Home Comitato medico scientifico

Più informazione
più salute

SUGGERIMENTI Ricerca Nascondi suggerimenti
  • HOME
  • Blog
  • Come affrontare il colpo di calore

Indietro

Come affrontare il colpo di calore








vota


Articolo aggiornato il 22 giugno 2017.

 

Prendere il sole per ore, a testa scoperta, senza protezione solare e senza alternare la tintarella a un bagno in mare è il modo migliore per farsi venire un collasso da colpo di calore. Esposto a temperature molto alte per un tempo prolungato, il corpo non riesce sempre a disperdere attraverso il sudore tutto il calore corporeo accumulato e reagisce con febbre, confusione mentale, svenimento e altri sintomi dell’insolazione.

 

Cos’è il colpo di calore? Anche detto colpo di sole o insolazione, è una condizione di malessere diffuso caratterizzata dall’ipertermia, cioè da un improvviso aumento della temperatura corporea dovuta a una prolungata esposizione al sole.

 

Il colpo di calore nei bambini è più frequente e pericoloso rispetto all’adulto, perché è in età infantile il corpo ha minori difese verso il sole, il sistema di termoregolazione è in fase di sviluppo e la superficie corporea ridotta limita l’evaporazione del calore in eccesso.

 

Sintomi ed effetti del colpo di caldo

I sintomi del colpo di calore si manifesta con:

 

  • Intenso mal di testa
  • Sonnolenza
  • Irritabilità
  • Vertigine
  • Febbre
  • Convulsioni
  • Crampi muscolari
  • Sensazione di brividi alla testa

 

L’insolazione provoca perdita di coscienza, grave disidratazione, svenimento e collasso da calore quando la temperatura corporea supera i 40°. Quest’ultimo è la conseguenza diretta della disidratazione che segue a giorni di esposizione al sole e scarsità di acqua. In dettaglio, il collasso da calore può essere di due tipi:

 

  • Deplezione di acqua: riduzione della quantità di acqua presente nell’organismo riconoscibile da sete eccessiva, debolezza, mal di testa e perdita di coscienza.
  • Deplezione salina: riduzione della quantità di sali presente nell’organismo caratterizzata da nausea e vomito, crampi muscolari frequenti e vertigini.

 

Colpo di calore: cosa fare?

Per affrontare il colpo di calore togliere gli abiti alla persona colpita e alleggerirla il più possibile, dar da bere piccoli sorsi d’acqua a temperatura ambiente per evitare la congestione, portare la persona in un luogo fresco e ben arieggiato, aiutare la termoregolazione con spugnature d’acqua fredda.

 

Perché affrontare l’insolazione quando si può evitarla del tutto? Per prevenire il colpo di calore si deve:

 

  • Fare una ricca colazione
  • Vestire abiti leggeri
  • Evitare sforzi fisici
  • Bere molta acqua
  • Bagnare polsi e fronte
  • Rinfrescare il corpo con getti costanti d’acqua fresca ma non fredda;
  • Stuzzicare snack salati come crackers o pane e prosciutto crudo che eviterà anche il calo di pressione.

 

Nei casi estremi, se gli effetti del colpo di calore non si placano, è necessario contattare il più vicino pronto soccorso per evitare che l’eccessiva disidratazione comprometta la lucidità mentale e funzioni fisiologiche dell’organismo.


Nessun commento inviato


Lascia un commento

Comment form Prima di commentare leggi le Avvertenze di rischio e delle Condizioni d'uso del sito, è necessario prenderne visione

 Con l'inserimento dei miei dati dichiaro di aver preso visione delle Avvertenze di Rischio  e del Trattamento dei dati.
*



Tutti i campi (*) sono richiesti




lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. ora axélero S.p.A. Copyright 2009 - 2020 ©Tutti i diritti riservati - C.F./Partita IVA IT 07731860966
Sede Legale: via Cartesio, 2 20124 Milano - Cap. Soc. € 68.000,00 i.v - R.E.A. Milano n. 1978319 - N.Telefono +39 02 83623320 - info@axelero.it

Aggiornato al 26/09/2020 - Il sito si finanzia con gli abbonamenti dei medici inserzionisti e non riceve finanziamenti dalla pubblicità o dalla visualizzazione di contenuti commerciali.
Il contenuto editoriale del sito non è influenzato dalle fonti di finanziamento.