Indietro

Il ruolo sociale del podologo è costituito dall’assistenza sanitaria


Menu


Il ruolo sociale del Podologo. Tra gli impegni di alto valore etico vi è quello dell’assistenza sanitaria domiciliare agli anziani non autosufficienti, che costituisce un ruolo sociale del Podologo di evidente rilievo ed è in grado di prevenire una gamma assai vasta di patologie del piede tra cui il piede diabetico.

Nel particolare caso del piede diabetico la prevenzione e la cura specializzata sono in grado di limitare drasticamente il numero delle amputazioni delle dita del piede e i Podologi, diventando una rete territoriale di assistenza sanitaria, contribuiscono a ridurre le spese determinate dalle degenze ospedaliere.

Un’adeguata valorizzazione del ruolo sociale del Podologo professionale fa parte delle attività di sensibilizzazione sviluppate dall’A.I.P.

 

La collaborazione interprofessionale. Altri aspetti dell’attività istituzionale dell’A.I.P. riguardano le forme di collaborazione e le convenzioni con gli Enti e le Istituzioni allo scopo di facilitare un crescente inserimento del Podologo nel nostro paese.

Un documento significativo è il protocollo d'intesa sottoscritto nel 1994 con i Medici di Medicina Generale, che evidenzia in modo significativo come si desideri raggiungere una collaborazione tra il Podologo il Medico.

Un altro esempio rilevante è la proposta di Convenzione con il Comune di Roma, inserita nella programmazione socio-sanitaria territoriale.

Per concludere, può essere evidenziato il progetto di un polo podologico di ricerca, formazione e assistenza da realizzarsi nella Regione Lazio mediante una forma di collaborazione organica con l'Ente Regionale della capitale.

 

Le prospettive. Ciò che si è fatto fino ad ora è sicuramente rilevante ma altre iniziative devono essere intraprese in armonia con le linee guida che hanno sempre caratterizzato l’impegno dell’A.I.P. per far sì che la Podologia rappresenti una realtà importante nella struttura socio- sanitaria italiana anche per il ruolo sociale del Podologo.

Lo sviluppo professionale di chi ha conseguito la laurea in Podologia procederà in sintonia con le novità e gli aggiornamenti continui che si verificheranno nel corso degli anni con l'unica finalità, peculiare di ogni tipo di assistenza sanitaria, del benessere del paziente.

Lo sforzo in questa direzione dell’A.I.P., condotto con tenace competenza, oggi permette felicemente di constatare che i risultati sono ogni giorno più soddisfacenti e il ruolo sociale del Podologo acquista sempre maggior prestigio e rinomanza.

Pubblicato il 29/11/2011

Modificato il 29/11/2011

Fonti:

Rocco Menechella Coordinatore Editoriale A.I.P.

Bollettino dell’Ordine - Bimestrale - Anno 63 – N. 2 Maggio Giugno 2011 Pagg. 26 e segg.

 


lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. ora axélero S.p.A. Copyright 2009 - 2019 ©Tutti i diritti riservati - C.F./Partita IVA IT 07731860966
Sede Legale: via Cartesio, 2 20124 Milano - Cap. Soc. € 68.000,00 i.v - R.E.A. Milano n. 1978319 - N.Telefono +39 02 83623320 - info@axelero.it

Aggiornato al 25/05/2019 - Il sito appartiene a un'azienda privata e si finanzia con gli abbonamenti dei medici inserzionisti