Indietro

Dr Annalisa Pizzetti

Medico Chirurgo Specialista in Dermatologia e Venereologia

Menu
laurea

    02/11/1988 - Medicina e Chirurgia (Roma)

    Iscrizione all'albo

    12/07/1989 - Albo Provinciale dei Medici Chirurghi di Roma (Ordine della Provincia di Roma) n.40841

    Specializzazione

    04/12/1992 - Dermatologia e Venereologia N.O.

    Abilitazione

    1988 /1 - Medicina e Chirurgia (Roma)


I filler più recenti ed efficaci

Scritto da
Dr Annalisa Pizzetti

Pubblicato il
27/03/2013

I filler più progrediti e recenti sono costituiti da molecole pure di acido ialuronico. In realtà ci sono tante forme di acido ialuronico in commercio.

 

I filler sicuri. In tutta sicurezza ci si può affidare a 5 o 6 prodotti in commercio perché sono i più testati da un punto di vista scientifico e hanno anche una casistica importante alle spalle.
Infatti a volte esce un prodotto nuovo senza casistica e quindi bisogna fare molta attenzione, specie all’inizio, che non provochi effetti collaterali dannosi.

 

I filler testati. Questi prodotti di qualità sono quindi formati da molecole testate anche dai medici stessi, perché sono usate da lungo tempo e sono quindi le loro molecole che sono ormai supersicure. Quando si parla di questi prodotti ciò significa che le procedure sono costituite da infiltrazioni di acido ialuronico come per altri presidi ma con l’uso di acido ialuronico polimerizzato non quindi in fase liquida, ma reso chimicamente come un gel.

 

I filler in gel. Essendo un gel questo acido ha una consistenza plastica e quindi quando si inietta in un solco cutaneo è in grado di a rialzarlo perché fa una lieve massa al di sotto della depressione che si è creata nella pelle. Si inietta quindi in minime dosi lungo il solco che si vuole eliminare in modo che questo si riempia tornando al pari con l’epidermide. Così diminuiscono le varie rughe o pieghe.

 

I filler vanno dentro le rughe. Questa tecnica di riempimento deve essere eseguita con la massima attenzione perché non si deve andare oltre il livello richiesto dalla singola situazione perché, invece di ottenere il pareggio delle cute, si determinerebbe un rigonfiamento.
Il filler viene quindi immesso dentro le rughe, le pieghe e i solchi specie quelli più profondi.
Il filler viene depositato o in maniera lineare o creando dei piccoli ponfi che poi sono massaggiati.
Il sistema si è rivelato un metodo ottimo per curare le vere e proprie depressioni cutanee che con il tempo aumentano inevitabilmente.

 

Filler per tutte le depressioni cutanee. Le depressioni da curare possono essere anche profonde perché questi prodotti si presentano in almeno 5 concentrazioni diverse che vanno dal gel leggero detto anche fine lines (linee sottili) che viene applicato molto in superficie per leggeri avvizzimenti cutanei ed è adatto ad eliminare le linee vicino agli occhi quando inizia la prima increspatura delle guance; al filler leggermente più polimerizzato per il solchi medi; a quello per solchi ramificati e quindi in forma di gel più denso che si inietta più in profondità ottenendo che colmi il solco o la piega profonda.

 

I filler e la loro applicazione. L’uso dei filler richiede naturalmente una particolare abilità da parte dell’operatore e comporta la scelta del prodotto perfettamente adatto alle esigenze del paziente e dell’inestetismo che si deve curare.
Questa applicazione esige una specifica manualità per non creare ad esempio ematomi provocati dalla presenza di capillari nel derma e nell’epidermide.
Quando si procede con eccessiva velocità la pelle viene schiacciata e con essa i capillari provocandone la rottura.
La tecnica deve quindi essere molto lenta ed è indispensabile conoscere la situazione della pelle del paziente, perché il filler se è inserito troppo superficialmente si vede, e si sente al tatto, un leggero gonfiore, mentre se lo si introduce troppo in profondità nel tessuto adiposo viene eliminato in poco tempo.
Avendo l’accortezza di iniettare l’acido ialuronico nel livello giusto dello strato superficiale si evita che gli enzimi lo riassorbano troppo velocemente e l’impianto dura quindi di più nel tempo.



clicca per votare






Commenti

Attenzione per poter inviare il tuo commento devi effettuare l'accesso con le tue credenziali oppure Registrati
Commenta anche tu
lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. ora axélero S.p.A. Copyright 2009 - 2019 ©Tutti i diritti riservati - C.F./Partita IVA IT 07731860966
Sede Legale: via Cartesio, 2 20124 Milano - Cap. Soc. € 68.000,00 i.v - R.E.A. Milano n. 1978319 - N.Telefono +39 02 83623320 - info@axelero.it

Aggiornato al 20/07/2019 - Il sito appartiene a un'azienda privata e si finanzia con gli abbonamenti dei medici inserzionisti