Indietro

L’appoggio del piede è compromesso da deformazioni come quella dell’alluce valgo


Menu

Le alterazioni dell’appoggio del piede.Tra le varie patologie di cui si occupa il Podologo vi sono anche quelle che determinano le alterazioni dell’appoggio del piede.

Tra queste le più frequenti sono: alluce valgo, piede piatto, piede cavo, metatarsalgia e tallonite.

 

L’alluce valgo. È una grave deformazione che riguarda il primo dito, l’alluce appunto.

La parte anteriore del piede (avampiede) si allarga in una sorta di ventaglio e provoca la formazione di una protuberanza caratteristica (cipolla), insieme alla deviazione laterale della falange; si determina così l’angolo di valgismo, con conseguente arrossamento e tumefazione.

L'alluce valgo, tipico soprattutto delle donne, ha come effetto principale un dolore presente anche in posizione di riposo.

 

Il piede piatto. È un’alterazione dell’anatomia del piede che influisce, riducendolo, sull’arco plantare con l’effetto di aumentare la superficie d'appoggio del piede.

Il piede piatto spesso è associato al valgismo calcaneare (quando il calcagno si sposta verso l'esterno) e/o all’abbassamento centrale dell'arco.

Le diverse tipologie di piede piatto sono evidenti nell’impronta lasciata dal piede su una superficie ad esempio sabbiosa.

 

Il piede cavo. Questa deformazione, che  può essere congenita o acquisita, consiste in un arco plantare eccessivo.

L’appoggio sul terreno è limitato al calcagno e alla parte anteriore del piede.

È il contrario del piede piatto che si appoggia totalmente al suolo.

 

La metatarsalgia. È il dolore del metatarso (avampiede) che fa seguito a varie cause.

 

La tallonite. Si tratta di un’affezione al retropiede (calcagno) che provoca un dolore talvolta anche acuto.

 

L’equilibrio statico e dinamico. Per eliminare le anomalie, spesso dolorose, e recuperare un adeguato equilibrio statico e dinamico con un appoggio del piede che consenta di camminare in modo corretto, il Podologo conosce ed è in grado di applicare efficacemente le terapie e i correttivi necessari alle diverse condizioni del paziente fino al caso estremo di indirizzarlo verso un intervento di chirurgia ortopedica dopo un’ accurata analisi diagnostica sia manuale e sia strumentale.

lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. ora axélero S.p.A. Copyright 2009 - 2020 ©Tutti i diritti riservati - C.F./Partita IVA IT 07731860966
Sede Legale: via Cartesio, 2 20124 Milano - Cap. Soc. € 68.000,00 i.v - R.E.A. Milano n. 1978319 - N.Telefono +39 02 83623320 - info@axelero.it

Aggiornato al 22/01/2020 - Il sito si finanzia con gli abbonamenti dei medici inserzionisti e non riceve finanziamenti dalla pubblicità o dalla visualizzazione di contenuti commerciali.
Il contenuto editoriale del sito non è influenzato dalle fonti di finanziamento.