Home Comitato medico scientifico

Più informazione
più salute

SUGGERIMENTI Ricerca Nascondi suggerimenti
  • HOME
  • Blog
  • Vivere bene con il diabete a scuola: il vincitore di #5innovazioni

Indietro

Vivere bene con il diabete a scuola: il vincitore di #5innovazioni

Vincitori di #5innovazioni
Vincitori di #5innovazioni con il progetto Vivere bene a scuola con il diabete






vota


Ieri abbiamo trasmesso in diretta web la premiazione del progetto #5innovazioni promosso da Sanofi che ha girato l’Italia in cinque tappe per conoscere da vicino i progetti innovativi per facilitare la gestione del diabete. Oggi ripercorriamo l’evento conclusivo per chi se lo fosse perso e, in particolare, presentiamo l’innovazione vincitrice che si è aggiudicata €20.000 destinati alla realizzazione del progetto. Ricordiamo che la giuria di #5innovazioni si è composta da esperti del diabete e rappresentanti delle Istituzioni: Antonio Gaudioso, CittadinanzAttiva e Presidente giuria;

 

Emanuela Baio, Segretario di giuria; Lorenzo BecattinI, Intergruppo parlamentare sul diabete; Luigi D’ambrosio Lettieri, Intergruppo parlamentare sul diabete; Giovanni Lamenza, Diabete Italia; Paola Pisanti, Ministero della Salute; Annarosa Racca, Presidente Federfarma; Walter RicciardI, Presidente ISS.
 

Vince la Puglia con “Vivere bene con il diabete a scuola”

La scuola è il luogo in cui bambini e ragazzi trascorrono circa un terzo della propria vita. Sentirsi accettati ed essere coinvolti in ogni attività scolastica è fondamentale per la crescita personale di ogni studente, e questo è particolarmente vero per chi convive con una malattia con il diabete.

 

Da questo presupposto nasce l’idea dell’Associazione Pugliese per l’aiuto al Giovane con Diabete (APGD): formare adeguatamente gli insegnanti e tutto il personale scolastico a saper gestire le esigenze dei ragazzi diabetici, e predisporre nell’Istituto scolastico delle aree a loro dedicate, come quella in cui gli studenti possono andare ogni volta che c’è bisogno di misurare la glicemia o prendere l’insulina. La vita scolastica coinvolge anche l’alimentazione e l’attività sportiva, due ambiti delicati per la persona diabetica: da qui la definizione di un piano alimentare e di attività fisiche su misura degli studenti con diabete.

 

L’educazione alla gestione degli studenti diabetici passa da incontri, brochure e altro materiale informativo, come il cortometraggio “Dolce come il miele” in cui gli stessi studenti diventano protagonisti per mostrare, in modo diretto, cosa significa convivere con il diabete.

Menzione speciale al progetto sardo “Cereal 14/20”

 

La giuria ha riconosciuto una menzione speciale a Cereal 14/20, l’innovazione presentata dall’associazione sarda Diabete Zero. Ha presentato una proposta di studio per l’uso di alcune farine tradizionali in grado di migliorare determinati parametri delle persone con diabete per preparare pane e altri prodotti da forno compatibili con le necessità alimentari dei diabetici. L’innovazione Cereal 14/20 ha riscosso molto entusiasmo da parte dei membri della giuria per la sua originalità e per il suo valore storico.
Di seguito, la presentazione video del progetto vincitore Vivere bene con il diabete a scuola.


Nessun commento inviato


Lascia un commento

Comment form Prima di commentare leggi le Avvertenze di rischio e delle Condizioni d'uso del sito, è necessario prenderne visione

 Con l'inserimento dei miei dati dichiaro di aver preso visione delle Avvertenze di Rischio  e del Trattamento dei dati.
*



Tutti i campi (*) sono richiesti




lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. ora axélero S.p.A. Copyright 2009 - 2019 ©Tutti i diritti riservati - C.F./Partita IVA IT 07731860966
Sede Legale: via Cartesio, 2 20124 Milano - Cap. Soc. € 68.000,00 i.v - R.E.A. Milano n. 1978319 - N.Telefono +39 02 83623320 - info@axelero.it

Aggiornato al 17/10/2019 - Il sito appartiene a un'azienda privata e si finanzia con gli abbonamenti dei medici inserzionisti