Indietro

Alterazioni, distorsioni e tendiniti interessano ciascun metatarso e i peronieri


Menu

L’avampiede valgo. L’avampiede valgo si caratterizza per il margine laterale (5° metatarso) più alto di quello mediale (1° metatarso).
Ponendo l’articolazione sotto-astragalica in posizione neutra l'avampiede risulta in posizione di eversione nei confronti del retropiede.
L’avampiede valgo si presenta in due forme distinte; nel primo caso, le teste di ogni metatarso sono in eversione; nel secondo caso la testa del primo metatarso è in posizione di flessione rispetto alla pianta, mentre le altre sono in posizione normale o risultano vare rispetto al retropiede.
Nel secondo caso di piede valgo, la flessione plantare del primo raggio può diventare una struttura non modificabile perché rigida; semirigida; riducibile e quindi curabile.

L’appoggio. Nella fase di appoggio, l'articolazione sottoastragalica si sforza di operare una compensazione statica spostando il piede in posizione supina e compiendo un’inversione per consentire al margine laterale dell'avampiede di appoggiarsi in qualche modo al suolo.
Poiché questa supinazione risulta anomala, la capacità del piede di assorbire l'impatto con il suolo, e in particolare di adattarsi alle superfici accidentate, è inferiore.

Il piede rigido. Quando siamo in presenza di una struttura rigida il piede subisce con maggiore frequenza lesioni da fatica che interessano il quinto raggio o la testa del primo metatarso.
Possono anche verificarsi distorsioni a carattere recidivo del settore esterno della caviglia; oppure tendiniti dei peronieri; alterazioni biomeccaniche secondarie; eccessive e prolungate sollecitazioni dei muscoli peronieri che, per contrastare la supinazione, devono allungarsi in modo abnorme.

Avampiede valgo e piede cavo. L'avampiede valgo spesso coesiste con un piede cavo (per l’accresciuta altezza degli archi longitudinali). Questa deformità viene di solito chiamata piede cavo varo o semplicemente piede cavo.
Effettuando un esame clinico approfondito è facile evidenziare che il primo raggio è flesso con gli altri raggi in una collocazione neutra.

lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. ora axélero S.p.A. Copyright 2009 - 2019 ©Tutti i diritti riservati - C.F./Partita IVA IT 07731860966
Sede Legale: via Cartesio, 2 20124 Milano - Cap. Soc. € 68.000,00 i.v - R.E.A. Milano n. 1978319 - N.Telefono +39 02 83623320 - info@axelero.it

Aggiornato al 11/11/2019 - Il sito si finanzia con gli abbonamenti dei medici inserzionisti e non riceve finanziamenti dalla pubblicità o dalla visualizzazione di contenuti commerciali.
Il contenuto editoriale del sito non è influenzato dalle fonti di finanziamento.