Indietro

Dr Annalisa Pizzetti

Medico Chirurgo Specialista in Dermatologia e Venereologia

Menu
laurea

    02/11/1988 - Medicina e Chirurgia (Roma)

    Iscrizione all'albo

    12/07/1989 - Albo Provinciale dei Medici Chirurghi di Roma (Ordine della Provincia di Roma) n.40841

    Specializzazione

    04/12/1992 - Dermatologia e Venereologia N.O.

    Abilitazione

    1988 /1 - Medicina e Chirurgia (Roma)


La pelle sensibile pone problemi risolvibili con l’uso di creme dermatologiche

Scritto da
Dr Annalisa Pizzetti

Pubblicato il
27/03/2013

La salute della pelle. La Dott.ssa Annalisa Pizzetti, medico chirurgo e specialista in dermatologia e medicina estetica, esercita la propria attività professionale con criteri continuamente aggiornati e da tempo ha approfondito i problemi relativi alla salute della pelle e quindi alle sue patologie e agli effetti che determinano l'invecchiamento cutaneo. 

 

La pelle e le sue creme. La pelle sensibile è quella pelle che reagisce negativamente ad alcuni prodotti verso i quali altri soggetti non manifestano alcuna reazione.

Oltre ad evitare, nei casi di pelle sensibile, l'uso di creme generiche, scarsamente documentate o addirittura artigianali e forse anche scarsamente igieniche, è indispensabile affidarsi esclusivamente a creme dermatologiche garantite sul piano qualitativo e scientifico.

Infatti queste creme, che si acquistano in farmacia o in profumeria, grazie al loro perfezionamento ottenuto con una costante, impegnativa e costosa ricerca scientifica di alto livello realizzata in particolare dalle grandi multinazionali dei cosmetici, non creano problemi di reazioni sulla pelle ma solo benefici, salvo casi assai limitati, che dipendono esclusivamente da particolari caratteristiche del soggetto. 

 

La pelle sensibile. Se una persona, a causa di fattori di sensibilizzazione che possono avere innumerevoli varianti, reagisce ad alcune sostanze con arrossamenti, bruciori e altre alterazioni cutanee, attribuibili alla circostanza che è affetta da intolleranze un po' come quelle alimentari, siamo in presenza di una caratteristica specifica del soggetto e non della sostanza utilizzata.

Quando si evidenzia una reazione negativa è ovvio che si debba eliminare immediatamente quanto applicato e, dopo un periodo di astinenza da qualsiasi tipo di cosmetico utilizzando solo creme lenitive e antinfiammatorie, si debbano seguire i consigli del dermatologo per indirizzarsi su un prodotto diverso, efficace e soprattutto perfettamente tollerato. 

 

Le creme e le allergie. Sperimentare preventivamente l'effetto di una crema su altre parti del corpo, che non siano il viso, è del tutto inutile: la pelle del volto è infatti particolarmente delicata e risponde alle sollecitazioni in modo del tutto diverso.

Le reazioni cutanee, in particolare nella donna, possono dipendere anche dalla condizione ormonale che la rende in alcuni periodi più ricettiva nei confronti di alcune sollecitazioni biologiche e chimiche.

È ovvio che nei soggetti allergici o ipersensibili questi fenomeni sono acuiti anche in modo particolarmente evidente. 

 

La ricerca e la sperimentazione. Le creme dermatologiche di grandi case sono di qualità elevatissima.

Ricordiamo infatti che queste creme sono prive di parabeni, paraffine, profumi e altre sostanze che potrebbero causare reazioni: il loro rischio è quindi sensibilmente ridotto.

In generale i prodotti dermatologici attuali sono frutto di un impegno nella ricerca di tipo biologico, farmacologico e tecnologico sollecitato anche dalla domanda del mercato.

Infatti ad un consumatore sempre più esigente il marketing deve dare risposte in termini di affidabilità, di efficacia, di praticità e di novità.

In particolare le aziende di alto livello studiano la capacità di penetrazione del siero o della crema, l'efficacia del principio attivo veicolato nella pelle e testano gli effetti ottenuti su un campione assai numeroso di soggetti dalle più diverse caratteristiche fisiche e fasce di età, di sesso diverso e con peculiari connotati etnici soprattutto per quanto riguarda la pigmentazione. 

 

Gli effetti delle creme specializzate. Quanto ai risultati estetici e fisiologici delle creme dermatologiche bisogna comunque tenere presente che non si possono attendere miracoli.

Queste creme non penetrano infatti nel profondo ma raggiungono solo l'epidermide mantenendosi relativamente in superficie.

Gli effetti "miracolosi" possono quindi essere ottenuti solo a livello epidermico.

L'applicazione di questi prodotti infatti compatta la pelle e la rende liscia ma, poiché il tempo non si ferma, non ha effetti sensibili sull'invecchiamento, come spesso si sostiene a sproposito.



clicca per votare






Commenti

Attenzione per poter inviare il tuo commento devi effettuare l'accesso con le tue credenziali oppure Registrati
Commenta anche tu
lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. ora axélero S.p.A. Copyright 2009 - 2017 ©Tutti i diritti riservati - C.F./Partita IVA IT 07731860966
Sede Legale: via Cartesio, 2 20124 Milano - Cap. Soc. € 68.000,00 i.v - R.E.A. Milano n. 1978319 - N.Telefono +39 02 84161616 - info@axelero.it

Aggiornato al 17/11/2017