Home Comitato medico scientifico

Più informazione
più salute

SUGGERIMENTI Ricerca Nascondi suggerimenti
  • HOME
  • Blog
  • Proteine nelle urine in gravidanza: pree-clampsia per il 5% delle donne

Indietro

Proteine nelle urine in gravidanza: pree-clampsia per il 5% delle donne

Proteinuria in gravidanza
Proteinuria in gravidanza - www.istockphoto.com






vota


L’eccessiva presenza delle proteine nelle urine in gravidanza è fonte di preoccupazione per le future mamme. Non a caso è uno dei parametri più indagati: tra le numerose analisi a cui la donna si sottopone durante la gestazione quello delle urine è il più frequente tanto da essere ripetuto circa una volta al mese per 9 mesi.

 

A cosa serve l’esame delle urine in gravidanza?

L’esame delle urine consente di monitorare l’andamento della gravidanza rilevando la presenza di valori alterati che potrebbero portare allo sviluppo di patologie come diabete gestazionale, gestosi e infezioni alle vie urinarie.

 

L’esito più temuto è l’eccessiva presenza delle proteine nelle urine in gravidanza. La proteinuria si manifesta quando le proteine che dovrebbero restare in circolo – come emoglobina e albumina – vengono espulse dai reni attraverso la minzione.

 

Avere la proteinuria alta è una condizione frequente e associata a disturbi transitori dovuti alla gestazione: intenso stress psico-fisico, prolungata attività fisica, esposizione a temperature troppo alte o troppo basse.

 

Entro un certo limite, il livello di proteine nelle urine in gravidanza è considerato normale o ben tollerato. La situazione diventa preoccupante quando si superano i 150 mg/l di urina su test singolo e i 300 mg/l nella raccolta giornaliera delle urine. In generale, il medico prescrive la raccolta delle urine nell’arco delle 24 ore per accertarsi del carattere temporaneo o costante dalla proteinuria.

 

Rischio pree-clampsia o gestosi

Se le analisi attestano valori costantemente alti di proteinuria possono crearsi le condizioni per lo sviluppo di pree-clampsia.

La pree-clampsia è una sindrome data dalla compresenza di tre sintomi che può manifestarsi esclusivamente durante la gestazione: proteine nelle urine, ipertensione arteriosa ed edemi soprattutto agli arti inferiori.

Tra i tre, è proprio la presenza di urine nelle urine in gravidanza – specie dell’albumina – a insinuare nel medico il sospetto di pree-clampsia. Il quadro clinico si completa se ai sintomi propri della sindrome si aggiungono cefalea, fosfeni, dolore epigastrico a barra e crisi eclamptiche che possono compromettere la salute di mamma e feto.

 

Il 3-5% delle donne in gravidanza sperimenta la pree-clampsia, mentre la vera e propria patologia, la clampsia o gestosi, colpisce circa 1 donna su 200. La clampsia è una patologia piuttosto complessa che può causare insufficienza renale, disfunzioni epatiche gravi, aumento del tempo di protrombina, microangiopatia, anemia emolitica, trombocitopenia, disturbi di carattere visivo culminante in uno stato di cecità assoluta ma in genere reversibile.

 

Quando la gestosi è conclamata, il medico interviene per ridurre le proteine nelle urine della donna in gravidanza e valuta i pro e i contro di un parto anticipato: nella maggior parte dei casi è la soluzione più efficace per tutelare la vita e il benessere di mamma e bambino.


Nessun commento inviato


Lascia un commento

Comment form Prima di commentare leggi le Avvertenze di rischio e delle Condizioni d'uso del sito, è necessario prenderne visione

 Con l'inserimento dei miei dati dichiaro di aver preso visione delle Avvertenze di Rischio  e del Trattamento dei dati.
*



Tutti i campi (*) sono richiesti




lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. ora axélero S.p.A. Copyright 2009 - 2019 ©Tutti i diritti riservati - C.F./Partita IVA IT 07731860966
Sede Legale: via Cartesio, 2 20124 Milano - Cap. Soc. € 68.000,00 i.v - R.E.A. Milano n. 1978319 - N.Telefono +39 02 83623320 - info@axelero.it

Aggiornato al 13/12/2019 - Il sito si finanzia con gli abbonamenti dei medici inserzionisti e non riceve finanziamenti dalla pubblicità o dalla visualizzazione di contenuti commerciali.
Il contenuto editoriale del sito non è influenzato dalle fonti di finanziamento.