Indietro

Sesta malattia: malattia infettiva che si manifesta con febbre e macchie

clicca per votare





Sesta malattia Sesta malattia Febbre Febbre Linfonodo Linfonodo


Scritto da

Gaia Cortese, giornalista professionista (Ordine regionale della Lombardia)


Pubblicato il 19/07/2010

Modificato il 19/07/2010

La sesta malattia è una malattia infettiva acuta benigna, che colpisce quasi esclusivamente bambini di età compresa tra i sei mesi e i due anni. È una malattia esantematica caratterizzata da febbre di breve durata, seguita da un’eruzione cutanea: l' infiammazione delle mucose orofaringee è di modesta entità e si manifesta anche un ingrossamento della zona dietro l’orecchio e dei linfonodi del collo.
In seguito la temperatura corporea si normalizza e le condizioni migliorano; nello stesso momento si ha un’eruzione cutanea di macchie dal colore rosa tenue che dal tronco si trasmettono alle estremità del corpo. L’esantema persiste per uno o due giorni, oppure può scomparire in poche ore. La sesta malattia ha un’incubazione di 9 - 12 giorni: inizia con febbre alta (da 39,5 a 40,2 °C) che dura tre giorni, accompagnata da malessere, irritabilità (soprattutto nel lattante) e, a volte, da convulsioni.

 

Colpisce i bambini, ma sempre di più gli adulti
La sesta malattia si chiama così perché è la sesta malattia infettiva e esantematica descritta dalla medicina: la prima è la scarlattina, la seconda è il morbillo e la terza è la rosolia; la quarta malattia è una forma lieve di scarlattina e la cosiddetta quinta malattia è il megaloeritema infettivo.
La sesta malattia è causata da due virus appartenenti alla famiglia degli Herpes Virus, che infettano i linfociti B. Il contagio avviene attraverso le vie respiratorie, soprattutto tramite i portatori adulti in stato di apparente buona salute. Negli adulti la sesta malattia si manifesta sempre più frequentemente e provoca sindromi epatiche e febbre.

 

Antipiretici e rimedi naturali per la sesta malattia
La terapia per combattere la sesta malattia si basa sulla somministrazione di farmaci antifebbrili, come il paracetamolo. Se si ricorre all’omeopatia Pulsatilla 9 CH è un rimedio consigliabile se le macchie si protraggono per più di tre giorni.



Fonti:

- Enciclopedia Treccani (Novecento) - Ist. della Enciclopedia Italiana fondata da Giovanni Treccani Ed. 1990 - Autori e riferimenti scientifici: vedi link
- Enciclopedia della Medicina - DeAgostini Ed. 2010 - Autori e riferimenti scientifici: vedi link
- L'Universale della Medicina - Garzanti Ed. 1995 - Autori e riferimenti scientifici: vedi link





Commenti

Attenzione per poter inviare il tuo commento devi effettuare l'accesso con le tue credenziali oppure Registrati
Commenta anche tu

Articoli

lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. - Registrazione al Tribunale di Milano n. 491 del 24.07.2008 - Copyright 2008-2016
© Tutti i diritti riservati - P.I. 06355610962 - Per Informazioni 02.97383387 - info@abcsalute.it - Direttore

Società a socio unico, soggetta a direzione e coordinamento da parte di axélero S.p.A

Progetto di fusione per incorporazione di abcsalute s.r.l. in axélero S.p.A. ai sensi degli artt. 2501-ter e 2505 c.c.

Aggiornato al 06/12/2016