Indietro

Prof. Dr Fernando Aiuti

Medico Chirurgo Specializzato in Allergologia e Immunologia Clinica

Menu
laurea

    20/11/1961 - MEDICINA E CHIRURGIA (ROMA "LA SAPIENZA")

    Iscrizione all'albo

    06/06/1962 - Albo Provinciale dei Medici Chirurghi di ROMA (Ordine della Provincia di ROMA) n. 14908

    Abilitazione

    1962 /1  - Medicina e Chirurgia (ROMA "LA SAPIENZA")


Tra le infezioni delle alte vie respiratorie troviamo il normale mal di gola

Mal di gola con febbre 8-10 volte all’anno è normale in un bambino dell’asilo

Scritto da
Prof. Dr Fernando Aiuti

Pubblicato il
10/08/2012

Le infezioni alle vie respiratorie. L’importanza delle infezioni delle vie respiratorie dipende anche dalla loro frequenza e dall’età delle persone nelle quali ricorrono.

Se si tratta di adulti, 1, 2,  3 o anche 4 o 5 infezioni delle alte vie respiratorie (come riniti, faringiti, laringiti) all'anno, specie nei periodi invernali, rientrano nella normalità.

Se invece sono più di 4 o 5 e sono accompagnate da febbre, allora è necessario sospettare che qualcosa non va.

Infatti se si presenta la faringite, un po’ di mal di gola con prurito e irritazione o anche il raffreddore, ma non c’è la febbre, il fatto che si ripeta 4 o 5 volte all’anno può essere normale.

Se però ogni volta queste infezioni sono accompagnate da febbre tra 37,5 - 38° che dura 3 o 4 giorni, allora vale la pena andare più a fondo negli esami immunologici per capire quale sia il problema.

 

La  febbre in età pediatrica. Naturalmente il problema è completamente diverso in età pediatrica perché per i bambini al di sotto dei 2 anni, avere delle infezioni febbrili 8-10 volte all’anno rientra addirittura nella normalità specie se vanno all’asilo nido.

Molte mamme lamentano che il figlio “sta sempre male” ma non devono preoccuparsi.

Tra i 6 e i 12 anni la normalità è di 4-5 infezioni febbrili all'anno.

Poi si passa all'adolescenza con una frequenza più o meno come quella dell’adulto.

Anche in questo caso va fatta una distinzione tra le infezioni delle alte e delle basse vie respiratorie.

Un altro concetto importante è quello della durata dell’infezione.

Se dura 2 o 3 giorni, è una cosa banale che va via da sola anche senza l’antibiotico.

Se invece dura 4 o 5 giorni e bisogna ricorrere all’antibiotico non è più normale.

 

Il tampone orale per le infezioni delle alte vie respiratorie. Molte sono le persone che vanno a fare il tampone orale.

La prima constatazione banale è che esse si precipitano impaurite dal medico se il tampone rivela la presenza di germi e di una flora batterica mista.

Invece avere uno stafilococco, uno streptococco o la candida in bocca, e quindi un’infezione delle alte vie respiratorie, nel 30 - 50 - 80% dei casi è normale.

Tuttavia non siamo più in presenza di una banale mal di gola quando si rivela la presenza dello Streptococco Beta Emolitico del gruppo A (SBEA).

O anche quando si trova un Meningococco nel tampone nasale di un portatore sano, oppure un germe più raro che non è un normale saprofita.

Bisogna allora fare la terapia eradicante con antibiotici, sia nel caso dello Streptococco Beta Emolitico del gruppo A, sia nel caso del Meningocco.

In particolare i portatori sani di meningococco devono essere curati perché possano trasmettere la meningite ad altre persone.



clicca per votare






Commenti

Attenzione per poter inviare il tuo commento devi effettuare l'accesso con le tue credenziali oppure Registrati
Commenta anche tu
lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. ora axélero S.p.A. Copyright 2009 - 2021 ©Tutti i diritti riservati - C.F./Partita IVA IT 07731860966
Sede Legale: via Cartesio, 2 20124 Milano - Cap. Soc. € 68.000,00 i.v - R.E.A. Milano n. 1978319 - N.Telefono +39 02 83623320 - info@axelero.it

Aggiornato al 25/01/2021 - Il sito si finanzia con gli abbonamenti dei medici inserzionisti e non riceve finanziamenti dalla pubblicità o dalla visualizzazione di contenuti commerciali.
Il contenuto editoriale del sito non è influenzato dalle fonti di finanziamento.