Guarda gli argomenti della categoria:  

Autore Messaggio
_Pitch
Utente di ABCsalute.it
Messaggi: 1
Buongiorno,
intanto vi ringrazio per il servizio che offrite e le varie consulenze.
Sono una ragazza di quasi 26 anni, 1,70 cm x 52,5 kg, non fumo, non bevo, non pratico (per ora, ma vorrei riprendere) attività sportiva ma sono spesso in giro in bici.
Premettendo che soffro di ansia (ironia della sorte sono laureata in Psicologia), ultimamente ho sviluppato degli attacchi di panico (per i quali mi sto curando con ansiolitici). Al Pronto Soccorso mi hanno fatto un elettrocardiogramma e, nonostante mi sia stato detto che non avessi niente, hanno però anche notato un “blocco branca destra” (che presenta anche mio padre). A ottobre ho fatto un holter e anch’esso aveva riportato solo qualche extrasistole ed episodio di tachicardia. La frequenza cardiaca media è 89 e la pressione è nella norma (intorno ai 120/70).
Ora, mi sto spaventando (forse anche complici gli attacchi di panico che non ti fanno più sentire “padrona” del tuo corpo”), in quanto su Internet (ahimé purtroppo) ho letto della sindrome di Brugada, che colpisce i giovani con cuore sano, sindrome ereditaria. Da parte di mia nonna molti parenti sono morti di arresto cardiaco a riposo o nel sonno, anche se spesso avevano più di 50 anni. Io stessa una notte verso ottobre 2018 mi sono svegliata di soprassalto, agitata, ma, contrariamente alle altre volte, dove insieme ad agitazione ho anche tachicardia, quella volta lì il mio battito è rimasto piuttosto lento. Il mio timore è di essermi svegliata proprio perché il cuore si stava fermando, come spesso succede a chi ha la sindrome di Brugada (oltretutto presento anche il blocco alla branca destra, come i pazienti della sindrome).
Se ripenso al mio passato, inoltre, una volta (unica volta) mentre andavo in bici, a 14 anni, ho avuto un principio di svenimento, nel senso che vedevo tutto nero (non ci vedevo più) e hanno dovuto sdraiarmi e darmi dello zucchero. Ma a parte quella volta lì, non mi era mai capitato prima. Temo che quella fosse una sincope caratteristica di chi ha la sindrome di Brugada.
In ultimo, quando ho provato la pressione recentemente, la macchinetta, che faceva un “bip” per ogni battito, ha saltato qualche battito, come se il cuore si fosse fermato, ma io non ho percepito nessuna extrasistola (ormai le conosco).
In ultimo, praticamente da quando sono bambina (tant'è che i miei genitori mi fecero fare vari esami, tra cui anche test da sforzo, tutti positivi), dopo un leggero sforzo fisico riporto sempre del fiatone.
Per tutti questi motivi sono spaventatissima, sono praticamente convinta di avere la sindrome di Brugada, tanto più che non dormo più la notte per paura di morire nel sonno.
A breve farò una visita (prescritta dal mio medico) per un ecocardiogramma e un’altra visita da un aritmologo, ma so anche che spesso la sindrome non viene diagnosticata (se non con esami invasivi o genetici) perché asintomatica.
Ringrazio chiunque di voi sia capace di darmi una lettura obiettiva della cosa, in particolare dei cinque sintomi sottolineati che mi stanno mandando in paranoia, e, nel caso, rassicurarmi.
 
1 messaggio
Rispondi all’argomento


Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  





ESAMI O PRESTAZIONI MEDICHE CORRELATE

Visita Medicina Interna

L'internista è un medico che ha numerose competenze multidisciplinari tali da consentirgli di valutare patologie complesse e multifattoriali che, normalmente, necessitano dell'intervento di altrettant...

Check up Cardiologico

Il Check up cardiologico è uno screening completo del cuore e delle sue funzionalità. Si articola in una serie di esami che, insieme, concorrono a delineare il quadro completo della salute cardiaca de...

ECG con prova da sforzo

L'elettrocardiogramma (ECG) con prova da sforzo cardiorespiratoria, o test ergometrico, è un'indagine strumentale che consiste nell'effettuazione un ECG durante l'esecuzione di uno sforzo fisico.L'ele...

EcoCardioColordoppler

L'EcoCardioColordoppler è un esame diagnostico ampliamente usato in cardiologia perché permette al medico di analizzare le strutture cardiache e l'anatomia del cuore in modo non invasivo, Il paziente ...







NOTIZIE PER LA SALUTE

Un caso di emiatrofia facciale incompleta: concorso di tecniche

Riassunto Dopo aver descritto i tratti salienti delle più comuni delle patologie malformative...

SINDROME METABOLICA

La sindrome metabolica è una condizione clinica associata a situazioni come il sovrappeso e l...

SINDROME DI CUSHING SINDROME DI CUSHING

La sindrome di Cushing è una patologia causata da un eccesso di produzione dell'ormone cortis...

SINDROME DI BECHET

La sindrome di Bechet è una malattia sistemica infiammatoria cronica ricorrente caratterizzat...



TROVA LO SPECIALISTA

Dr Guidalberto Guidi

Il Cardiologo di Torino Dr Guidalberto Guidi ha maturato nel tempo, con la prati...

Dr Fabio Fincati

Il Cardiologo a Milano Dr Fabio Fincati, oltre ad essere specializzato nelle pat...

Dr Giuseppe Scaccianoce

Il Dr Giuseppe Scaccianoce, Cardiologo a Catania, oltre ad una prestigiosa forma...



ABCsalute S.r.l. ora axélero S.p.A. Copyright 2009 - 2019 ©Tutti i diritti riservati - C.F./Partita IVA IT 07731860966
Sede Legale: via Cartesio, 2 20124 Milano - Cap. Soc. € 68.000,00 i.v - R.E.A. Milano n. 1978319 - N.Telefono +39 02 83623320 - info@axelero.it

Aggiornato al 20/03/2017 - Il sito si finanzia con gli abbonamenti dei medici inserzionisti e non riceve finanziamenti dalla pubblicità o dalla visualizzazione di contenuti commerciali.
Il contenuto editoriale del sito non è influenzato dalle fonti di finanziamento.