Dott.ssa Paola Vinciguerra

Psicologia

Menu
laurea

    1980 - Laurea in Psicologia - indirizzo applicativo (Roma)

    Iscrizione all'albo

    08/11/1990 - Albo degli Psicologi del Lazio (Ordine degli Psicologi del Lazio) n. 1943

    Abilitazione

    Esercizio dell'attivita psicoterapeutica


La vacanza giusta

Scritto da
Dott.ssa Paola Vinciguerra

Pubblicato il
27/03/2013

Roma, 13 lug. (Adnkronos Salute) - Villeggiatura in albergo per le casalinghe, sempre impegnate a prendersi cura degli altri, e orologio nel cassetto per i manager in ferie che possono in questo periodo dimenticare di essere puntuali. "La vacanza salutare è quella che rompe gli schemi abituali di vita, va scelta accuratamente tenendo presente anche l'attività che si svolge durante l'anno". Lo afferma Paola Vinciguerra, psicologa, psicoterapeuta e presidente dell'Eurodap, Associazione europea disturbi da attacchi di panico.

 

"Le vacanze da momento di relax rigenerante, tese a risolvere lo stato di stress e stanchezza, possono anche trasformarsi in situazioni di tensione e nervosismo", spiega l'esperta. "Bisogna sceglierle con cura - continua - perché le ferie saranno la nostra ricarica che dovrà accompagnarci per buona parte dell’inverno. Affinchè si ottengano i migliori benefici da una vacanza questa deve prevedere tendenzialmente situazioni diverse da quelle che si vivono durante l'inverno. E visto che le ore di lavoro occupano la maggior parte della giornata di una persona, scegliamo allora una vacanza che ci faccia fare l’opposto di quello che viviamo nella nostra professione". Ecco alcuni consigli per le diverse professioni: MANAGER - La vacanza ideale è quella con ritmi lenti. La persona deve essere cioè libera di scegliere che cosa fare e che cosa non fare. I programmi non vanno imposti dall’esterno, ma decisi di volta in volta sulla base dei propri desideri. Durante l'anno il manager deve essere sempre efficiente, organizzare il lavoro degli altri, ha decine e decine di impegni. In vacanza non devono esistere orari da seguire. IMPIEGATI - La vacanza giusta è nei villaggi o nelle strutture che propongono diverse attività. Luoghi di questo tipo fanno venire voglia di muoversi, di conoscere altre persone e poi si è stimolati continuamente in maniera diversa. Cosa che invece non capita durante tutto l'anno. Il lavoro dell'impiegato è infatti molto tranquillo, ripetitivo, le mansioni sono sempre le stesse. Spesso noiose. Gli stimoli riaccendono la voglia di vivere



clicca per votare






Commenti

Attenzione per poter inviare il tuo commento devi effettuare l'accesso con le tue credenziali oppure Registrati
Commenta anche tu
lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. ora axélero S.p.A. Copyright 2009 - 2020 ©Tutti i diritti riservati - C.F./Partita IVA IT 07731860966
Sede Legale: via Cartesio, 2 20124 Milano - Cap. Soc. € 68.000,00 i.v - R.E.A. Milano n. 1978319 - N.Telefono +39 02 83623320 - info@axelero.it

Aggiornato al 28/03/2020 - Il sito si finanzia con gli abbonamenti dei medici inserzionisti e non riceve finanziamenti dalla pubblicità o dalla visualizzazione di contenuti commerciali.
Il contenuto editoriale del sito non è influenzato dalle fonti di finanziamento.