La guida dinamica del
corpo umano
cerca
nell'atlante
cerca
nelle patologie

Atlante Anatomico » Patologie » EMBOLIA POLMONARE ACUTA SUBMASSIVA

EMBOLIA POLMONARE ACUTA SUBMASSIVA

Si parla di embolia polmonare acuta submassiva, quando viene interessato almeno un segmento polmonare.

CAUSE

I fattori di rischio per la trombosi venosa profonda sono:

  • Sesso femminile
  • Età maggiore di 40 anni
  • Obesità
  • Fumo di sigarette
  • Fratture degli arti inferiori
  • Neoplasie polmonari, gastrointestinali e genitourinarie
  • Gravidanze
  • Terapia anticoncezionale
  • Immobilizzazioni prolungate
  • Diabete mellito.

DIAGNOSI

La diagnosi viene effettuata con:

  • Accurato esame obiettivo che valuta le condizioni generali del paziente, il dolore alla palpazione profonda del polpaccio (segno di Bauer), ildolore al polpaccio durante la flessione dorsale del piede (segno di Homan) e il dolore al polpaccio durante il colpo di tosse (segno di Laurel),
  • Esami ematochimici che mostrano l’aumento del D-dimero (prodotto della lisi plasmatica della fibrina),
  • Emogas analisi che evidenzia un’ipossiemia (pressione parziale dell’ossigeno minore di 80 mmHg) e ipocapnia (pressione parziale dell’anidride carbonica minore di 40 mmHg),
  • Radiografia del torace per escludere la presenza di altre patologie (polmonite, edema polmonare acuto, pneumotorace),
  • Elettrocardiogramma che evidenzia tachicardia sinusale, onde P polmonari e blocco di branca destro completo di recente insorgenza,
  • Ecocolordoppler venoso degli arti infveriori il quale documenta e conferma la trombosi venosa profonda,
  • Angiografia polmonare, esame più importante per la diagnosi di embolia polmonare.  Questo ci consente di visualizzare radiograficamente i vasi polmonari dopo iniezione di un mezzo di contrasto radiopaco.

TERAPIA

La terapia prevede la somministrazione di:

  • Farmaci anticoagulanti i quali prevengono la formazione di nuovi trombi
  • Farmaci fibrinolitici che hanno la funzione di dissolvere velocemente i trombi
  • Intervento chirurgico per la rimozione di un embolo molto grande mediante un tubicino flessibile inserito nei vasi sanguigni.

SINTOMI

I sintomi accusati dal paziente sono:

  • Dispnea (difficoltà a respirare) improvvisa
  • Dolore toracico improvviso e violento oppressivo a “colpo di pugnale”
  • Tachicardia (aumento della frequenza cardiaca)
  • Tosse persistente
  • Cianosi (colore bluastro della pelle dovuto ad ipossigenazione polmonare)
  • Emottisi (emissione di sangue proveniente dalle vie respiratorie).
lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. - Registrazione al Tribunale di Milano n. 491 del 24.07.2008 - Copyright 2008-2016
© Tutti i diritti riservati - P.I. 06355610962 - Per Informazioni 02.97383387 - info@abcsalute.it - Direttore

Società a socio unico, soggetta a direzione e coordinamento da parte di axélero S.p.A

Progetto di fusione per incorporazione di abcsalute s.r.l. in axélero S.p.A. ai sensi degli artt. 2501-ter e 2505 c.c.

Aggiornato al 05/12/2016