservati - C.F./Partita IVA IT 07731860966
Sede Legale: via Cartesio, 2 20124 Milano - Cap. Soc. € 68.000,00 i.v - R.E.A. Milano n. 1978319 - N.Telefono +39 02 83623320 - info@axelero.it

Aggiornato al 20/03/2017 - Il sito si finanzia con gli abbonamenti dei medici inserzionisti e non riceve finanziamenti dalla pubblicità o dalla visualizzazione di contenuti commerciali.
Il contenuto editoriale del sito non è influenzato dalle fonti di finanziamento.