Home Comitato medico scientifico

Più informazione
più salute

SUGGERIMENTI Ricerca Nascondi suggerimenti
  • HOME
  • Blog
  • Metodo heavy duty: come funziona?

Indietro

Metodo heavy duty: come funziona?

Metodo heavy duty
Metodo heavy duty - Wikipedia






vota


Il metodo Heavy Duty è una tecnica di allenamento creata ed elaborata negli anni ’80 dal campione di body-builder Mike Mentzer, uno dei primi ad andare contro corrente ritenendo che molti principi di allenamento all’epoca fossero sbagliati.
L’allenamento Heavy Duty permette di sviluppare una buona massa muscolare, ed è caratterizzato da sessioni di attività fisica brevi, intensi e infrequenti (B.I.I.).

 

L’allenamento ad “alta intensità, basso volume” è caratterizzato da i seguenti punti:

 

Monoserie. Pochi esercizi e multiarticolari. Non sono presi in considerazioni gli addominali poiché coinvolti e allenati durante gli esercizi multiarticolari, cioè quegli esercizi che coinvolgono più di un’articolazione – e quindi più gruppi muscolari –nell’esecuzione del movimento. Fanno parte di questi esercizi: squat, stacchi a gambe tese, affondi, pressa a 45°, panca piana, rematore con bilanciere, lat machine.

 

Incremento graduale del carico. Anche se limitato, il carico deve essere sempre presente sessione dopo sessione.

 

Ripetizioni protratte fino al totale esaurimento muscolare. Numero di ripetizioni non precisato, variabile in base agli esercizi e al distretto muscolare da allenare.

 

Riscaldamento appropriato ed esecuzione lenta e controllata. Per evitare infortuni si consiglia di rispettare la cadenza di 4 secondi per completare la fase negativa e 4 secondi per completare quella positiva.

 

Supercompensazione, ossia recupero molto lungo tra le sessioni. Frequenza di allenamento ridotto ogni 4 o 5 giorni, inferiore per un principiante e superiore per un professionista o atleta, e in ogni caso variabile da soggetto a soggetto e strettamente correlato a fattori come sonno, abitudini di vita, alimentazione, integrazione.

 

La validità del metodo Heavy Duty andrebbe dimostrata negli anni: ogni miglioramento iniziale potrebbe essere frutto di uno sconvolgente cambiamento nel metodo di allenamento come potrebbe essere il metodo di Mike.
Tutti coloro che hanno bisogno di indicazioni più tecniche e specifiche possono contattarmi direttamente sul mio sito internet, nel quale troveranno anche tante altre informazioni sulle mie attività e specializzazioni.


4 commenti

  1. Bilal ha detto:

    Ho deciso di cominciare ad usare il metodo heavy duty dopo un anno di allenamento classico con buoni risultati…ma mi è sorto il dubbio su quali possano essere gli integratori ideali da usare con questo metodo. .cosa ne pensa lei?

    • Andrea ha detto:

      Per prima cosa bisogna intraprendere un regime alimentare corretto in base al proprio allenamento e al dispendio di calorie e energie durante il giorno. Soltanto dopo tale valutazione è possibile valutare una corretta e mirata integrazione come BCCA aminoacidi prima dopo e durante seduta di allenamento e un post workout con proteine e carboidrati complessi ma solo dopo un controllo sul proprio regime alimentare da uno specialista Dietista! Spero di essere stato utile.

  2. Fabio ha detto:

    Tra una sessione e l’altra è possibile fare attività aerobica (una corsetta) oppure questo andrebbe a compromettere la fase di recupero?

    • andrea ha detto:

      Ciao Fabio una sezione aerobica non andrebbe a inficiare l’allenamento basta mantenersi nel range cardiaco esatto per i propri obiettivi. Per altre info non esitare a contattarmi


Lascia un commento

Comment form Prima di commentare leggi le Avvertenze di rischio e delle Condizioni d'uso del sito, è necessario prenderne visione

 Con l'inserimento dei miei dati dichiaro di aver preso visione delle Avvertenze di Rischio  e del Trattamento dei dati.
*



Tutti i campi (*) sono richiesti




lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. ora axélero S.p.A. Copyright 2009 - 2019 ©Tutti i diritti riservati - C.F./Partita IVA IT 07731860966
Sede Legale: via Cartesio, 2 20124 Milano - Cap. Soc. € 68.000,00 i.v - R.E.A. Milano n. 1978319 - N.Telefono +39 02 83623320 - info@axelero.it

Aggiornato al 20/09/2019 - Il sito appartiene a un'azienda privata e si finanzia con gli abbonamenti dei medici inserzionisti