Indietro

Dott.ssa Paola Vinciguerra

Psicologia

Menu
laurea

    1980 - Laurea in Psicologia - indirizzo applicativo (Roma)

    Iscrizione all'albo

    08/11/1990 - Albo degli Psicologi del Lazio (Ordine degli Psicologi del Lazio) n. 1943

    Abilitazione

    Esercizio dell'attivita psicoterapeutica


Menopausa e andropausa incidono sulla sessualità

Scritto da
Dott.ssa Paola Vinciguerra

Pubblicato il
04/04/2011

Menopausa e andropausa. La Dott.ssa Vinciguerra è conscia che la menopausa e l'andropausa siano fasi, fisiologiche e psicologiche, molto delicate.

Come tali vanno quindi a incidere prima di tutto sulla sessualità; per quanto riguarda l'uomo sulla dimensione fisiologica di risposta al desiderio, ma comunque anche per la donna che avrà il problema della secchezza e dell'evidente calo della pulsione.

La Dott.ssa Vinciguerra è anche consapevole che alla base dei comportamenti umani non ci sia la biologia, ma ci sia la psicologia che poi diventa biologia.

Una donna, che ama sé stessa, che ha un rapporto equilibrato con sé stessa e ha vissuto la sua sessualità e la sua femminilità, non sarà inibita dalla menopausa e non cercherà un ventenne per sentirsi giovane, come un uomo che, se è in grado di vivere tranquillamente il divenire della vita, forse non ha bisogno della ventenne per sentirsi ancora efficiente.

 

La crisi da menopausa. In presenza di una crisi da menopausa bisogna vedere anzitutto quale sia il cambiamento ormonale perché gli ormoni sono alla base dell'umore e quindi come esiste una depressione post partum può esistere anche una depressione da menopausa.

Quindi nei casi specifici come prima cosa si deve valutare proprio l'aspetto chimico, che è fondamentale, e poi si passa a lavorare sulla persona per distoglierla dall'aspetto molto spesso rappresentato dalla vecchiaia.

La vecchiaia può infatti essere intesa come fine, come precarietà della vita, in grado di privare la persona del suo potere; quindi molto spesso lo psicoterapeuta lavora sulla menopausa in questo senso, per fare riacquistare alla donna un altro senso del sé, non collegato a un'idea di fertilità o di valenza estetica ma collegato a tutta un'altra serie di aspetti della personalità ai quali forse lei non ha mai dato valore.

 

L'ossessione estetica. Per quanto concerne il problema della chirurgia estetica ossessiva allo scopo di ricuperare la giovinezza, occorre tenere presente che tutto ciò che è ossessivo e tende a risolvere il disagio psicologico sarà assolutamente inconcludente e distruttivo.

Mantenersi fisicamente piacevole e in grado di rimanere agili e quindi in forma è giusto ma bisogna considerare il nostro aspetto in generale senza insistere sui dettagli.

È quindi positivo cercare di mantenere una freschezza globale con la cura di noi ma non lo è altrettanto l'ossessione di fermare il tempo.

L'alternativa è quindi: fermare il tempo o mantenersi nel tempo?



clicca per votare






Commenti

Attenzione per poter inviare il tuo commento devi effettuare l'accesso con le tue credenziali oppure Registrati
Commenta anche tu
lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. ora axélero S.p.A. Copyright 2009 - 2020 ©Tutti i diritti riservati - C.F./Partita IVA IT 07731860966
Sede Legale: via Cartesio, 2 20124 Milano - Cap. Soc. € 68.000,00 i.v - R.E.A. Milano n. 1978319 - N.Telefono +39 02 83623320 - info@axelero.it

Aggiornato al 03/12/2020 - Il sito si finanzia con gli abbonamenti dei medici inserzionisti e non riceve finanziamenti dalla pubblicità o dalla visualizzazione di contenuti commerciali.
Il contenuto editoriale del sito non è influenzato dalle fonti di finanziamento.