Indietro

Dott.ssa Paola Vinciguerra

Psicologia

Menu
laurea

    1980 - Laurea in Psicologia - indirizzo applicativo (Roma)

    Iscrizione all'albo

    08/11/1990 - Albo degli Psicologi del Lazio (Ordine degli Psicologi del Lazio) n. 1943

    Abilitazione

    Esercizio dell'attivita psicoterapeutica


In una crisi economica occorre avere un pensiero positivo

La psicologia aiuta a trovare il pensiero positivo necessario in una crisi economica

Scritto da
Dott.ssa Paola Vinciguerra

Pubblicato il
07/09/2012

Proseguiamo a parlare di crisi economica e stress da articoli precedenti.

Crisi economica e pensiero positivo. Chi è coinvolto nelle difficoltà dovute alla crisi economica attuale va assolutamente aiutato a recuperare un miglior rapporto di fiducia con se stesso.

A questo proposito noi di Eurodap diamo la possibilità di frequentare corsi di “instant therapy” che aiutano a organizzare un pensiero positivo, a migliorare la respirazione, a imparare le tecniche per abbassare l’ansia e lo stress e quindi a combattere il disagio psicologico che si sta creando a causa della crisi economica. Lo scopo è quello di non depauperare le energie dell’individuo perché possa trovare dentro di sé il modo di affrontare il disagio in maniera operativa e costruttiva.

 

La reazione creativa. Questo perché alcune possibilità le può avere. Come diceva Steve Jobs la creatività non è inventare qualcosa ma è fare in maniera diversa quello che già c'è. Per fare questo però occorre avere il cervello sgombro, non essere depressi, non sentirsi dei falliti, non sentirsi in pericolo perché altrimenti non avremo mai l’energia sufficiente per creare la reazione.

 

Il sostegno psicologico. Per prima cosa dobbiamo tener presente che siamo in un paese che ha dei seri problemi ad accettare l'aiuto della psicologia perché c’è ancora una cultura siciliana dove l'uomo è forte. Basti pensare che al contrario in Inghilterra, per affrontare la crisi economica, hanno assunto 8000 psicoterapeuti seguendo il suggerimento degli economisti, non degli esperti della salute.

Gli economisti hanno pensato: abbiamo una popolazione stressata e allarmata, la dobbiamo sostenere perché altrimenti non solo non è produttiva ma costa e il Pil scende. Se invece diamo un sostengo alla popolazione possiamo prevedere di fare alzare il Pil di un punto e mezzo. La cosa pare stia funzionando: la decisione è stata presa a marzo del 2011 e quest'anno questi collaboratori sono stati riconfermati.

Quindi una risposta positiva ci deve essere. Ho detto questo per ribadire che non dobbiamo lasciarci andare pensando che è normale essere stressati e ansiosi con i tempi che corrono. In una situazione che non sta migliorando, anzi ogni giorno è più allarmante, non possiamo vivere in uno stato d'animo del genere e quindi essere ogni giorno più ansiosi, più depressi e più stressati.

 

Gli strumenti operativi. Per prima cosa occorre appuntare l'attenzione sul fatto che il patrimonio più importante non ci viene dall’esterno ma siamo noi. Dobbiamo quindi farci aiutare dalla psicologia che ci dà gli strumenti operativi da usare nel quotidiano per diventare giorno dopo giorno più stabili, più determinati e per sentirci meno minacciati in questo particolare momento di crisi economica. Occorre il sostegno psicologico per rinforzare la fiducia in noi stessi e per combattere, con il pensiero positivo, la sensazione di allarme, disagio o paura che si potrebbe impossessare di noi schiacciandoci e aumentando le nostre sintomatologie giorno dopo giorno. A fianco di questo sarebbe necessaria un’informazione sociale che indicasse, in questo momento di crisi economica, le reali possibilità rese disponibili dalla pubblica amministrazione come corsi di specializzazione, sovvenzioni, ecc. che la gente non conosce anche per il proprio atteggiamento di sfiducia in sé stessa e nelle Istituzioni.

Di crisi economica e consumismo parliamo anche in un altro articolo.



clicca per votare






Commenti

Attenzione per poter inviare il tuo commento devi effettuare l'accesso con le tue credenziali oppure Registrati
Commenta anche tu
lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. ora axélero S.p.A. Copyright 2009 - 2020 ©Tutti i diritti riservati - C.F./Partita IVA IT 07731860966
Sede Legale: via Cartesio, 2 20124 Milano - Cap. Soc. € 68.000,00 i.v - R.E.A. Milano n. 1978319 - N.Telefono +39 02 83623320 - info@axelero.it

Aggiornato al 06/07/2020 - Il sito si finanzia con gli abbonamenti dei medici inserzionisti e non riceve finanziamenti dalla pubblicità o dalla visualizzazione di contenuti commerciali.
Il contenuto editoriale del sito non è influenzato dalle fonti di finanziamento.