Indietro

L’assistenza agli anziani non può prescindere dalla prevenzione delle malattie del piede


Menu


L’assistenza agli anziani. Sul piano progettuale l’A.I.P. sta sviluppando un'iniziativa specifica destinata a offrire una prevenzione delle malattie del piede e un’assistenza agli anziani più qualificata ed efficace.

In Italia il progressivo aumento delle aspettative di vita, e la conseguente presenza sempre più numerosa di anziani, portano come conseguenza la necessità di una sempre maggiore attenzione al piede, che esercita un'azione decisiva nel loro equilibrio fisiologico.

Se i piedi sono sofferenti è difficile camminare e se le cure non sono adeguate un'iniziale difficoltà può degenerare in patologie invalidanti in grado di ridurre sensibilmente la mobilità degli anziani, fino a decretarne l'immobilità,cosa che determina una grave conseguenza sociosanitaria.

 

La prevenzione delle malattie del piede. Nell’ambito dell’assistenza agli anziani, l'azione sanitaria preventiva nei confronti di quelli di loro che presentano condizioni di fragilità del piede è indispensabile anche perché il 70/80% di essi rivela l'esistenza di malattie podaliche sia lievi sia gravi; queste ultime escludono la possibilità di camminare e possono provocare cadute che molte volte sono seguite dalla frattura dell'osso femorale.

È perciò evidente il ruolo basilare della prevenzione delle malattie del piede e dell’assistenza podologica.

 

Le malattie podaliche degli anziani. Le malattie del piede maggiormente presenti negli anziani sono quelle causate dalle disfunzioni metaboliche ( diabete ) cui fanno seguito quelle di carattere artrosico degenerativo.

L’eventualità di contrarle cresce con l'aumentare dell'età.

 

Il Podologo e gli anziani. Per valutare quale sia la funzione del Podologo nei confronti dei problemi degli anziani, è necessario considerare alcuni elementi significativi:

   - l’anziano spesso vive da solo;

   - l’anziano ignora o anche solo trascura le malattie del piede;

   - l’anziano spesso non sa a chi rivolgersi in caso di necessità;

   - l’anziano spesso non conosce l'esistenza della figura professionale del Podologo;

   - l’anziano spesso si rivolge a figure che non sono abilitate a curare il piede rischiando che la situazione si aggravi.

 

L’anziano ha quindi la necessità di una diagnosi approfondita e di un'efficace riabilitazione che gli consenta di recuperare un'efficienza che migliori la sua qualità di vita.

 

L’A.I.P. e la Società Italiana di gerontologia . Nel 2004 l’A.I.P. e la Società italiana di Gerontologia hanno concordato e sottoscritto un protocollo d'intesa allo scopo di far interagire l'assistenza podologica con quella geriatrica rispondendo a uno degli interessi primari dei cittadini e cioè a quello dell’assistenza agli anziani.

 

Gli impegni dell’A.I.P. Come è noto l'Associazione Italiana Podologi da oltre trent'anni rappresenta i Podologi italiani sia nel nostro paese sia nei confronti delle istituzioni internazionali di categoria più qualificate.

L’A.I.P. inoltre collabora con l'Università La Sapienza di Roma con la funzione di coordinare il Corso di laurea in Podologia e di fornire la propria collaborazione attiva nell'organizzazione dei principali master dedicati al piede diabetico e alla postura.

L’A.I.P. è anche impegnata nell'organizzazione di diversi corsi di formazione nei quali i partecipanti acquisiscono i crediti formativi ECM.

È risultato anche di particolare rilievo il recente Congresso Nazionale nel quale è stato dibattuto il tema della collaborazione tra la Medicina Generale e la Podologia anche in funzione dell’assistenza agli anziani e della prevenzione delle malattie del piede.

Nella stessa occasione sono stati evidenziati i progressi i raggiunti dalle terapie innovative destinate alla cura delle patologie del piede.

Pubblicato il 29/11/2011

Modificato il 29/11/2011

Fonti:

Benedetto Leone e Rocco Menechella Ufficio Stampa e Comunicazione Associazione Italiana Podologi - Per Approfondire Vedi Link


lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. ora axélero S.p.A. Copyright 2009 - 2019 ©Tutti i diritti riservati - C.F./Partita IVA IT 07731860966
Sede Legale: via Cartesio, 2 20124 Milano - Cap. Soc. € 68.000,00 i.v - R.E.A. Milano n. 1978319 - N.Telefono +39 02 83623320 - info@axelero.it

Aggiornato al 20/10/2019 - Il sito appartiene a un'azienda privata e si finanzia con gli abbonamenti dei medici inserzionisti