La guida dinamica del
corpo umano
cerca
nell'atlante
cerca
nelle patologie

Atlante Anatomico » Patologie » SINDROME DI CUSHING

SINDROME DI CUSHING

La sindrome di Cushing è una patologia causata da un eccesso di produzione dell'ormone cortisolo (ormone dello stress, che ha la funzione di aumentare la gittata cardiaca, la glicemia e ha la funzione di distruggere le proteine) da parte del surrene (ghiandola endocrina situata sul polo superiore del rene).

CAUSE

E' una malattia alquanto grave che colpisce prevalentemente il sesso femminile tra i 20 e i 40 anni. Tale sindrome può insorgere anche per:

  • Aumento di secrezione dell'ormone ACTH o corticotropina (che ha la funzione di stimolare le ghiandole surrenali a produrre cortisolo) per un'alterazione della ghiandola ipofisaria (ghiandola endocrina situata alla base del cranio proprio dietro il naso)
  • Trattamento prolungato con farmaci corticosteroidi ad alte dosi o con farmaci contenenti come molecola la corticotropina (ACTH)

DIAGNOSI

La diagnosi si basa su un attento esame obiettivo che mira a valutare le condizioni generali del paziente e in un quadro conclamato la diagnosi è abbastanza semplice da effettuare. La conferma si ha valutantdo la presenza nel sangue e nelle urine prodotte nelle 24 ore elevati livelli di cortisolo, ma sono necessari ulteriori indagini ormonali e strumentali per definire la vera causa della sindrome.

TERAPIA

La terapia della sindrome di Cushing varia a seconda della sua origine. Nelle forme primitive dovute a disfunzione della ghiandola ipofisi o del surrene, si prevede una terapia chirurgica o radiante e quando queste non sono attuabili si somministrano farmaci che riducono la produzione del cortisolo come il ketoconazolo. Nelle forme secondarie (iatrogene) a cure prolungate con farmaci cortisonici, si procede alla riduzione delle dosi del farmaco fino all'interruzione del trattamento.

SINTOMI

I sintomi della sindrome di Cushing sono:

  • Faccia a luna piena
  • Rossore del viso
  • Obesità a livello addominale e del viso
  • Dimagrimento progressivo degli arti
  • Strie rossastre presente sull'addome
  • Frequenti mal di testa
  • Acne e seborrea
  • Osteoporosi
  • Aumento della pressione arteriosa
  • Irsutismo (aumento dei peli sul viso e sul corpo) nelle donne
  • Depressione del tono dell'umore

L'aumento del cortisolo plasmatico può recare al paziente numerose complicanze come:

  • Diabete
  • Infezioni frequenti
  • Fratture da osteoporosi

I medici consultabili appartengono ad una libera scelta di abcsalute.it e non sono integrati nella sintergia "Atlante Anatomico Dinamico" con l'Università LA SAPIENZA

Consulta i medici

Consulta gli articoli

Disfunzioni tiroidee: perché minacciano la salute dei capelli?

Articolo a cura del Prof. Francesco Lippi, Medico Chirurgo Specialista in Endocrinologia. Il bulbo pilifero è…

L’endocrinologia interviene in caso di alterazioni ghiandolari

L'endocrinologia è quella parte della medicina che studia le ghiandole a secrezione interna (dal greco endo krino: secerno…

lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. ora axélero S.p.A. Copyright 2009 - 2017 ©Tutti i diritti riservati - C.F./Partita IVA IT 07731860966
Sede Legale: via Cartesio, 2 20124 Milano - Cap. Soc. € 68.000,00 i.v - R.E.A. Milano n. 1978319 - N.Telefono +39 02 84161616 - info@axelero.it

Aggiornato al 28/07/2017